Giorgio Pisani e Alberto Bona_progetto IBSA Sailing into the Future

Sailing into the Future, il gruppo IBSA punta sulla vela

Sport

23/03/2022 - 10:15
slam
slam

Sfida, resilienza, coraggio, natura, innovazione. Sono queste le parole chiave che caratterizzano Sailing into the Future. Together, il nuovo progetto internazionale che vede IBSA Institut Biochimique SA protagonista di una nuova impresa triennale, che parte nel 2022 ma con una visione a lungo termine.

“Il progetto è una vera e propria impresa sportiva, che ci vede gareggiare in regate tra le più prestigiose e sfidanti al mondo” – dichiara Arturo Licenziati, Presidente, CEO e Fondatore di IBSA. - “Questo nuovo progetto tuttavia non è solo una traversata oceanica, ma anche l’opportunità di raccontare i valori di IBSA, aumentandone la visibilità nel mondo. IBSA è infatti oggi un’azienda internazionale che mantiene una visione sempre rivolta al futuro e pronta ad affrontare sfide che vanno ben oltre l’ambito terapeutico e la cura della persona”.

Fondata nel 1945 con sede a Lugano (Svizzera), IBSA si configura come realtà scientifica, economica e industriale di primo piano nel settore farmaceutico grazie al disegno delineato da Arturo Licenziati. È un’azienda multinazionale con 2.000 persone fra sede centrale, filiali e siti produttivi, presente con i suoi prodotti in oltre 90 Paesi in 5 continenti,16 filiali dislocate in Europa, Cina e Stati Uniti e con un fatturato di oltre 700 milioni di franchi.

“Innovare, tenendo al cuore del proprio ecosistema le persone, senza però mai porsi limiti, sono gli orizzonti del Gruppo IBSA, da sempre ispirato dalla volontà di andare oltre” - spiega Arturo Licenziati.  “Sailing into the Future. Together è una metafora della nostra storia aziendale, ma anche un auspicio a crescere e cambiare, trovare nuovi mezzi per offrire salute, benessere e nuove prospettive per le comunità in cui si è integrati, passando dalla sostenibilità sociale e ambientale”. 

Sailing into the Future. Together vede impegnato un team di grande esperienza e talento sportivo, coinvolto fin dalla fase di ideazione e costruzione di un’imbarcazione innovativa Class40 che sarà guidata da Alberto Bona, lo skipper al quale è stato affidato il compito di trasformare questa impresa in un successo.

Progetto IBSA_Sailing into the Future. Together Class40 in costruzione
Progetto IBSA Sailing into the Future. Together Class40 in costruzione

“La Route du Rhum è la prima tappa di un progetto sviluppato su tre anni: è la regata in solitario tra le più sfidanti al mondo e un evento tra i più seguiti nella vela oceanica internazionale. Il progetto è fondato su un team competente e con grande esperienza, la concezione progettuale della barca e la realizzazione è affidata ad un binomio di successo, abbiamo quindi tutte le carte in regola per mettere in acqua una barca vincente. La sfida ulteriore sarà di sfruttare al meglio il tempo a disposizione dopo il varo di luglio e svolgere la parte di test in acqua per renderla affidabile e performante” – commenta Alberto Bona. “Ringrazio naturalmente il nostro sponsor IBSA del quale condivido il gusto della sfida, del miglioramento continuo e della volontà di solcare nuovi orizzonti. IBSA ha scelto la vela per rappresentare forza, determinazione, innovazione ma anche per sensibilizzare verso un maggiore rispetto della natura in ottica di sostenibilità”.

Oltre lo sport e in una prospettiva più ampia, la navigazione in barca a vela è parte di un percorso che avvicina sempre di più l’azienda al tema della sostenibilità, promuovendo il rispetto della natura e dell’ambiente, ma anche una nuova sensibilità e coscienza verso temi di responsabilità collettiva con attività a favore di persone in difficoltà o con disabilità.

“Nell’ambito di questo progetto abbiamo deciso di essere partner di alcuni circoli nautici per sostenere iniziative di vela inclusiva. Abbiamo iniziato una collaborazione con lo Yacht Club di Punta Ala (GR), al quale abbiamo donato due imbarcazioni destinate a ragazzi disabili, coinvolgendoli in esperienze a stretto contatto con il mare, mettendoli nelle condizioni di poter navigare con imbarcazioni accessibili e misurarsi in competizioni integrate” - spiega Giorgio Pisani, Vice Presidente Southern Europe e Leader del progetto. “L’obiettivo è quello di creare una reale inclusione del diversamente abile sul campo di gara, favorendo l’integrazione sociale oltre che occasioni di dialogo, confronto e reciproca comprensione, aiutando ad abbattere barriere e differenze”.

L’Azienda ha ricevuto un riconoscimento nel corso della cerimonia di premiazione della prima edizione degli Sport for Nature Award 2022 – che si è tenuta ieri, 18 marzo 2022 - un evento che ha celebrato lo “sport con anima green”.

Il premio “Azienda per il sociale: IBSA per la vela inclusiva” è stato assegnato proprio in virtù della sensibilizzazione a favore della sostenibilità sociale e ambientale attraverso i valori dello sport, e in particolare della vela come veicolo di inclusione sociale.

Per raccontare tutte le fasi del progetto Sailing into the Future. Da qui sarà possibile seguire il viaggio dello skipper Alberto Bona, scoprire di più sulla Route du Rhum, sul team e sulla nuova imbarcazione Class40 che salperà il prossimo 6 novembre da Saint Malo per fare rotta sull’isola di Guadalupa. Inoltre, il sito ospiterà contenuti fotografici, video e news relative alle iniziative di responsabilità sociale di IBSA.

 

PREVIOS POST
Termina a Cagliari il primo stage giovanile della Classe Kite Foil
NEXT POST
Doppio debutto per Azimut che presenta Grande 26m e Grande 36m