I Tesori degli Abissi: alle grazie di Portovenere la Giornata del Mare per grandi e piccoli

I Tesori degli Abissi: alle grazie di Portovenere la Giornata del Mare per grandi e piccoli

I Tesori degli Abissi: alle grazie di Portovenere la Giornata del Mare per grandi e piccoli

Storia e Cultura

09/04/2024 - 18:30

Una mostra, una visita guidata alla Villa romana del Varignano vecchio, la presentazione del libro Gli abissi raccontano di Guido Gay e laboratori didattici per le scuole dedicati all’archeologia subacquea.

Il 10 e l’11 aprile in occasione della Giornata del Mare, Le Grazie di Porto Venere diventa teatro di iniziative dedicate ai Tesori degli abissi e all’archeologia subacquea.

La Giornata del mare, istituita nel 2017,  promuove il rispetto e la tutela dell'ambiente marino e lo sviluppo della cultura del mare e della marineria.

Il programma è stato messo a punto dall’Associazione La Nave di Carta, insieme al Cantiere della Memoria, Il Centro Nautico e Sommozzatori della Polizia di Stato, con la collaborazione della Pro Loco e il patrocinio del Comune di Porto Venere.

Gli appuntamenti:

Mercoledi 10 aprile –  Alle ore 17.00. Inaugurazione della mostra, I Tesori degli abissi al Cantiere della Memoria.  Il piccolo museo ospiterà le immagini delle esplorazioni subacquee effettuate da Guido Gay alla scoperta di relitti e tesori archeologici del Mar Ligure e del Mar Tirreno.

Alle ore 18 la visita guidata alla Villa Romana.

Alle ore 21 nell’ex convento degli Olivetani, la presentazione del libro ‘Gli abissi raccontano’ sulle esplorazioni e ritrovamenti effettuati dal ricercatore Guido Gay con il catamarano Daedalus e i mini sommergibili filoguidati da lui inventati e costruiti. L’immersione virtuale tra anfore, relitti e vita pulsante del mare sarà curata dalla biologa marina Giada Franci. Partecipa la direttrice della Villa romana Marcella Mancusi che racconterà il valore dei siti archeologici sottomarini e terrestri del territorio. Tutte le iniziative sono gratuite, ingresso libero fino a esaurimento posti.

Il libro  - Gli abissi raccontano di Guido Gay (Luglio Editore)  è un vero e proprio viaggio a bordo del catamarano-laboratorio Daedalus e dei mezzi sottomarini filoguidati, i ROV abissali Pluto, progettati, costruiti e impiegati da Gay per l'esplorazione dei fondali marini fino a duemila metri di profondità. L'autore ha tradotto in un libro la sua poliedrica attività attraverso 400 immagini e narrazioni in prima persona che ripercorrono la sua storia, dall’ideazione e creazione dei primi robot subacquei, fino alle più recenti scoperte, fra le quali spicca - per l’impatto mediatico avuto e le immagini esclusive raccolte - la localizzazione della corazzata Roma. Gay ha contribuito allo studio di organismi e ambienti marini profondi e alla scoperta e documentazione di 42 relitti romani. Un prezioso contributo agli archeologi per capire come e perché si navigava duemila anni fa e un emozionante viaggio nel tempo.

Giovedi 11 aprile GIORNATA DEL MARE - Dalle ore 9.00 sulla spiaggetta delle Grazie e in pineta le attività della Giornata del Mare dedicata alle scuole primarie e secondarie di primo grado del Comune di Porto Venere. L’archeologa Antonia Sciancalepore guiderà gli alunni delle scuole nel laboratorio pratico di archeologia marina: come si catalogano i reperti, come si disegnano, come si ricompongono. I sommozzatori del CNeS allestiranno una postazione per le dimostrazioni di immersione che i ragazzi potranno seguire sugli schermi. Ornello Ferraresi costruirà una sezione di nave romana oneraria per raccontare agli studenti le tecniche di carico. La goletta Oloferne sarà ormeggiata al pontile per visite e attività di marineria.

 
PREVIOUS POST
CN Rimini: successi di inizio stagione dall’O’Pen Skiff all’RS21
NEXT POST
Infortunio a bordo, Sericano e Tyrolit si ritirano dalla Niji 40