Campionato Italiano Giovanile in Singolo Gli atleti della Fraglia Vela Riva Emma Mattivi e Mattia Cesana sono campioni italiani ILCA 6

Campionato Italiano Giovanile in Singolo Gli atleti della Fraglia Vela Riva Emma Mattivi e Mattia Cesana sono campioni italiani ILCA 6

Emma Mattivi e Mattia Cesana sono campioni italiani Ilca 6

Sport

05/09/2022 - 18:06
advertising

Nuove soddisfazioni per la Fraglia Vela Riva arrivano da Salerno dove, ieri pomeriggio, si è concluso il Campionato Italiano Giovanile in Singolo, un evento organizzato dalla Lega Navale Italiana di Salerno con il supporto della Federazione italiana Vela, rappresentata dalle massime cariche istituzionali e dalla quasi totalità dei tecnici interessati.

Il sodalizio rivano festeggia i successi nella categoria giovanile ILCA 6, deriva di rango olimpico, di Mattia Cesana, primo assoluto su una flotta di oltre cento velisti dopo una serie di quattro prove, e di Emma Mattivi, terza assoluta nell'ambito della stessa flotta e migliore in campo femminile. A guidare i due atleti della Fraglia Vela Riva, come sempre, il coach Fabio Zeni.

Campionato Italiano Giovanile in Singolo Gli atleti della Fraglia Vela Riva Emma Mattivi e Mattia Cesana sono campioni italiani ILCA 6
Campionato Italiano Giovanile in Singolo Gli atleti della Fraglia Vela Riva Emma Mattivi e Mattia Cesana sono campioni italiani ILCA 6

"Dopo la vittoria di due anni fa in ILCA 4, sono felice di essermi riconfermata nella categoria olimpica giovanile ILCA 6. Dopo il secondo posto all'Europeo U19 e il quinto al Mondiale U19, il titolo Italiano è il coronamento di una stagione molto impegnativa. Fondamentale è stato l'apporto del mio allenatore Fabio Zeni che mi ha sempre supportata in ogni situazione" ha commentato la Emma Mattivi a margine della premiazione.

Grande felicità anche per il pluri campione iridato Mattia Cesana, che si cava la soddisfazione di far suo il primo titolo nazionale: "Dopo i tre mondiali in due anni sono finalmente riuscito ad aggiudicarmi un titolo Italiano, il primo della mia carriera. Non è stato facile a causa delle condizioni non propriamente nelle mie corde. Nonostante questo, insieme al mio coach Fabio Zeni siamo riusciti a ottenere quello per cui eravamo venuti qui".

advertising
PREVIOS POST
Nuove batterie agli ioni di Litio della gamma Marine & Leisure
NEXT POST
La 32^ Maxi Yacht Rolex Cup parte con una giornata eccezionale