51° Trofeo Princesa Sofia: terza giornata, la quiete (apparente) dopo la tempesta

51° Trofeo Princesa Sofia: 3a giornata, la quiete dopo la tempesta

Sport

07/04/2022 - 08:26
slam
slam

A Palma cambia il meteo, cambiano gli scenari e aspettando il vento si finisce per regatare nel pomeriggio con condizioni molto differenti da quelle registrate nei giorni precedenti. Vento incostante, oscillante che costringe ad annullare alcune prove e salti che portano soprattutto in classe kite a far diventare determinante la scelta della vela corretta.

Fondamentale per affrontare al meglio le nuove condizioni atmosferiche è stato il pieno recupero fisico che ha consentito agli atleti di essere pronti a calarsi in un clima decisamente differente da quello dei giorni passati. Per questi ed altri temi è stato interpellato il preparatore atletico Luca Parisi che ha fatto un quadro completo della situazione: "Le regate che presentano condizioni meteo impegnative, generano negli atleti un elevato dispendio calorico e producono un carico interno elevato sull'atleta, con valori di frequenze cardiache e produzione di lattato elevate durante la navigazione. La preparazione fisica invernale ha incluso una parte consistente del lavoro volta a creare un condizionamento che permetta agli atleti di mantenere stabile il livello prestativo sia nelle ultime prove di giornata che con il trascorrere delle giornate di regata.
Altri aspetti di supporto al recupero degli atleti consistono nell'alimentazione pre e post regata, l'utilizzo di integratori, la qualità del sonno e l'intervento del massaggiatore."

I risultati vedono sempre un predominio italiano sui Nacra 17, la conferma nella parte alta della classifica per Ferrari-Caruso e la rincorsa prepotente al gradino più alto del podio di Renna sugli iQFOiL maschili. Dopo le giornate di qualifica si va per tutti – ormai - verso le Gold e le fasi finali che decreteranno i vincitori delle varie classi in gara.

51° Trofeo Princesa Sofia

470 Mix
Prosegue il buon momento per Ferrari-Caruso che oggi in flotta gold si difendono mantenendo il secondo posto in classifica generale. Questi i primi tre: 1° gli spagnoli Xammar-Brugman 7, 2° Ferrari-Caruso 14, 3° i francesi Peponnet-Retornaz. Gli altri italiani in gara: 15° Gradoni-Dubbini 52, 34° Totis-Linussi 62, 36° Berta-Izzo 66, 57° Kuester-Monacelli 118, 63° Casertano-Matarazzo 145, 65° Di Salle-Padovani ritirati.
Le dichiarazioni dei protagonisti:
Marco Gradoni: "Oggi abbiamo fatto una regata che è stata annullata e siamo stati molto sfortunati perché eravamo secondi al gate. Nella prima prova ufficiale siamo stati troppo a sinistra e il vento ha girato a destra e non siamo stati bravissimi a recuperare quindi non abbiamo chiuso bene. La seconda eravamo primi al lasco e alla fine abbiamo perso un po' di barche per troppi errori soprattutto da parte mia e abbiamo chiuso dietro, comunque la giornata è positiva perché siamo stati sempre avanti. Siamo contenti, sappiamo che possiamo migliorare tantissimo e dobbiamo migliorare tantissimo."
Il tecnico FIV Gabrio Zandonà: "Oggi abbiamo aspettato tanto perché stamattina pioveva e il vento doveva girare: è stata una giornata molto difficile con vento molto pazzo e previsioni discordanti. Alla fine siamo partiti, abbiamo fatto una prima regata che è stata annullata quando avevamo i nostri ragazzi messi molto bene in classifica. La seconda ha subito un analogo giro di vento a sinistra di una trentina di gradi ma non è stata annullata; i ragazzi in questo caso non hanno interpretato al meglio le situazioni così come si sono evolute e non è stata particolarmente positiva per noi. La successiva invece ha visto Gradoni-Dubbini attaccare subito forte e portarsi tra i primi, venendo poi risucchiati per qualche errore di troppo; costanti invece in questo caso Ferrari-Caruso. Ritengo comunque che sia una giornata positiva: gli equipaggi si stanno misurando in condizioni diverse, con equipaggi di valore e stanno facendo una grande esperienza. Ferrari- Caruso sono secondi in classifica in un gruppetto di testa che si è distaccato da tutti gli altri, se la possono giocare fino in fondo.

