2° Youth Centenary Regatta Un podio internazionale per l'apertura di stagione alla Fraglia Vela Riva

Youth Centenary Regatta, un podio internazionale a Riva del Garda

Sport

14/03/2022 - 11:27
slam
slam

Il Lago di Garda non tradisce le aspettative: inizia con condizioni meteorologiche invidiabili e una serie completa di 12 prove disputate in quattro giorni la prima regata della stagione 2022 della Fraglia Vela Riva, la Youth Centenary Regatta. Ideata nel 2020 per celebrare il centenario della fondazione del sodalizio dell'Alto Garda e diventata realtà nel 2021, la Youth Centenary Regatta richiama in acqua i piccoli specialisti della Classe Optimist, per cui la Fraglia Vela Riva è da anni circolo di riferimento a livello internazionale, vista la portata delle manifestazioni organizzate.

Così, quest'anno, la manifestazione ha visto la partecipazione di quasi duecento atleti divisi nelle categorie Cadetti (nati nel 2012 e 2013) e Juniores (2007-2011) che si sono dati battaglia nelle acque del Garda Trentino, riservando solo all'ultima giornata la capacità di definire i ranghi della classifica finale.

2° Youth Centenary Regatta Un podio internazionale per l'apertura di stagione alla Fraglia Vela Riva
2° Youth Centenary Regatta
Un podio internazionale per l'apertura di stagione alla Fraglia Vela Riva

Nella divisione Juniores la top five è internazionale, con cinque diverse bandiere nelle prime cinque posizioni. A salire sul gradino più alto del podio è Sviatoslav Madonich: l'atleta Ucraino, portacolori dello Zatoka Sailing Club, ha messo il sigillo sulla vittoria al termine di una serie di regate eccellente, sempre concluse entro la top-ten tranne per il ritiro nella Race 3, che gli ha permesso di lasciarsi alle spalle il rivale Americano James Pine, in ritardo di 3 punti. Medaglia di bronzo per il Danese John Frederik Wolff, mentre Erik Schiedit, Lituano portacolori della Fraglia Vela Riva, e l'Italiano Alberto Avanzini, del CN Bardolino, chiudono la top-five.

Victoria Demurtas della Fraglia Vela Riva è undicesima overall e prima femminile, seguita dalla Danese Laura Smitt e dall'Ucraina Alina Shapovalova.

Tra i Cadetti, la vittoria è andata all'atleta di casa Vittoria Berteotti, con una scoreline sempre entro la top-three, seguita da un'altra gardesana, Ginevra Roncaglia del CN Bardolino, e dal tedesco Paul Jeschonnek.

Al termine delle regate, egregiamente condotte dal Presidente di Comitato Paolo Alquati, coadiuvato da Ezio Fonda, Presidente di Giuria, e da Fausto Maroni, nostromo della Fraglia Vela Riva e massimo conoscitore del campo di regata locale, si è tenuta la cerimonia di premiazione, un evento pregno di emozione, vista anche la presenza degli atleti Ucraini sul podio che, in questo difficile momento, hanno scelto di far sventolare la bandiera del loro paese con un messaggio ben chiaro che, trasmesso da dei bambini, lascia forse un'impronta anche più forte: "No alla guerra".

PREVIOS POST
Yare 2022: al via la rassegna Refit e Yachting Industry
NEXT POST
Elba: riparte la stagione Agonistica della Squadra CVMM