Dole Sunshine Company e The Ocean Race uniscono le forze per l'oceano

Dole Sunshine Company e The Ocean Race uniscono le forze per l'oceano

Dole Sunshine Company e The Ocean Race uniscono le forze per l'oceano

Sport

07/07/2022 - 15:38
advertising

Dole Sunshine Company (DSC) e The Ocean Race si uniranno per promuovere l’iniziativa detta Dole Promise e sostenere il percorso di sostenibilità della società verso l'azzeramento degli imballaggi a base fossile entro il 2025 e l'azzeramento delle emissioni di carbonio entro il 2030.

La partnership annunciata oggi vedrà Dole Sunshine Company allineata con The Ocean Race, il giro del mondo in equipaggio, da tempo considerata la prova più impegnativa della vela. Oltre a essere un evento pilastro dello sport, The Ocean Race è leader del settore con un programma di sostenibilità collaudato e pluripremiato, noto come Racing with Purpose, sviluppato negli ultimi cinque anni in collaborazione con il founding partner 11th Hour Racing.

Nell'edizione 2017-18 di The Ocean Race, l'evento ha affrontato il problema della plastica monouso attraverso la campagna Turn the Tide on Plastic, che ha portato oltre 20.000 persone a firmare l'impegno delle Nazioni Unite #cleanseas. L'attenzione all'eliminazione della plastica monouso nei villaggi di tappa della regata ha permesso di evitare l’utilizzo circa un milione di piatti, posate e bicchieri di plastica. L'uso di stazioni di rifornimento di acqua e di bottiglie riutilizzabili ha permesso di evitare il consumo di 388.000 bottiglie d'acqua in plastica durante il periodo della regata.

Inoltre, l'attrezzatura per il campionamento dell'acqua a bordo delle barche, nell'ambito del programma scientifico della regata, ha rilevato livelli di microplastiche mai rilevati prima in alcune delle acque più remote dell'oceano, confermando l'impatto a lungo termine della plastica sulla salute degli oceani. Questo programma è proseguito con il campionamento nell'Atlantico settentrionale e nel Mar Mediterraneo durante The Ocean Race Europe la scorsa estate.

Anche Dole Sunshine Company. si è impegnata in materia di plastica. La Dole Promise delinea un'ampia serie di azioni di sostenibilità per promuovere impatti positivi su persone, pianeta e prosperità. Tra queste, la transizione dalla plastica ricavata da sottoprodotti del petrolio a soluzioni produttive basate sui rifiuti e ad altre soluzioni di imballaggio che contribuiscono a un'economia circolare.

Pier Luigi Sigismondi - Presidente del Gruppo Food and Beverages di Dole Sunshine Company ha dichiarato: "Siamo estremamente consapevoli dell'impatto che un'azienda come la nostra può avere sull'ambiente. Non molto tempo fa ero in vacanza con la mia famiglia in Thailandia e abbiamo visto in prima persona l'inquinamento da plastica che sfregiava quelli che sono alcuni dei paesaggi balneari più belli del mondo. Ho capito allora che doveva cambiare qualcosa e che avremmo dovuto esaminare le nostre pratiche come individui e come azienda per operare un cambiamento significativo. Questo è stato l'inizio della Dole Promise e del nostro impegno ad avere un impatto positivo sulle persone e sul nostro pianeta".

Per promuovere il cambiamento verso il ripristino della salute degli oceani, The Ocean Race ha l'ambizioso obiettivo di promuovere la creazione di una Dichiarazione Universale dei Diritti degli Oceani entro il 2030, con il contributo di attori chiave del mondo della politica, della vela, dell'industria, del governo e della scienza, oltre che di appassionati attivisti e sostenitori degli oceani.

The Ocean Race Summit sono eventi di alto livello offrono un'opportunità unica di raccogliere opinioni da tutto il mondo su questioni chiave relative alla salute del nostro pianeta blu e di esplorare i diritti degli oceani.

"Siamo felici di dare il benvenuto nella famiglia della Ocean Race a Dole Sunshine Company, un'azienda che sta assumendo una posizione di leadership nel campo della sostenibilità", ha dichiarato Richard Brisius, Race Chairman di The Ocean Race. "Lavorando insieme, crediamo di poter avere un impatto positivo sul ripristino della salute degli oceani dando loro una voce. DSC condivide questo nostro approccio e sarà un valido contributo a questo impegno".

"Stiamo puntando sempre più sulla nostra missione di fare business in modo diverso e unendo le forze con partner strategici per lavorare verso gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) delineati dalle Nazioni Unite, per migliorare il nostro mondo oggi e per le generazioni future a venire", ha concluso Pier Luigi Sigismondi. "Ci ripromettiamo di mettere le persone e il pianeta al centro di tutto ciò che facciamo per rendere il sole più luminoso per tutti".

La prossima edizione di The Ocean Race partirà da Alicante, in Spagna, il 15 gennaio 2023 e sarà ancora una volta caratterizzata da un innovativo programma di sostenibilità, che comprende la raccolta di dati scientifici dalle barche da regata, programmi educativi per i più giovani e la serie The Ocean Race Summit, incentrata sulla promozione di una Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Oceano.

advertising
PREVIOS POST
Cresce il team della Marina di Varazze
NEXT POST
Fincantieri: consegnato il pattugliatore Sheraouh per il Qatar