Gianni Bottacini con il figlio Bruno, nella base di Luna Rossa a San Francisco

Gianni Bottacini con il figlio Bruno, nella base di Luna Rossa a San Francisco

7° edizione Memorial Gianni Bottaccini, aperta stagione Orc sul Garda

Sport

05/08/2020 - 11:39
advertising

Con la sua barca, “Il Compasso”, ha vinto, tra l’altro,  sette edizioni della mitica Centomiglia del Garda, il titolo Europeo e quello Italiano. Bottacini dal 1994, ai tempi del Moro di Venezia di Raul Gardini e Paul Cayard, non ha mia mancato di assistere una Coppa America, sino alla sua scomparsa.

La regata organizzata da Bruno Bottacini, figlio di Gianni, è stata ospitata dallo Yachting Club Torri prestigioso circolo velico veronese. L’unico del Garda che può vantare la vittoria di una medaglia olimpica conquistata da Fabio Albarelli all’Olimpiade del Messico del 1968. L’YCT, fondato nel 1949, ha nel suo Palmares, tra l’altro, la Luis Vuitton Cup del 1992 grazie al compianto Dino “Sela” Bonetti che era a bordo del Moro di Venezia e pure quella del 2000 con Claudio Ciccio Celon, Stefano Rizzi, Santino Brizzi e Mauro Stanzani, tutti iscritti all’YCT, con Luna Rossa. Nel 2007 è arrivata anche l’America’s Cup con Ciccio Celon su Alinghi.

Il Memorial Bottacini, prima regata stagionale Orc sul Garda di quest’anno, si è sviluppato su due prove. Il vento ha raggiunto l’intensità di 8 nodi per poi calare progressivamente nella seconda prova. La competizione, che ha visto impegnati una trentina di equipaggi, è stata avvincente e molto combattuta con frequenti avvicendamenti nelle posizioni di testa.

Il Trofeo Gianni Bottacini è stato appannaggio dell’Orc M Lexotan (FV Peschiera) di Montresor, primo in Overall, che ha preceduto, nella graduatoria di questa classe, la più numerosa, Proteina (FV Peschiera). Nei First 8 vittoria del campione di Malcesine Roberto Benamati con Blu Marlin davanti a Baladen con alla barra il mai domo Valerio Pighi. Tra gli Orc R, le imbarcazioni di maggior stazza successo di Essenziale (FV Peschiera), secondo in Overall, con la coppia Bianchini-Mamone che ha preceduto Graffio Vitasol (VC Desenzano). Le regole anti Covid-19 hanno impedito di organizzare, come consueto, gli apprezzati momenti conviviali a terra, che hanno sempre caratterizzato questa competizione. Un sacrifico necessario per garantire la sicurezza.

Gli equipaggi hanno ovviato brindando in barca con lo spumante offerto dall’organizzazione che ha curato nel dettaglio, da remoto, anche le iscrizioni e la consegna personalizzata, agli equipaggi, dei graditi omaggi previsti per l’occasione.

PREVIOUS POST
La Nave Scuola Amerigo Vespucci, apre la campagna di iscrizioni 2020
NEXT POST
Circolo Surf Torbole raduno FIV IQFoil, nuova classe olimpica Parigi