Domenica al via la Lunga Bolina and Coastal Race 2023

Domenica al via la Lunga Bolina and Coastal Race 2023

Domenica al via la Lunga Bolina and Coastal Race 2023

Sport

21/04/2023 - 17:43
advertising

Tutto pronto per l'inizio della 13esima edizione de La Lunga Bolina & Coastal Race 2023 – Trofeo Banca Patrimoni Sella & C., vera e propria kermesse di vela d'altura ideata dal Circolo Canottieri Aniene, che si svolgerà da sabato 22 aprile a martedì 25, nell'ampio tratto di Tirreno compreso tra Santa Marinella e l'Arcipelago Toscano.

Quest'anno saranno ben sette le regate incluse in un unico evento, aperto di fatto a ogni tipologia di vela: dalle imbarcazioni monotipo della classe Este 24, agli scafi da regata impegnati nella prova di 130 miglia (inserita nel calendario del Campionato Italiano Offshore della Federazione Italiana Vela e valida anche come seconda tappa del Trofeo Arcipelago Toscano 2023), alle barche da regata/crociera che affronteranno la Coastal Cruise, regate su percorsi costieri fino a 30 miglia. 

Ad aprire il programma saranno proprio gli Este 24 nella Coastal Race (valevole anche come prima tappa del Circuito Nazionale della Classe) che domani prenderanno il via da Santa Marinella per raggiungere Porto Ercole. Gli equipaggi iscritti si affronteranno in regate sulle boe per due giorni (il 23 e il 24 aprile) per poi dedicarsi il 25 aprile alla prova costiera di ritorno da Porto Ercole a Santa Marinella.

Il centro organizzativo de La Lunga Bolina & Coastal Race 2023 – Trofeo Banca Patrimoni Sella & C. sarà l'Argentario. Domenica 23 aprile partirà da Porto Santo Stefano la regata offshore di 130 miglia che vedrà gli equipaggi regatare nel cuore dello splendido scenario dell'Arcipelago Toscano con passaggi radenti o intorno le Formiche di Grosseto e le isole d'Elba, Montecristo e Giglio per poi fare ritorno a Porto Santo Stefano. 

Contemporaneamente, il 23 e il 24 aprile gli equipaggi della Coastal Cruise saranno impegnati in due prove costiere giornaliere fino a 30 miglia con partenza e arrivo sempre davanti Porto Santo Stefano e passaggi previsti tra le isole di Giannutri e Giglio e altri punti come Talamone, l'isola Rossa o lo scoglio dell'Argentarola.

PREVIOUS POST
Confindustria Nautica: accelerare il piano per lo sviluppo del settore
NEXT POST
Presentata la prima edizione della regata Cagliari-Monaco