Sea Essence International Festival

Sea Essence International Festival

Fondazione Acqua dell'Elba presenta il programma SEIF 2022

Lifestyle

16/06/2022 - 11:11
advertising

Dall'8 al 10 luglio l'Isola d'Elba torna ad essere palcoscenico privilegiato del ricco programma di attività di SEIF - Sea Essence International Festival.  

Giunto alla quarta edizione e organizzato dalla Fondazione Acqua dell'Elba con il patrocinio di Regione Toscana, Comune di Marciana Marina, Comune di Marciana, Comune di Portoferraio, Parco Nazionale Arcipelago Toscano, Università IULM, Accademia di Belle Arti di Brera, VisitElba e  Legambiente, SEIF è il primo festival internazionale dedicato alla salvaguardia e alla valorizzazione del mare e della sua essenza. A fare da sfondo sarà anche quest'anno l'antico borgo marinaro elbano di Marciana Marina, un punto di osservazione privilegiato del mare e delle sue tematiche.  

"Per la Fondazione Acqua dell'Elba la tutela e la valorizzazione del territorio e della sua bellezza sono un obiettivo fondamentale. SEIF rappresenta un tassello fondamentale dell'azione della Fondazione in questo senso", sottolinea Fabio Murzi, Presidente della Fondazione Acqua dell'Elba.

Filo conduttore del festival sarà il tema "Future Landscapes", ossia i "Paesaggi", reali e metaforici, che vorremmo "vedere" realizzati - dal punto di vista paesaggistico, ambientale, tecnologico e sociale - nel prossimo futuro.  

Come per le scorse edizioni il festival vivrà di 3 anime: educativa, con i programmi mattutini e pomeridiani di formazione per i più piccoli a cura di Legambiente; scientifica, con i seminari di approfondimento delle ore 18.00; divulgativa, con le serate di cinema, teatro e musica pensate per disseminare una nuova cultura del mare. Un tratto, quello legato alla promozione culturale, ormai distintivo della manifestazione.

A dare il via alla manifestazione l'8 luglio sarà il workshop "Transizioni e nuovi passaggi", moderato dalla giornalista di SkyTg24 Tonia Cartolano e suddiviso in due seminari: "Nuovi paesaggi e nuove società" (18.30 – 19.30) e "Paesaggi Marini Futuri" (19.30 – 20.30).

Ad aprire il workshop saranno Fabio Murzi e Norman Larocca, organizzatori di SEIF, i Sindaci di Marciana Marina, Marciana e Portoferraio, Gabriella Allori, Simone Barbi e Angelo Zini, Francesca Santoro, specialista di programma IOC-UNESCO e responsabile dell'educazione all'oceano (Ocean Literacy) nell'ambito del Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile (2021-2030) delle Nazioni Unite e Giampiero Sammuri, Presidente Federparchi.

Seguirà il dibattito: quali saranno i paesaggi che caratterizzeranno i nostri centri abitati, le nostre campagne, le nostre coste e i nostri mari nel prossimo futuro? Quale equilibrio tra esigenze energetiche e vincoli paesaggistici? A queste ed altre domande cercheranno di rispondere i numerosi ospiti ed esperti: Cecilia Cellai, membro del Segretariato ASviS; Jonathan Parker, Senior Expert, Direzione Generale Ambiente, Commissione Europea; Alberto Improda, Membro del Consiglio Direttivo Presso ESG European Institute; Alberto D'Alessandro, esperto Comunicazione Corporate della Commissione Europea Ufficio di Milano; Maria Cristina Galli, Vicedirettrice Accademia di Belle Arti Brera; Maurizio Burlando, direttore Parco Nazionale Arcipelago Toscano; Michele Manigrasso, direttore editoriale di Seascape; Umberto Mazzantini, Responsabile Mare Legambiente Toscana; Antonella Querci, dirigente sviluppo programmi europei e innovazione dell'Autorità Sistema Portuale Alto Tirreno.

