I giovani velisti contro le plastiche: Convegno alla Canottieri Irno su Sostenibilità ed economia circolare

I giovani velisti contro le plastiche: Convegno alla Canottieri Irno su Sostenibilità ed economia circolare

La sensibilizzazione dei velisti in difesa della Risorsa mare

Sport

29/08/2022 - 12:03
advertising

Vela e rispetto per il mare: un binomio da sempre inscindibile. La sostenibilità è stato uno dei pilastri dei campionati italiani giovanili di Salerno davanti ad un nutrito gruppo di partecipanti dalla grande preparazione considerata la loro giovane età, convegno che si è svolto al Circolo Canottieri Irno sul tema dell’inquinamento da plastiche e microplastiche e sull’economia circolare/sistema di riciclo. Un mare che combatte contro le plastiche ma anche tante buone notizie in tema di riciclo e coinvolgimento individuale.

                     Dopo il saluto portato da Giovanni Ricco, presidente del Circolo Nautico Irno ed Elena Salzano del Club Velico Salernitano, Fabio Colella, consigliere FIV, ha portato i saluti del consigliere federale Ivan Branciamore e ringraziato i partecipanti dei campionati salernitani: "La Federvela crede nel tema della sostenibilità ed educativo nell'ambiente - ha detto - Siamo l'unico sport dove è prevista la squalifica in caso di inquinamento del mare".

                       Per il presidente della V Zona Francesco Lo Schiavo "Le Nazioni Unite col l’Agenda 2030 si sono poste degli obiettivi con il tema di sostenibilità. La Fiv si è dotata di una normativa, di progetti speciali che premiano anche i circoli più virtuosi e tutte le zone sono state sensibilizzate a fare in modo che ogni regata sia attenta alle tematiche di difesa dell’ambiente. In ogni evento che si organizza in Campania dialoghiamo con i comuni e ci poniamo l'obiettivo di sensibilizzare la raccolta differenziata . Ci siamo dotati di boe elettroniche che diminuiscono il consumo di carburanti e contenitori smart che cominciano a diffondere la cultura del rispetto dell'ambiente".

                       Nel corso dei lavori è stato presentato dalla biologa marina Benedetta Villa e dal project manager Tommaso Paleari un video di One Ocean Foundation, fondazione che opera a livello internazionale con istituzioni, aziende e privati a favore della salvaguardia degli oceani che ha introdotto l'intervento sui danni delle plastiche che rappresentano il 90% dei rifiuti che galleggiano. La più grande isola di plastica si stima sia grande più o meno come l'Italia. Raccogliere, riparare, riciclare le tre regole per combattere le plastiche.

Le notizie positive sono arrivate da Conai (Consorzio nazionale imballaggi) e dalle campagne per il riciclo dei rifiuti illustrate da Fabio Costarella responsabile piani di sviluppo della RD del Centro Sud Conai.

Mario Petraglia, Past President del Rotary Club Salerno e Presidente della Commissione Progetti A.r. 2022/23 ha parlato dell'importanza dell'economia circolare, mentre Michele Buonomo, Consigliere Nazionale Legambiente Campania ha invitato tutti i presenti a fare dei piccoli gesti quotidiani per la salvaguardia dell’ambiente.

                 Chiusura di Antonietta De Falco, Consigliere Nazionale Federvela che ha parlato del decalogo dell’ecovelista, distribuito a tutti i partecipanti ai giovanili di Salerno: “Voi siete i nostri ambasciatori e attori attivi nel tutelare la risorsa mare”. Dalla Federvela anche l’iniziativa con Geomag, azienda che utilizza le plastiche riciclate per la costruzione di giocattoli.

                 V Zona e Ambiente - Nella sfida più importante del secolo, quella della sostenibilità ambientale, anche la V Zona FIV dà il suo contributo grazie alla cooperazione con alcune aziende impegnate nel campo della sostenibilità ambientale.

Con Serlam SRLS, azienda di Campagna (SA) la collaborazione è iniziata già con la Tre Golfi Sailing Week e proseguita a Salerno con la fornitura di Ecclesia e Brisco per i Campionati Giovanili. Ecclesia è un contenitore che fa uso di QR code per un corretto smistamento dei rifiuti, mentre Brisco unisce resistenza e semplicità così da essere uno dei prodotti più efficaci ed efficienti della line-up Serlam. 2 dispositivi Ecclesia e 3 prodotti Brisco, collocati tra il porto Masuccio Salernitano e il villaggio regata a Santa Teresa, rendono dunque l’evento ed il territorio campano più rispettoso dell’ambiente.

Anche Miras società del gruppo Sarim di Eboli (SA) impegnata nella riqualificazione in termini di efficientamento energetico del patrimonio immobiliare e Blumatica società di Pontecagnano (SA) leader in progettazione e sviluppo di soluzioni software per l'edilizia e la sicurezza hanno supportato i campionati giovanili di Salerno.

La sensibilità sportiva e la passione per le tematiche ambientali di Blumatica, Miras e Serlam è stata l’occasione per rafforzare il legame tra queste aziende e lo sport velico, un modo per beneficiare ancora di più del forte impatto emotivo che la vela ha sul pubblico, puntando all’obiettivo di comunicare in modo alternativo , utilizzando un medium forte che avvicina un pubblico vasto di sportivi e appassionati , di persone che amano l’avventura, il rispetto dell’ambiente ed il savoir-fair.

advertising
PREVIOS POST
Due splendide giornate al Campionato Ligure 420
NEXT POST
Sanlorenzo al Cannes Yachting Festival con due modelli rivoluzionari