La nuova barca di Repower a Lugano

La nuova barca di Repower a Lugano

La barca full electric di Repower in mostra e in prova a Lugano

Barca a motore

Da Repower
25/09/2019 - 21:21
advertising

Repower, con il suo tour partito da Genova e poi passato per Sestri Levante, il Lago di Varese, il Lago di Garda e ora quello di Lugano, è la dimostrazione che navigare a zero emissioni, zero rumore e zero vibrazioni è possibile.

Se la strada l’ha indicata la mobilità su asfalto, a quattro e due ruote, anche quella “liquida”, quella della nautica vi è approdata a pieno titolo: superata la fase delle semplice sperimentazione, dei prototipi, dei tentativi, si è arrivati a rendere il navigare pulito una realtà. Se ne è parlato ieri, a Lugano a bordo a bordo della motonave Lugano 1961 nello storico cantiere SNL di Castagnola nel corso del convegno “Il futuro della navigazione elettrica sui laghi”.

Si è trattato di un intenso incontro sul futuro della mobilità elettrica sull’acqua, organizzato da Stan2services, Società Navigazione del Lago di Lugano e Repower, e dove sono intervenuti Marco Borradori - Sindaco di Lugano, Stefano Colombo - CEO Stan2Services Sagl, Agostino Ferrazzini - Presidente Società Navigazione del Lago di Lugano e Davide Damiani - Responsabile relazioni esterne Repower.

Quest’ultima è attiva nel settore elettrico da oltre 100 anni con quartier generale a Poschiavo Grigioni. È tra i primi operatori svizzeri nella generazione da fonti rinnovabili e opera sulle principali borse elettriche europee oltre che sull’intero mercato energetico svizzero e italiano.

“La parola chiave che ci muove - ha dichiarato Davide Damiani - è versatilità: sia sull’acqua dolce che su quella salata. Repower e la nostra barca al 100% elettrica nel suo tour durato più di un anno, si è dimostrato un mezzo flessibile ed efficiente. Si è prestato a fare da “semplice” taxi, ma ha anche ospitato un pianista che ha potuto suonare nel più assoluto silenzio; è servito come mezzo d’appoggio per una regata di canottaggio; ha ospitato più conferenze stampa; ha fatto da “red carpet” nel corso del Riviera Film Festival in Liguria; è stata soprattutto la barca perfetta per scoprire luoghi bellissimi delle nostre coste, in un modo tutto nuovo. Senza emissioni, senza rumore, perfettamente inserita nel paesaggio che lo circondava”.

advertising
PREVIOS POST
Tuccoli T250 VM: dura, pura e con tanta voglia di pescare
NEXT POST
Caipirinha si presenta alle finals di Barcellona da leader del ranking