26ma edizione del Trofeo Punta Stendardo conclusa ieri a Gaeta

26ma edizione del Trofeo Punta Stendardo conclusa ieri a Gaeta

Sport

02/05/2022 - 17:15
slam
slam

Una 26ma edizione del Trofeo Punta Stendardo di altissimo livello quella conclusa ieri a Gaeta, nelle acque del suo splendido Golfo, a cui quest'anno è stata dedicata un'intera settimana di regate con la prima edizione della Settimana Velica del Golfo. Sono state coinvolte diverse discipline (2K, star, windsurfer, altura) ed è stata proprio la classica altura sulle boe del Trofeo Punta Stendardo a chiudere la kermesse che ha visto la presenza di un gran numero di importanti velisti.
In un panorama dell'altura molto "inflazionato" dalle regate offshore il Trofeo Punta Stendardo rimane un punto fermo per tutti quelli che amano gareggiare inshore e come sempre i team più importanti iniziano la loro stagione proprio da Gaeta. Presenti Swan 42, TP 52, Minimaxi, Mylius, Grand Soleil, Italia Yacht, X Yacht, Este, First, Comet, Vismara ecc. Un piccolo Campionato Italiano (open) che ha coinvolto 20 agguerrite imbarcazioni.
La Regata, valida per Qualificazione Nazionale per il Campionato Italiano Assoluto d'Altura 2022 per il Campionato IV Zona Altura 2022 per il Trofeo Armatore dell'Anno UVAI 2022, è stata organizzata dallo Yacht Club Gaeta con il supporto del Circolo Nautico Caposele, in collaborazione con La Lega Navale Gaeta, il Club Nautico Gaeta, la Sezione Vela FFGG e con il patrocinio del Comune di Gaeta e del Comune di Formia.

Tre giorni di regata, 5 prove, caratterizzati da vento Tra 6 e 15 nodi, condotti da un ottimo Comitato di Regata presieduto da Mario Lupinelli.
A prevalere nella overall ORC R sono stati gli estoni dello Swan 42 Katarina II di Aivar Tuulberg (con Lorenzo Bodini alla tattica, ormai di casa a Gaeta), nella ORC C il team di Milù III Mylius 14E55 di Andrea Pietrolucci (alla tattica Luigi Ravioli). Nella classifica IRC con una grande prestazione il First 40 Sayann di Paolo Cavarocchi conquista il gradino più alto del podio.

Al termine della premiazione grande emozione per la consegna del TROFEO DEL COMMODORO, dedicato all'ideatore del Trofeo Punta Stendardo e di altre manifestazioni di grande rilievo Dott. Giacomo Bonelli, Commodoro del Comitato Velico del Goffo, recentemente scomparso. Il trofeo è un perpetuo ed è stato consegnato per la sua prima edizione a Fabrizio Gagliardi con la seguente motivazione:
Ad un grande amico del Commodoro Giacomo Bonelli, sempre presente, sino all'ultima partenza.
Per aver intuito le potenzialità del Golfo di Gaeta nella vela ed aver sostenuto sin dalla sua nascita il Trofeo Punta Stendardo, giunto oggi alla sua XXVI edizione. La prima senza il Suo ideatore ed insostituibile motore propulsivo

Tutti i premiati

IRC OVERALL
1. Sayann, Paolo Cavarocchi
2. Athyris, Piergiorgio Nardis
3. Scugnizza, Vincenzo De Blasio
4. Globulo Rosso, Alessandro Burzi
5. Cavallo Pazzo 2, Enrico Maria Danielli

TROFEO COMUNE DI GAETA - 1° CLASSIFICATO IRC OVERALL
Sayann, Paolo Cavarocchi

ORC OVERALL CROCIERA
CLASSI A-B
1. Milu'III, Andrea Pietrolucci
2. Athyris, Piergiorgio Nardis
3. Faster III, Marcello Focosi
CLASSI C-D
1. Vlag, Luca Baldino
2. Cavallo Pazzo 2, Enrico Maria Danielli
3. Wanax, Giovanni Di Cosimo

ORC OVERALL REGATA
1. Katarina II, Aivar Tullberg
2. Canopo, Adriano Majolino
3. Blu, Roberto Monti

TROFEO SERGIO MASSEROTTI Armatore/timoniere - 1° CLASSIFICATO ORC OVERALL
Canopo, Adriano Majolino

TROFEO CHALLENGER P. STENDARDO - 1° CLASSIFICATO ORC OVERALL
Katarina II, Aivar Tullberg

PREVIOS POST
RAN 630, TestaCuore Race vincitore assoluto
NEXT POST
Ravenna, trent'anni fa il Moro di Venezia vinceva la LV Cup