Serafino Barlesi e Francesco Calò vincono la 73^ Centomiglia del Lario

Serafino Barlesi e Francesco Calò vincono la 73^ Centomiglia del Lario

Serafino Barlesi e Francesco Calò vincono la 73^ Centomiglia del Lario

Sport

Da FIM
19/10/2022 - 19:07
advertising

Si è chiusa ieri domenica 16 ottobre 2022, sulle acque del Lago di Como, la prestigiosa manifestazione valida quale 73^ Centomiglia del Lario, i Mondiali Endurance Gr. B e Offshore V2 e l’ultima tappa del Campionato Italiano Endurance classe Sport 450 e Honda Offshore e del Campionato Diporto Touring Cup. A Como disputato anche il campionato Italiano Endurance (in tappa unica) della classe Promotion 150.

 A vincere l’edizione 2022 della Centomiglia è stato Serafino Barlesi in coppia con Francesco Calò.

Festeggiano, i due piloti del Circolo Canottieri Aniene, che hanno completato tutti i 13 giri del percorso previsto su scafo Offshore classe 5000 n.ro D20 (Banca Generali) in 48’21.4, seguiti da Diego Cardazzo e Davide Coltro, i due portacolori del D&D Team Offshore, secondi classificati su scafo Offshore classe 5000 n.ro D2 (Alilaguna), in 48’47.8 e da Andrea e Lorenzo Bacchi, della Mot. Boretto Po, su D10 (La Vida Loca) scafo Offshore 5000, terzi classificati in 48’58.0.

 Per l’Endurance Boat Racing, si è disputato il Campionato Mondiale in tappa unica  delle classi Boat Production 300 e Sport 450.

Sono stati sedici gli equipaggi iscritti, provenienti da 6 diverse nazioni (Belgio, Italia, Spagna, Olanda, Germania e Kuwait) suddivisi nelle due classi in gara: la Sport 450 e la Boat Production 300.

Nella classe Sport 450, nessun problema per gli azzurri Christian Cesati e Matteo Berardi (foto in apertura – ph Massimo Ciuchi Como2022) i due piloti del Club Nautico Gabbiane hanno vinto le due Gare comasche (Short sabato e Long domenica), confermandosi Campioni Mondiali 2022 con 800 punti finali.

Per Cesati e Berardi si tratta del 2° titolo mondiale conquistato in carriera in questa classe (dopo quello ottenuto nel 2020).

Secondo posto sul podio comasco e medaglia argento ai belgi Nico Bertels e Francis Notschaele, a quota punti 525; la medaglia di bronzo è finita invece nelle mani di un altro equipaggio italiano, quello di Simone Cesati e Dario Buchli, che gareggiano per il Club Nautico Gabbiane (a punti 427).

Nella classe Boat Production 300, il titolo di Campioni mondiali 2022 è andato invece ai Campioni iridati in carica Buby Bertels e Nico De Stoop; i due piloti belgi hanno chiuso il Mondiale con due vittorie sulle due gare disputate e 800 punti finali. Argento tricolore (con 600 punti finali) ai kuwaitiani Bader Al Dousari e Mohammed Al Essaei; bronzo all’equipaggio olandese di Jan e Paul Kortland (p.394).

 Nel Mondiale V2, sui primi due posti del podio solo saliti due equipaggi maltesi, quello di El Diablo con Clive Butler e Sammy Grima, 1° classificato, e quello del Chaudron con Aaron Chantar, Ryan Mycallef e Bhys Grima, 2° classificato. Terzo posto per gli inglesi di Remax Interceptor, Sam Howes e Michael Xuereb.

 Nelle tappe di Campionato Italiano Endurance disputate a Como, nella classe Sport 450, il titolo di campioni italiani 2022 va a Christian Cesati e Matteo Berardi: un bel successo per Cesati e Berardi (4°classificati a Como nella 100 Miglia, dopo aver percorso 12 giri in 49’37.9), che, oltre al Mondiale di categoria, hanno dominato anche il Campionato nazionale, aggiudicandosi anche quest’ultima tappa e chiudendo la classifica finale Campionato con 1900. Argento, con 700 punti all’attivo, per Rosario Longo ed Enrico Marani, equipaggio portacolori dello Yacht Club Como Mila-CVC (assenti a Como). Bronzo a Simone Cesati e Dario Buchli, portacolori del Club Nautico Gabbiane, con 525 punti.

