La barca elettrica di Candela può salvare Venezia dalla distruzione

La barca elettrica di Candela può salvare Venezia dalla distruzione

La barca elettrica di Candela può salvare Venezia dalla distruzione

Barca a motore

Da Candela
30/05/2022 - 19:29
advertising

Il Moto Ondoso – provocato dalla scia di imbarcazioni a motore – minaccia di erodere le fondamenta della "Città d'Acqua". Per combattere questo fenomeno, Candela presenterà Candela C-8, il primo daycruiser foiling capace di viaggiare a velocità elevate senza generare onda, 30 maggio 2022 durante il Salone Nautico di Venezia.


Per sostituire le imbarcazioni con motore a combustione interna è necessaria una barca elettrica che sia molto performante. Questo era l'obiettivo progettuale di Candela C-8, il daycruiser elettrico foiling che combina una rivoluzionaria tenuta di mare, autonomia da record, alta velocità e impatto ambientale zero.

I motoscafi elettrici con carene tradizionali da 28 piedi necessitano di molta potenza - circa 15 volte superiore a una tipica automobile familiare - il che si traduce in una autonomia ridotta ad alta velocità pur utilizzando batterie di grosse dimensioni.

L'azienda svedese ad alta tecnologia Candela utilizzato i principi di progettazione dell'industria aeronautica per sviluppare i suoi scafi foiling con guida computerizzata, che migliorano l'efficienza del 400% rispetto ai motoscafi tradizionali. Ciò consente al Candela C-8 di "volare" sul mare con un'autonomia maggiore rispetto a qualsiasi altra barca elettrica sul mercato, nonostante abbia una batteria più piccola.

Inoltre, Candela C-8 elimina praticamente tutti gli inconvenienti tipici dei motoscafi convenzionali: rollio e beccheggio, moto ondoso, emissioni, costi elevati del carburante e manutenzione.

C-8 vola lontano dall'attrito dell'acqua e delle onde. Il suo controller di volo, un computer che riceve l'input da 10 sensori posizionati attorno allo scafo, esegue automaticamente regolazioni all'assetto 100 volte al secondo regolando l'angolo di attacco del foil principale. Il sistema Candela C-Foil tiene conto dei venti, delle onde e dei diversi carichi per offrire una navigazione confortevole anche in condizioni meteorologiche avverse.

La barca elettrica di Candela può salvare Venezia dalla distruzione

Il C-8 ha una velocità massima di 30 nodi e utilizza appena 20 kW di potenza dalla sua batteria quando vola a 20 nodi. Può navigare per 2,5 ore al costo di soli 8 € senza necessità di ricarica, riducendo i costi di guida di oltre il 90% rispetto a un motoscafo tradizionale di dimensioni simili. Il motore Candela C-POD può funzionare per 3000 ore senza necessità di manutenzione, il che per un utente tipo equivale 25-50 anni di navigazione senza problemi.

Queste caratteristiche rivoluzionarie hanno portato Forbes Magazinea soprannominare Candela la "Tesla dei mari".

Il sistema C-Foil è stato sviluppato dagli ingegneri di Candela con esperienza nel settore dei droni e degli aerei ed è il primo del suo genere nel mondo della nautica.

La rivoluzionaria Candela C-8 debutterà lunedì 30 maggio al Salone Nautico di Venezia.

"Volare nel silenzio più assoluto, senza rollio e beccheggio e praticamente a costo zero, è semplicemente un'esperienza straordinaria. Dopo aver provato Candela C-8, sarà difficile tornare ai motoscafi tradizionali", afferma Gustav Hasselskog, fondatore e CEO di Candela.

"E' con grande orgoglio che presentiamo il C-8 al Salone di Nautico. La città dell'acqua, che vive di collegamenti acquei ma che risente anche dell'impatto del moto ondoso e delle emissioni causate dalle imbarcazioni con motore a combustione interna, è il luogo perfetto per dimostrare come l'imbarcazione di Candela possa contribuire a un mondo migliore, offrendo al contempo nuovi livelli di prestazioni", afferma Gustav Hasselskog.

Per i veneziani, la Candela C-8 potrebbe essere un possibile sollievo da una delle maggiori minacce per l'iconica città: il moto ondoso causato dalla scia dei motoscafi.

Il fenomeno del moto ondoso, causato dalle scie delle miriadi di taxi d'acqua veloci e delle imbarcazioni da diporto della città, causa la distruzione dei pali di legno su cui sono costruite le case. Gli studi suggeriscono che il 60% degli edifici veneziani è stato danneggiato in una certa misura dal moto ondoso, il che potrebbe portare al loro crollo.

Volando a 30 nodi, la silenziosa Candela C-8 genera una scia alta appena 5 cm, paragonabile alle onde create da una classica gondola veneziana.

Candela porterà la prima Candela C-8 al Salone Nautico di Venezia, a partire da lunedì 30 maggio. Il gran finale sarà la E Regatta, una competizione di durata tra barche elettriche.

advertising
PREVIOS POST
ADM emana nuove procedure per lavori su unità extra UE effettuati in Italia
NEXT POST
Al via questo fine settimana a Viareggio il IV Trofeo Seven Stars