La difficile meteo non ferma gli Italiani giovanili in doppio

La difficile meteo non ferma gli Italiani giovanili in doppio

La difficile meteo non ferma gli Italiani giovanili in doppio

Sport

08/09/2022 - 20:57
advertising

Malgrado le previsioni meteo marine avessero fatto temere il peggio, anche nella seconda giornata dei Campionati Italiani Giovanili in doppio, evento clou riservato ai velisti dai 13-17 anni delle Classi 420, 29er, RS Feva, Hobie Cat 16, Hobie Dragoon e Nacra 15, organizzato a Viareggio sino a sabato 10 settembre, assegnato dalla FIV al Club Nautico Versilia, Circolo Velico Torre del Lago Puccini, Società Velica Viareggina, Circolo Velico Marina di Pietrasanta e Yachting Club Versilia con la collaborazione della LNI sez. Viareggio e del C.C. Velici Versiliesi, si è regatato regolarmente. Il vento si è fatto attendere a lungo dai 622 velisti scesi in acqua ma alla fine ha permesso di portare a termine altre regate valide per assegnare i titoli italiani di Classe. Domani la partenza delle nuove prove verrà data alle ore 11.

LE CLASSIFICHE PROVVISORIE (in attesa delle proteste ancora da discutere)

420: dopo 4 prove e 1 scarto -Camilla Michelini-Margherita Bonifacio (LNI Mandello del Lario 5 punti, 3,10,1,1 i parziali) ex aequo con Giulia Schultze-Andrea Vecchi (CV 3V, 1,14,1,3), 3 Quan Adriano Cardi-Edoardo Brenna (LNI Ostia,2,1,2,3). Primo equipaggio viareggino al 12à posto (ex aequo con il 10°) Manuel Scacciati-Leonardo Giovannini 21 punti; 17,6,7,8.

29er: Dopo 3 prove Pietro Berti-Mosè Bellomi (CV Arco, 8 punti; 2,1,5), Alex Demurtas -Giovanni Santi (FV Riva, 9 punti, 3,2,4), Giacomo Gatta-Vittoria Sampieri (CN Savio 17 punti; 11,5,1).

Rs Feva: dopo 6 prove e 1 scarto Gabriele Gesi-Davide Simoni U17 M (CN Follonica, 8 punti; 1,1,1,4,7,1), Anna Cecchetto-Maria Haag U17M (CV Ravennate 12 punti, 6,3,4,1,2,2), Andrea Fontanot-Ludovica Baschetti U17 X (YC Rimini, 17 punti, 4,2,3,3,5,19),. I vincitori della seconda prova odierna sono Ludovico Zambelli-Sofia Titolo U17X (CN savio 18 punti; 7,4,2,5,1,6).

Hobie Cat 16: dopo 3 prove Filippo Palumbo-Gaia Merli (CV 3V 6 punti, 1-4-1 parziali), Valerio Tomassi-Eva Maria Orsolini (CdV Roma 9 punti; 2,3,4), Andrea Brociner-Chiara Spota (Tognazzi MVillage 16 punti; 3,11,2).

Hobie Dragoon: dopo 3 prove Leonardo Vascellari-Gaia Benedetta Frau (C V Windsurfing Club Cagliari, 6 punti; 1,2,3), Agnese Pozzi-Alice Lan Cacciotti (Tognazzi Marine Village 7 punti; 2,3,2), Federico Solali-Roberto Marras (CVWC Cagliari, 9 punti; 4,1,4). I vincitori della seconda prova odierna sono Andrea Fico e Yuri Cardinali (CV Trasimeno 22 punti) quinti assoluti.

Nacra 15: dopo 3 prove Alessandro Vargiu-Carolina Vargiu (CVWC Cagliari 6 punti; 1-4-1 parziali), Enrica Morelli-Stefano Troiano (SvagaMente 11 punti; 6,3,2) ex aequo Carlo Mustacchi-Nicole Sophie Elaine Bianco (CeV 3V 11 punti; 3,5,3).

LE REGATE Da mercoledì a sabato 10 settembre, su tre differenti campi di regata posizionati nello specchio acqueo di fronte al litorale di Viareggio (e ben visibili dalla passeggiata a mare) si svolgeranno le gare che assegneranno i titoli di campione italiano di Classe. Al termine delle prove, gli RS Feva sono ospitati al Club Nautico Versilia, i 420 e i 29er in Via Coppino a Sud del CNV mentre gli Hobie Cat, i Dragoon e i Nacra 15 sulla spiaggia presso il Bagno Flora a nord del CNV.

EVENTI COLLATERALI Nel corso della mattinata, invece, le sale del Club Nautico Versilia hanno ospitato il convegno "Rotte sostenibili. Idee ed azioni per la salvaguardia dei nostri mari", moderato dal Presidente di Fonteviva Lorenzo Porzano. Dopo i saluti del Presidente FIV Francesco Ettorre sono intervenuti Annalaura Carducci dell'Università di Pisa – Dipartimento di Biologia ("Contaminazione delle spiagge: danni ecologici, sanitari ed economici. Cause, fonti, effetti ed interventi"), Walter Bresciani Gatti, Direttore Generale Ersu Spa ("Modello Versilia, raccolta e valorizzazione dei rifiuti spiaggiati"), Filippo Ceragioli, Partnership & Collaboration at Parley for the Oceans ("Il progetto Parley for the Oceans"), e Letizia Danesi, Responsabile Affari Regolatori e Pianificazione Strategica e Sostenibilità GAIA Spa ("La gestione sostenibile dell'acqua").