49er
Ultima giornata per le qualifiche, da domani si parte con la Gold e in testa dopo 5 prove ci sono i francesi Fischer-Pequin con 5 punti, 2° i tedeschi Meggendorfer-Spranger 6, 3° i norvegesi Berthet-Nilsen 17. Gli italiani in gara: 13° Crivelli-Calabrò 21, 24° Ferrarese-Chistè 31, 27° Anessi-Gamba 32.
Le dichiarazioni dei protagonisti:
Il tecnico FIV Gianmarco Togni: "Avremo in flotta Gold due equipaggi: Crivelli-Calabrò e Ferrarese-Chistè che grazie a una lunga protesta sono riusciti a farsi valere per rientrare nei primi 25 posti. Oggi prove difficili con scuffie che hanno condizionato i risultati di tutti, ma dimostrano come i nostri equipaggi provino a tirare e andare al limite. Mi spiace per Anessi-Gamba che rimangono fuori dalla Gold per pochissimo, ma hanno tempo per crescere e potersi divertire."

49erFX
Cinque prove e uno scarto per le ragazze del 49erFX che delineano una classifica corta e molto fluida: 1° le olandesi Van Aanholt -Duetz 9, 2° le brasiliane Grael Kunze 10, 3° le tedesche Steinlein-Thusgaard Olsen 12. Gli equipaggi italiani: 9° Omari-Carraro 22, 13° Germani-Bertuzzi 26, 21° Stalder-Speri 36, 22° Passamonti-Fava 36, 29° Giunchiglia-Schio 46.
Le dichiarazioni dei protagonisti:
Sveva Carraro: "Giornata impegnativa per noi oggi, dopo un'attesa abbastanza lunga durante la mattinata siamo riusciti a uscire e portare a casa due prove. La prima l'abbiamo corsa con un vento ancora instabile molto molto bucato che ci ha costretto a recuperare. La seconda invece ha avuto un vento più disteso sui 15 nodi ma non siamo riuscite a ricucire il distacco che avevamo dalle prime per cui alla fine siamo arrivate al 13 posto scartandolo. Domani sarà una giornata particolarmente dura perché sono previste addirittura quattro prove."
Il tecnico FIV Gianfranco Sibello: "Oggi due prove regatate con vento sempre instabile hanno visto risultati altalenanti delle nostre atlete. Abbiamo comunque terminato la fase di qualificazione con 4 equipaggi italiani che raggiungono la Gold Fleet, testimonianza di un ottimo risultato di squadra. Domani inizia un campionato diverso in cui la costanza sarà determinante per ottenere l'accesso alla Medal Race. Vedo le ragazze determinate a raggiungere questo obiettivo!"

51° Trofeo Princesa Sofia

Formula Kite Maschile
Un totale di sette prove con due scarti che vedono in testa a pari punti gli stessi atleti di ieri: sono il francese Gomez, lo sloveno Vodisek, e un altro francese De Ramecourt tutti a 5 punti. Gli italiani in gara: 5° Boschetti 10, 9° Pianosi 15, 11° Calbucci 19, 19° Brasili 31.
Le dichiarazioni dei protagonisti:
Calbucci: "Per me è andata bene la protesta di oggi, non così – purtroppo – a Lorenzo (Boschetti ndr) che purtroppo da primo che era al termine della prova si è trovato un DSQ. La mia giornata è stata molto positiva avendo tagliato il traguardo tra i primi in tutte le prove. Da domani ci sarà l'impegno della Gold che bisogna affrontare nel migliore dei modi e con grande concentrazione. Sono contento anche per la protesta che ho vinto perché era un qualcosa che avevamo già trattato durante la formazione e le lezioni mi sono state utili."

Formula Kite Femminile
Secondo giorno per il kite femminile che porta a sette prove totali: 1° la francese Nolot 7, 2° la britannica Aldridge 12, 3° la francese Newland 20. Le italiane in gara: 20° Pescetto 75, 23° Tomasoni 84, 26° Laporte 97.
Le dichiarazioni dei protagonisti:
Tiana Laporte: "La giornata è iniziata con la pioggia e un tentativo di partenza che ci ha fatto in realtà fare solo pochi minuti dalla spiaggia per poi tornare subito indietro essendoci solo sei nodi. Quando il vento è salito ci hanno fatte uscire nuovamente e ho optato per una vela un po' più piccola con cui mi sentivo a mio agio e ho concluso la prova al 16° posto che reputo un ottimo risultato visto il livello molta alto delle avversarie. Nelle altre prove ho provato a spingere di più ma il vento è calato ed è diventato difficile regatare. Mi sento molto gasata, sono soddisfatta di quello che sto facendo e domani ci attendono cinque prove, motivo in più per essere pieni di adrenalina."


