Ivaldi-Babini (29er) e Pezzilli-Torroni (49er FX), premiati a Punta Ala, insieme alla coach del CVR Carolina Rendano

Buone nuove per i giovani atleti del Circolo Velico Ravennate

Sport

17/05/2022 - 12:23
advertising

Buone nuove per i giovani atleti del Circolo Velico Ravennate giungono da Punta Ala dove, nel corso del week end appena trascorso, si è svolta la Regata Nazionale 29er e 49er FX: i binomi rappresentanti la squadra agonistica del Circolo Velico Ravennate hanno ben figurato, cogliendo con Lorenzo Pezzilli e Tobia Torroni, atleta quest'ultimo del CN Savio, il successo tra i 49er FX.

Alla prima stagione in questo competitivo doppio acrobatico che, lo ricordiamo, è classe olimpica tanto maschile (49er) quanto femminile (49er FX, impiegato anche in ambito giovanile in virtù della minor superficie velica), l'equipaggio del Circolo Velico Ravennate ha chiuso la serie vincendo ben quattro delle undici prove disputate, infliggendo un punto di ritardo ai fratelli Federico e Riccardo Figlia di Granara e di sette ad Alfonso e Domenico Palombo. Un risultato di prestigio, specie se valutato nell'ottica che mai prima di Punta Ala si era riuscita a costituire una flotta giovanile di 49er FX.

Tra i 29er, presenti in quasi sessanta equipaggi, si sono distinte Nina Ivaldi e Giada Babini che, a poco più di sette mesi dal debutto nella classe, sono diventate presenza fissa delle parti alte della classifica: seste assolute a Punta Ala, a due sole lunghezze dal quarto posto, le atlete del Circolo Velico Ravennate hanno vinto tra le Under 17 femminili. Da sottolineare anche i risultati di Giacomo Gatta e Vittoria Sampieri (CN Savio), finiti settimi assoluti alle spalle di Ivaldi-Babini con un primo e un secondo di giornata, e di Francesco Trucchi e Massimiliano Scalzulli (CN Savio): finiti tredicesimi assoluti, si sono cavati la soddisfazione di mettere a segno dei parziali interessanti.

"Quelle di Punta Ala sono state tre giornate di vento leggero, ma nonostante ciò molto diverse tra loro: per regatare al meglio era necessaria una grande capacità di concentrazione e devo dire che, sotto questo punto di vista, i ragazzi hanno fatto molto bene - spiega Carolina Rendano, coach della squadra 29er che comprende gli atleti del CVR e del CN Savio - Davvero bene Pezzilli-Torroni, subito a loro agio nonostante il cambio di classe, e molto bene anche Ivaldi-Babini che continuano a performare in modo solido nel 29er, dove se la giocano alla pari con i ragazzi e sono costanti nelle posizioni di vertice. Incoraggianti i risultati di Gatta-Sampieri e Trucchi-Scalzulli, la cui crescita prosegue con una certa costanza".

advertising
PREVIOS POST
Pianosi in forma alla vigilia del Mondiale Giovanile Formula Kite
NEXT POST
Il mare tra sociale e ambientale: nasce la Fondazione Acqua dell’Elba