Il podio della J/70 Cup di  Riva del Garda. Da sinistra: Rowdy, Viva, DAS

Il podio della J/70 Cup di Riva del Garda. Da sinistra: Rowdy, Viva, DAS

J/70 Cup, a Riva del Garda si incoronano i vincitori del 2022

Sport

17/07/2022 - 21:02
advertising

Con un weekend dalle condizioni spettacolari e una serie completa di otto regate completate, cala il sipario sull'edizione 2022 della J/70 Cup organizzata da J/70 Italian Class, che ha scelto Riva del Garda come appuntamento finale del circuito che, da aprile ad oggi, aveva già toccato le località di Punta Ala, Alassio e Rimini.

Una stagione ricca di soddisfazioni, quella della J/70 Cup, che sotto la guida del nuovo Consiglio presieduto da Federico Siragna è tornata a toccare numeri da record e ritrovare lo splendore che caratterizzava questa dinamica Classe one-design prima della pandemia: in corso di stagione, sono stati quasi cento gli equipaggi che si sono uniti alle fila di J/70 Italian Class, in rappresentanza di sedici nazioni e tre continenti.

L'evento record di stagione, valido anche come Campionato Italiano assoluto, è stato proprio quello appena concluso a Riva del Garda, location dal fascino indiscutibile a livello paesaggistico e sportivo, e che per questo motivo ha richiamato sulla linea di partenza ben settanta equipaggi che si sono dati battaglia in regate dinamiche e molto competitive, caratterizzate da un'Ora calda, tesa e nervosa, e un'onda decisamente formata per il Lago di Garda.

L'evento di Riva del Garda è stato fondamentale anche per definire il ranking di fine circuito, determinato dal totale delle prove completate in tutte le tappe, al netto dello scarto dei quattro peggiori risultati. A fare incetta di premi è stata Viva di Alessandro Molla, che non solo ha messo il sigillo sull'evento Gardesano, ma grazie ai punteggi ottenuti ha scalato anche la classifica overall della J/70 Cup fino al primo posto. Sempre a Viva è andato il titolo di Campione Italiano e la Garmin Cup, assegnata in ogni evento al miglior equipaggio nella giornata del sabato.

Salgono sul podio dell'evento, alle spalle di Viva, l'Americana Rowdy di Richard Witzel, medaglia d'argento, e da DAS Sailing Team di Alessandro Zampori, bronzo.

Per quanto riguarda la classifica generale della J/70 Cup, invece, alle spalle di Viva si è posizionato il DAS Sailing Team di Alessandro Zampori e Notaro Team di Luca Domenici.

Un equipaggio l'ha fatta da protagonista nella flotta Corinthian: la vittoria dell'ultimo evento e anche del circuito 2022 è andata ad Aniene Young di Luca Tubaro, al termine di un testa a testa con White Hawk di Gianfranco Noè durato tutta la stagione, che chiude al secondo posto. Anche qui il podio è tutto Italiano, con Why Not #CAIM di Elisabetta Saccheggiani ed Alessio Zucchi che conquista la medaglia di bronzo nella J/70 Cup 2022. Il podio dell'evento di Riva del Garda coincide con quello del circuito.

Calato il sipario sull'entusiasmante stagione 2022, la macchina organizzativa di J/70 Italian Class volge già lo sguardo al futuro: sono infatti cinque gli appuntamenti in calendario per il 2023, le cui date sono state recentemente pubblicate (14-16 aprile; 12-14 maggio; 2-4 giugno; 14-16 luglio; 6-8 ottobre), mentre nel 2024 l'Italia sarà di nuovo protagonista del Campionato Europeo J/70, in programma a Punta Ala.

La J/70 Cup 2022 è supportata da Lincoln International, Sail Racing, Alphazer, Garmin, Armare Ropes, Savona Shipyard, Girmi, Resolfin e Serena Wines. J/70 Italian Class è orgogliosa di supportare le iniziative di OneOcean Foundation.

advertising
PREVIOS POST
Tanto vento e tante regate alla 3^ tappa di Coppa Italia iQFoil
NEXT POST
Nuovo Otam 58 GTS pronto per il debutto al Cannes Yachting Festival