Il Tecnico FIV Simone Vannucci (maschile e femminile): "In un modo o nell'altro Palma al momento ci sta mostrando un clima anomalo rispetto alla stagione. Abbiamo provato a uscire appena finita la pioggia ma era ancora prematuro e abbiamo dovuto tornare a terra. Poi i ragazzi sono andati bene, Boschetti ha vinto due prove, anche se poi la seconda è stato squalificato e Calbucci ha saputo dare il meglio piazzando risultati concreti. Forse qualche problema sulla scelta della vela per qualcuno che, rispetto al variare delle condizioni, non ha permesso di avere quella elasticità dinamica giusta per adattarsi. Da domani inizia la Gold e sarà importante dare continuità ai risultati da parte di tutti. Ci sono ancora tante prove prima di arrivare alle semifinali e finali e tutto può ancora succedere. I ragazzi ci devono credere."

ILCA 6
Due prove nella prima giornata di Gold che vedono sempre in testa la Canadese Douglas 7, lontana al 2° posto la greca Karachaliou 21 e 3° la danese Munch 22. Le Italiane in gara: 21° Benini Floriani 60, 26° Della Valle 69, 32° Albano 84, 52° Rizzardi 91, 56° Cattarozzi 96, 61° Talluri 104.
Le dichiarazioni dei protagonisti:

Chiara Benini Floriani: "Dopo una prima prova annullata per mancanza di vento e qualche ora di attesa, siamo riusciti a regatare. Purtroppo sono partita molto male, quindi, non ho fatto la regata che avevo in mente ma ho dovuto recuperare tutto il tempo posizioni. Per disputare un'altra regata abbiamo dovuto aspettare molto ma per fortuna l'attesa è valsa la pena perché ho raggiunto il 3° posto che mi ha reso molto soddisfatta perché le condizioni erano molto oscillanti e non era facile interpretare il campo; quindi porto a casa un brutto risultato ma anche un 3° posto"
Il tecnico FIV Egon Vigna: "Questa giornata è stata abbastanza positiva sia in Silver dove la Cattarozzi è arrivata settima, sia soprattutto in Gold con il terzo posto di Benini. Bene anche Della Valle che ha mantenuto costanza in tutte le prove e bene anche Albano che raggiunge un 12° posto nell'ultima prova. Ci sono ancora due giorni e la classifica può ancora cambiare molto. Domani è previsto un po' più vento ma devo dire che fino adesso le ragazze si sono comportate molto bene sia con vento un po' più leggero come oggi che venti più forti come quelli dei giorni passati. Ribadisco molte di loro sono alle primissime esperienze a livello internazionale, quindi stanno accumulando esperienza utilissima per il loro percorso di crescita."


ILCA 7
Oggi due prove di Gold che smuovono la classifica: 1° il francese Bernaz 12, 2° il tedesco Buhl 13, 3° il cipriota Kontides 17. Gli italiani in gara: 13° Coccoluto 43, 26° Chiavarini 59, 40° Planchestainer 84, 61° Barabino 86, 62° Peroni 91, 64° Paulon 93, 92° Musone 134, 125° Valentino 158, 144° Natale 199, 148° Libri 207.
Le dichiarazioni dei protagonisti:
Giovanni Coccoluto: "Oggi è stata una giornata particolarmente complicata per il vento molto oscillante e con salti irregolari. Nonostante questo la prima prova è andata molto bene e sono riuscito a chiudere con un quarto posto. Male invece la seconda ma ho potuto sfruttare lo scarto che mi permette di essere in una buona posizione di classifica e avere ancora la possibilità di giocarmi delle buone posizioni. Ci sono ancora quattro prove di finale ed è necessario dare il massimo e tirare fuori il meglio nei prossimi due giorni."
Il Tecnico FIV Giorgio Poggi: "Abbiamo fatto due prove di finali e sicuramente sono state due prove difficili con vento di gradiente oscillante con salti abbastanza imprevedibili che hanno costretto anche nelle prime posizioni a buone prestazioni alternate a piazzamenti nelle retrovie. Quello che dico ai ragazzi è di rimanere concentrati fino alla fine e di sbagliare il meno possibile da qua alla fine della regata.".


