Andrea Stella durante gli Open Days

Andrea Stella durante gli Open Days

Lo Spirito di Stella e la città di Catania per i diritti dei disabili

Sport

26/06/2018 - 17:35
advertising

Un vento di solidarietà ed uguaglianza gonfia le vele di Wheels on Waves 2018: il catamarano accessibile prosegue il suo tour italiano, con sempre maggior entusiasmo. È la Sicilia ad aprire i porti al progetto di Andrea Stella, ottava tappa: Catania. Dal 26 al 28 giugno l’imbarcazione priva di barriere architettoniche sarà ospite presso il Circolo nautico NIC, attivo da oltre 40 anni, con 600 iscritti tra atleti, juniores, cadetti e soci di ogni età. Una tappa organizzata grazie all’aiuto e la caparbietà di Salvatore Mirabella, Presidente dell’Associazione “Come Ginestre”, che si è prodigato per la buona riuscita della prima sosta siciliana di questa edizione. Ad immortalare l’ingresso in porto del catamarano, l’obiettivo del film-maker Carlo Concina, pronto a documentare l’approdo dell’equipaggio WoW nell’isola.

La città di Catania abbraccia “Lo Spirito di Stella”, promuovendo i diritti delle persone con disabilità, sanciti dalla Convenzione ONU. Obiettivo di questo documento: riaffermare l’universalità, l’indivisibilità e l’interdipendenza di tutti i diritti umani e garantire la massima libertà delle persone con disabilità, combattendone qualsiasi forma di discriminazione. Ed il catamarano “Lo Spirito di Stella” è la dimostrazione concreta dell’art.9, che consente “alle persone con disabilità di vivere in maniera indipendente e di partecipare pienamente a tutti gli aspetti della vita”; un diritto all’uguaglianza traducibile nell’accesso ad ogni ambiente fisico, ai trasporti ed a ogni forma di comunicazione, eliminando gli ostacoli (fisici e mentali) ed abbattendo ogni barriera architettonica. WoW e la sua crew sono un micro-mondo, una realtà in miniatura da prendere a modello, al fine di favorire un’aggregazione globale. Se è possibile rendere totalmente accessibile una barca, perché non fare lo stesso per ogni abitazione, città e Paese?!

Gli appuntamenti dell’ottava tappa WoW si svolgono in tre intense giornate di Open Days, in cui saliranno sull’imbarcazione numerose associazioni e candidati: terza esperienza a bordo per l’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla) ed i membri della sezione di Catania, a cui si aggiungono gli amici de “La Casa di Toti”, “Voglia di vivere”, l’Unità Spinale dell’Ospedale Cannizzaro, la Casa di Cura “Carmide” e il Centro CAR” di Siracusa. Al grido di ”tutti a bordo” gli equipaggi affronteranno un’uscita giornaliera al largo del porto di attracco.

Presente in banchina anche lo staff Klaxon, leader nel settore degli ausili per la mobilità, assieme al suo distributore italiano Bodytech; un’occasione per provare i dispositivi Klick, innovativi devices interfacciabili con qualsiasi carrozzina manuale.

A concludere la parentesi siciliana, la Conferenza Stampa il 28 giugno alle ore 9:30 per celebrare, assieme alle autorità locali, il successo di questa edizione WoW. Tanti i nomi illustri e gli ospiti che interverranno: Gaetano Martinez - Comandante Contrammiraglio della Direzione Marittima di Catania; l’Avv. Andrea Annunziata - Presidente dell’ADSP Mare Sicilia Orientale; il Dott. Sergio Petrina - Presidente del Circolo Nautico NIC e Salvatore Mirabella.

L’approdo in Sicilia vede inoltre un cambio di guardia tra i WoW Volunteers: la 17enne Asia sostituirà per 3 tappe il nostro factotum ufficiale Raffaello, classe 1990 ed esperto di LIS (Lingua dei Segni Italiana) che, con la sua macchina fotografica, ha catturato le immagini più emblematiche di WoW e dei suoi protagonisti, dando prova del suo grande Spirito. La famiglia si allarga e l’avventura continua!

advertising
PREVIOS POST
Azimut Grande 25 metri: progettata per stupire
NEXT POST
ITA 659 Audi e-tron incrocia le acque di Porto Cervo