Tra Future Landscapes e salvaguardia del mare: Fondazione Acqua dell’Elba presenta il programma SEIF 2022
Tra Future Landscapes e salvaguardia del mare: Fondazione Acqua dell’Elba presenta il programma SEIF 2022

Ad illuminare la serata, infine, sarà lo schermo cinematografico, grazie al mediometraggio Beyond, un viaggio nel futuro per come è stato nel tempo immaginato dal cinema. Realizzato da Andrea Capobianco, Università IULM, Beyond è un docu-film che indaga il rapporto tra cinema e futuro e la sua capacità di aiutarci a "visualizzare" e a "mettere a fuoco il nostro domani.

La sveglia di sabato 9 luglio suonerà alle ore 10 con le attività ludico educative dedicate ai più piccoli, in collaborazione con Legambiente sezione Arcipelago Toscano: si andrà alla scoperta della catena alimentare che parte dai microrganismi marini, degli spostamenti degli animali per adattarsi ai cambiamenti, si parlerà di plastica e altri rifiuti in mare per una sensibilizzazione consapevole.                

Il preserata darà voce alle "Future Societies" e al ruolo delle donne nella salvaguardia dell'oceano. Il seminario, moderato dalla giornalista Diana De Marsanich, vedrà un parterre di esperti per discutere dell'importanza del ruolo della donna nella tutela dell'ambiente marino. Sono infatti previsti gli interventi dell'On. Rossella Muroni, deputata, vicepresidente della VIII Commissione (Ambiente, Territorio e Lavori pubblici), Marta Musso, premiata da IOC-UNESCO come Donna di Mare 2022, Daniela Addis, Presidentessa Generazione Mare, Alessandra Rando, dirigente scolastico delle scuole superiori dell'Elba, Federico Massimo Ceschin, Presidente SIMTUR e European Climate Pact Ambassador, Marzia Camarda, Imprenditrice culturale, Consulente indipendente del Gruppo Misto della Camera dei Deputati ed Esperta di didattica e gender equality, Johanna Wiedling, MsC - Scientific Collaborator and Expedition Leader Italy, AQUEIS / Sail and Explore Association.

La serata continuerà con lo spettacolo teatrale "Una savia bambina. Gianni Rodari e i modelli femminili". Una "rappresentazione anticonvenzionale del rapporto tra uomini e donne" che ripercorre, attraverso i testi di Rodari, i cinque temi principali che riguardano i rapporti tra uomini e donne: il corpo, il lavoro, la coppia, la famiglia, i modelli educativi. Lo spettacolo riesce così a tenere insieme la dimensione ludica e letteraria, legata ai testi di Rodari, e quella educativa, legata ai ruoli familiari e all'empowerment.

Si riparte la mattina del 10 luglio con le attività per bambini e ragazzi (ore 10). Questa volta si salperà in viaggio alla scoperta del tempo, con lo sguardo proteso verso il futuro ignoto e volto a comprendere i cambiamenti dettati dai tempi della natura e i suoi equilibri e quelli imposti invece dall'uomo.

L'inaugurazione (ore 18.00) della mostra d'Arte "Paesaggi del Futuro", a Portoferraio, aprirà le porte all'ultima serata del festival. La mostra, realizzata nel contesto del Premio Arte Acqua dell'Elba, è sviluppata in collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Brera e porterà all'attenzione del pubblico 20 opere visionarie di 20 giovani talenti dell'Accademia di Belle Arti di Brera.

Sotto il manto stellato di Marciana Marina, alle ore 21.30, SEIF si chiuderà all'insegna della buona musica con la Gaudats Junk Band. Un progetto speciale di Daniele Guidotti, che vede suonare la band strumenti auto costruiti. Tra vecchi amici dalle più disparate esperienze musicali ne esce fuori un "melting pot" artistico, che contribuisce a dare vita ad un sound del tutto particolare.

advertising
PREVIOS POST
Sabato e domenica la terza edizione del Memorial Piero Majolino
NEXT POST
Guardia costiera: salvaguardia di balene e delfini del Mediterraneo