Ha aperto il convegno Annalaura Carducci dell' Università di Pisa-Dipartimento di Biologia: "Lo studio che abbiamo svolto nel comune di Pietrasanta, insieme alla rete ambiente che si occupa dei rifiuti, Gaia, e a molti altri enti, ha riguardato i rifiuti che si accumulano nelle spiagge, sia per quanto riguarda i danni di natura ambientale che quelli di natura sanitaria ed economica. Molto importante ricordare che le risposte che possono essere date a livello locale su questi problemi sono molto importanti.
Importantissima anche l'educazione dei cittadini. Sono indispensabili anche l'intervento legislativo e le attività che si effettuano a livello più ampio: regionale, nazionale e internazionale. Fondamentale è la sinergia fra enti, istituzioni e aziende per riuscire a trovare le soluzioni giuste. In questo evento si è vista una serie di importanti esempi di queste sinergie".

E' intervenuto a seguire: Walter Bresciani Gatti, Direttore Generale Ersu Spa: "In una azienda di raccolta e riciclo rifiuti noi andiamo a recuperare tutti quelli che il mare ci restituisce durante l'anno. Questi rifiuti vengono scaricati dal mare sulle spiagge, quindi li raccogliamo insieme al substrato (che è la sabbia), li portiamo all'impianto, dividendo la sabbia, e lo restituiamo al mare dopo averli puliti. I rifiuti antropici (che sono sostanzialmente plastica), li andiamo a riciclare nei circuiti del recupero della plastica. La parte delle alghe la mandiamo agli impianti di produzione fertilizzanti".

Ha proseguito Filippo Ceragioli, Partnership & Collaboration at Parley for the Oceans: "Siamo lieti di essere stati invitati al convegno dato che noi ci muoviamo nello sport a livello di sostenibilità. Abbiamo collaborazioni in corso con SailGP Autralia, Adidas (principalmente sugli sport di terra della velica), e siamo qua per cogliere l'occasione di parlare di cosa poter fare con gli inquinanti principali del mare, che è la plastica abbandonata, a cui noi cerchiamo di dare nuova vita sia su un ciclo economico che un altro. Ci interessa riuscire a sensibilizzare quella che è la domanda: si compra degli oggetti che possono avere un futuro meno pregiato, tipo materiali di riciclo, che però allo stesso tempo permette di eliminare quella che è la nascita di nuova plastica che poi per il 90% dei casi verrà abbandonata in un utilizzo singolo. Lo sport è fondamentale, è dove si impara, si cresce e dove noi vogliamo sperimentare, e stiamo sperimentando. Lo scenario di una manifestazione sportiva come questa è il posto perfetto per la nostra prima in Italia fuori dal campo universitario".

Ha concluso, quindi, Letizia Danesi, Responsabile Affari Regolatori e Pianificazione Strategica e Sostenibilità "Gaia è molto attenta alla sostenibilità ambientale, sociale, oltre che economica. Da due anni sta predisponendo un bilancio di sostenibilità e, a brevissimo, andrà a definire quello che è il piano di sostenibilità proprio perché Gaia è attenta in primo luogo all'ambiente, in qualità di gestore del servizio idrico nel territorio del Nord Toscana".

CENA SULLA TERRAZZA Ieri sera, invece, dopo la piacevole visita ai giovani regatanti al rientro dalle regate, il Presidente di World Sailing (la Federazione Mondiale della Vela) Quanhai Li e il Presidente della FIV Francesco Ettorre sono stati ospiti d'onore alla cena organizzata sulla terrazza del Ristorante del Club Nautico Versilia, alla presenza anche del vice presidente Fiv Giuseppe D'Amico, del Direttore tecnico giovanile Fiv Alessandra Sensini, del Presidente II Zona Fiv Andrea Leonardi, del presidente onorario del Club Nautico Versilia Roberto Righi, del presidente del Circolo Velico Torre del Lago Puccini Massimo Bertolani, del presidente dello Yacht Club Versilia Graziano Vezzoni, del Presidente Comitato Circoli Velici Versiliesi Franco Dazzi e del Segretario e Direttore Sportivo CNV Muzio Sc acciati.

OFFICIAL SUPPLIER, PATROCINI E SUPPORTER L'evento che ben esprime la passione giovanile per questo sport può contare su Slam, Armare, Metasail, Fonteviva, Bonfitaly e Blu, gli Official Supplier FIV, sul patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Lucca, Comune di Viareggio sempre fattivamente vicino a queste iniziative, Capitaneria di Porto di Viareggio, Autorità Portuale Regionale, Coni, Panathlon Viareggio Versilia, e sul supporto di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca, iCare, Viareggio Porto 2020, Navigo, PiEmme, Duferco, Perini Navi Group e Bertacca.

 

advertising
PREVIOS POST
Prime posizioni immutate al Mondiale Sunfish di Torbole
NEXT POST
Raduno di Pesca alla lampuga a Varazze e nono Memorial Renato Geronazzo