Transat Jacques Vabre, Imoca 60 Prysmian Group

Pedote rilascia una boa meteo durante la Transat Jacques Vabre

Sport

18/11/2021 - 18:22
slam
slam

Nell'ambito del programma europeo E-Surfmar, che presenta tra gli obiettivi principali quello di mantenere 150 boe meteo permanentemente operative nell'Atlantico settentrionale e nell'Artico, Météo France ha chiesto ai partecipanti alla Transat Jacques Vabre di imbarcare alcune nuove nuove boe di monitoraggio e rilasciarle in determinati settori che verranno attraversati durante la regata. L'obiettivo principale del programma sostenuto da Météo France è migliorare la qualità delle previsioni meteorologiche grazie ad un aumento delle osservazioni dalla superficie marina in modo da integrare i dati raccolti dai satelliti che non sono in grado, ad esempio, di fornire elementi sulla pressione atmosferica.

La boa meteo rilasciata da Pedote durante la Transat Jacques Vabre
La boa meteo rilasciata da Pedote durante la Transat Jacques Vabre

 

Giancarlo Pedote, che ha basato il suo progetto sportivo a Lorient, in Bretagna, ha subito aderito all'iniziativa, consapevole dell'importanza di questo progetto.

Oggi, durante l'undicesimo giorno di regata, Giancarlo Pedote ha rilasciato la boa nella coordinata: 11°20'087 N e 022°48'271 W.

Giancarlo Pedote rilascia una boa meteo durante la Transat Jacques Vabre
Giancarlo Pedote rilascia una boa meteo durante la Transat Jacques Vabre

Le boe, strumenti per conoscere

Si tratta di boe Surface Speed Program (SSP) del peso di 22kg, che misurano ogni ora la pressione atmosferica, il suo andamento e la temperatura della superficie del mare, dati importanti non solo per la climatologia e le previsioni atmosferiche, ma anche per coloro che navigano a lunga distanza, per i quali le previsioni sono elementi di decisione importanti per la propria sicurezza.
 
Le SSP sono boe alla deriva, cioè non ancorate sul fondo ma che seguono la corrente. Sono dotate di un GPS che trasmette la posizione della boa sia per contestualizzare i dati raccolti, sia per localizzare la boa.

 

PREVIOS POST
MSC Crociere e Fincantieri varano la futura ammiraglia MSC Seascape
NEXT POST
Global Superyacht Forum, day 2: focus su The Water Revolution Foundation