Prime prove in mare per il superyacht CRN M/Y Rio

Superyacht

Da CRN
16/03/2022 - 12:48
mangusta
mangusta

Dopo lo spettacolare varo dello scorso 15 gennaio, lo yacht M/Y Rio, ultima opera d'arte true custom in acciaio e alluminio di CRN, ha iniziato con successo le prime prove in mare.

Il nuovo 62 metri è partito dalla Superyacht Yard di Ancona per una serie di prove di collaudo e prove funzionali; i primi controlli, a opera degli ingegneri e dei tecnici altamente specializzati CRN e di tecnici esterni, hanno verificato gli standard di eccellenza e qualità progettuale e costruttiva dello yacht attraverso le sue prestazioni e il livello di comfort.

M/Y Rio è stato progettato e costruito da CRN in stretta collaborazione con lo studio di design e architettura Omega Architects, che ha curato il concept degli esterni, e con lo studio di design Pulina Exclusive Interiors, che si è occupato degli interni.  TWW Yachts rappresenta l'armatore e TWW Yacht Management fornisce consulenza tecnica e supervisiona le attività di project management e di ispezione, durante le fasi finali del processo di costruzione.

Con un gross tonnage di 1218, una lunghezza di 62 metri e un baglio di 11,20 mt, il nuovo bespoke yacht può accogliere a bordo, nei suoi quattro ponti, fino a 12 ospiti, tra suite armatoriale - situata sul main deck - e 5 cabine ospiti di cui 2 vip - una posta nel main deck a prua e una nel lower deck a poppa - e 3 suite nel lower deck.

Lo yacht è dotato di due motori Caterpillar 3512C e può raggiungere una velocità massima di 15 nodi e di crociera di 12 nodi.

M/Y Rio è un'opera unica, sartoriale e altamente artigianale dal forte carattere sportivo espresso dalle linee tese e filanti dello scafo e dalla prua quasi verticale.

Lo yacht riflette appieno la personalità di un armatore appassionato della vita di bordo e si distingue per una sapiente distribuzione e valorizzazione degli spazi, con vaste e luminose zone living interne ed esterne che consentono di vivere un'inconfondibile esperienza di crociera condivisa.

 

PREVIOS POST
Codecasa: il nuovo progetto Falco 24 yacht Open di 26 metri
NEXT POST
Presentazione Campionati Italiani Giovanili Classi in doppio 2022