A Como si è disputato anche il Campionato Italiano Endurance della classe Promotion 150, in tappa unica e dunque valido per assegnare il titolo stagionale 2022.

In questa classe Campioni Italiani 2022 si sono laureati i veneti Denis Scarpi e Francesco Baldan; i due piloti dell’Associazione Motonautica Venezia grazie al 2° e al 4° posto conquistato nelle due gare disputate sul lago lariano hanno ottenuto i punti necessari (525) ad incamerare il titolo tricolore. Secondo gradino del podio nazionale ai vincitori ieri di Gara 2 (Long) Diego Testa e Gianmaria Di Meglio, napoletani del Circolo Canottieri; bronzo tricolore agli spagnoli Fernando Lopez Salina e Sergio Gomez Narvaez, che sabato hanno conquistato Gara 1.   

Nella classe Honda Offshore, il titolo di campione italiano 2022 è finito nelle mani di Roberto Salvi, bergamasco dello Yatch Club Como MILA – CVC. Salvi, leader di classifica, si è aggiudicato anche la gara comasca, garantendosi il Titolo tricolore. Argento nazionale a Roberto Di Meglio, il napoletano del Circolo Canottieri (a quota 600 punti finali). Bronzo con 225 punti a Paolo Scarato, il ligure dello Yatch Club Como MILA – CVC che ha disputato unicamente la gara di Como.

 Per quanto attiene infine in Campionato Italiano Diporto della Touring Cup, a Como si è disputata la 3^ e ultima tappa di campionato, che ha eletto i Campioni Nazionali 2022 delle quattro classi in gara.

Nella classe 3:1, la gara lariana è stata vinta dal veneto dell’Associazione Motonautica, Venezia Pierluigi Nordio, ma a laurearsi Campioni Italiani è stato l’equipaggio di Andrea e Umberto Nordio; ai due piloti dell’Ass. Mot. Venezia è stato sufficiente il 2° posto ottenuto nella gara di domenica per vincere il Titolo Italiano stagionale, con 1100 punti totali. Secondo posto assoluto e medaglia d’argento con p. 769 per Emanuele Priori e Dario Frosini del Gruppo Sportivo Motonautico Pordenone. Bronzo tricolore con 450 punti ottenuti per l’equipaggio dell’Ass. Mot. Venezia con Denis Scarpi – Mario Cosma – Francesco Baldan.

Gare più movimentate nella classe 4:1, dove il titolo italiano è finito nelle mani dei tre piloti della Motonautica Boretto Po, Francesco Busetto – Davide Conti – Alessandro Nava, grazie al 3° posto conquistato in gara. Argento nazionale con 800 ai vincitori della gara comasca Alberto Fiorindo e Giada Tessari, il duo del Nimbus Racing Team; bronzo a Eros Tambarina e Andrea Riosa, portaolcori del Club Nautico Gabbiane, che hanno chiuso il Campionato a quota punti 525.

Dominio assoluto invece per gli equipaggi leaders di classifica delle classi 5:1 e 6:1, Renier-Boscolo e Boldrin-Vivian che si aggiudicano i titoli nazionali 2022.

Nella classe 5:1, Titolo Italiano con 1200 punti finali per Simone Renier e Matteo Boscolo Sesillo, i veneti del Nimbus Racing Team, vincitori di tutte e tre le prove stagionali. Argento e bronzo rispettivamente a due equipaggi dell’Associazione Motonautica Venezia, quello di Nicola Toso e Alessandro Bardella (con 527 p.) e quello di Christian Caponetto – Cinzia Vergani – Achille Mazzucotelli (con 427.).

Infine, la classe 6:1, che ha consacrato Campioni Italiani Marco Boldrin e Massimo Vivian, i piloti dell’Associazione Motonautica Venezia che hanno vinto tutte le gare di campionato; argento e bronzo nazionale con nell’ordine ai cremonesi della MAC, Guglielmo Dilda e Rudi Panizzi e ai napoletani del Circolo Canottieri, Diego Testa e Christian Spatola.

advertising
PREVIOS POST
Voto FuelEU: gli armatori europei riconoscono i progressi
NEXT POST
Concluse le tappe del Mondiale di Formula 1 e del Formula Junior Èlite