FIPSAS sceglie Suzuki per il 30° Campionato Mondiale di Drifting

FIPSAS sceglie Suzuki per il 30° Campionato Mondiale di Drifting

FIPSAS sceglie Suzuki per il 30° Campionato Mondiale di Drifting

Pesca sportiva

Da Suzuki
14/06/2022 - 15:56
advertising

Suzuki è sempre al fianco dei pescatori sportivi, come in occasione del 30° Campionato Mondiale di Drifting che si svolgerà in Adriatico, a Pescara, dal 10 al 17 settembre 2022, organizzato dalla AsdDolphin Club Pescara.

Nel Mondiale Big Game, la tecnica del drifting è quella in cui si pesca in mare dalla barca con l’obbligo di ancorarsi fintanto che non venga dichiarata l’allamata; solo a partire da quel momento è concesso al driver di governare l’imbarcazione utilizzando il motore, in modo da mantenerla nella corretta posizione per portare a termine l’azione di pesca, e ritornare in posizione a fine rilascio.

Ogni Nazione gareggerà al Mondiale con due squadre che saranno presentate dalle autorità locali in una parata nel centro cittadino. La gara sarà articolata su 4 giorni, di cui uno di prova e 3 di competizione. Ad ogni squadra sarà attribuita un’imbarcazione a sorteggio tra quelle disponibili, che saranno motorizzate con fuoribordo Suzuki.

I due team italiani che parteciperanno al 30° Campionato Mondiale di Drifting vestiranno la maglia azzurra, il colore della nazionale italiana, con il logo Suzuki a sottolineare la consolidata partnership tra Suzuki e FIPSAS.

Nell’ultima edizione del 2021, il Mondiale si è svolto in Italia a Pesaro, con la nazionale italiana assoluta protagonista con l’oro iridato e il secondo gradino del podio.

In concomitanza con il 30° Mondiale di Drifting, grazie alla collaborazione con il concessionario di Pescara, Nautica Gabbiano, che affiancherà Suzuki durante il Mondiale, sarà organizzato un “Porti Aperti” che consentirà agli appassionati di entrare in contatto con il mondo Suzuki e la filosofia The Ultimate Outboard Motor della casa di Hamamatsu.

Suzuki, che dal 2021 è partner ufficiale della FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee), appoggia la pesca sportiva etica. Suzuki divulga la cultura del rispetto dell’ambiente anche attraverso la community dei #suzukifishingfriends - nata proprio nel contesto della partnership con la FIPSAS – e grazie al sostegno dei “maestri pescatori” del Suzuki Fishing Team. Assieme a loro, Suzuki appoggia il “catch & release” ovvero il rilascio dei pesci dopo la cattura, affinché questa diventi una pratica diffusa fra i pescatori anzi, uno stile di vita. Inoltre Suzuki e i Suzuki Fishing Team hanno stilato il manifesto con la promessa all’ambiente, che prevede una pesca sostenibile che rispetti i cicli biologici dell’ecosistema e non metta in pericolo la biodiversità, oltre che la raccolta dei rifiuti inquinanti in mare.

 

Con FIPSAS, Suzuki è impegnata anche per debellare la piaga del bracconaggio, purtroppo ancora molto diffusa e in grado di minare l’ecosistema di mari e fiumi.

advertising
PREVIOS POST
ISA Classic 65 metri M/Y Resilience: stile e artigianalità
NEXT POST
Custom Line 140': varata la nuova ammiraglia del brand