iQFOiL Maschile
Due prove di gold e due vittorie per Nicolò Renna che sale al secondo posto della classifica parziale, questi i primi tre posti: 1° il britannico Brown 14, 2° Renna 18, 3° l'olandese Opzeeland 22. Gli italiani in gara: 5° Di Tomassi 40, 20° Benedetti 81, 27° Cangemi 111, 34° Camboni 138, 37° Jacopo Renna 141.
Queste le dichiarazioni dei protagonisti:
Nicolò Renna: "Anche oggi giornata molto positiva: abbiamo aspettato tutto il giorno e alla fine siamo scesi in acqua per fare due batterie di slalom dove sono riuscito a portare a casa una prima posizione in entrambe le prove. Anche oggi sensazioni molto positive, abbiamo ancora due giorni di Gold da fare e quindi bisogna rimanere sempre concentrati perché i punteggi sono tutti molto vicini."
Luca Di Tomassi: "Oggi prima giornata di Gold: sono super contento poiché, nonostante il livello fosse più alto, sono riuscito a stare lì davanti fino alla fine. Ora mi trovo in quinta posizione e sono super motivato per scendere in acqua domani."

Il tecnico FIV Adriano Stella: "Un'altra bella giornata, positiva per i ragazzi che sono là davanti: Nicolò e Luca hanno fatto veramente delle ottime prove. Nicolò ha vinto tutte e due le prove di giornata di slalom, e mi è piaciuta la tenuta mentale. Abbiamo aspettato tutto il giorno, siamo usciti in acqua e non si capiva se si sarebbe riusciti a disputare le prove, quindi questi risultati denotano una grande maturità che ha portato a dati solidi nonostante la giovane età. Questo è un altro importante tassello verso la Medal di sabato."

iQFOiL Femminile
Dieci prove per la tavola femminile che vede sempre in testa la francese Noesmoen 15, 2° la britannica Watson 30, 3° l'israeliana Reshef 36. Le italiane in gara: 21° Speciale 140, 32° Renna 220, 50° Maggetti 340 (ritirata), 61° Oprandi 439.
Le dichiarazioni dei protagonisti:
Giorgia Speciale: "Oggi giornata leggermente migliore rispetto ai giorni precedenti. Mi sono sentita bene in acqua ma ci sono ancora molte cose su cui lavorare."
Il Tecnico FIV Riccardo Belli Dell'Isca: "Oggi giornata lunga con tanta attesa al mattino. Nel pomeriggio il comitato di regata è riuscito a far disputare 3 prove di slalom con vento molto oscillante in direzione ed intensità."

Nacra 17
Cinque prove con Tita-Banti primi con punteggio 5, 2° Ugolini-Giubilei 11, 3° i finlandesi Kurtbay-Keskinen 14. Altri italiani in gara: 31° Hirsch-Orsolini 113.
Le dichiarazioni dei protagonisti:
Ruggero Tita: "Sono contento per le due prove di oggi che si sono svolte con tempo molto instabile per un po' di pioggia. Noi siamo andati abbastanza bene la prima prova in recupero. Invece abbiamo dominato la seconda, volando molto bene e aggiudicandocela mantenendo una buona velocità."
Il tecnico FIV Gabriele Bruni: "Ancora una buona giornata per la classe Nacra 17, Tita-Banti sono stati molto consistenti e con un'ottima velocità nell'ultima prova che hanno vinto con un discreto margine sul secondo. Ugolini-Giubilei, anche loro, molto bravi. purtroppo il risultato della prima prova odierna non rispecchia molto la loro performance perché purtroppo all'ultima bolina c'erano delle boe di un altro campo vicino e loro le ha scambiate per quelle del nostro percorso per cui hanno preso una linea sbagliata e hanno perso 3/4 posizioni. Comunque nell'ultima prova sono andati molto bene e sono molto soddisfatto. Domani abbiamo una giornata con una previsione di una quindicina di nodi con un po' di onda."

PREVIOS POST
E' iniziata questa mattina la nuova avventura del Andrea Mura
NEXT POST
Nulla di fatto per la prima tappa del XX Trofeo Dinghy Classico