Rush, 42m in alluminio

Baglietto: scende in acqua Rush imbarcazione planante di 42m

Superyacht

09/05/2022 - 16:58
mangusta
mangusta

Un ritorno alle origini per Baglietto, che ritrova la sua iconica linea planante e la rilancia verso il futuro. Varato sabato il motor yacht RUSH, 42m in alluminio che porta la firma di Francesco Paszkowski sia per gli esterni che per gli interni, questi ultimi in collaborazione con Margherita Casprini.

Il DNA dell’ultima nata di casa Baglietto è racchiuso nel nome che le dedicato il suo Armatore: “RUSH”, un inno alla velocità, alla prestazione e alla potenza. Sono questi, infatti, gli elementi connotanti di questo yacht in alluminio di 42 metri: linee filanti ed un look moderno e aggressivo, esaltati dal colore grigio scuro dello scafo e dall’ampio uso di superfici vetrate su più livelli che conferisce agli esterni uno stile fortemente contemporaneo.

Ad esaltare il design accattivante contribuisce anche la sovrastruttura Hard Top compatta e poco sviluppata in altezza. Completamente nuova la carena, estremamente performante, disegnata da Plana Design, capace di raggiungere la significativa velocità di 28 nodi di massima grazie a 3 motori MTU 16V 2000 M96 L con 2 trasmissioni esterne in linea d’asse tradizionale e trasmissione VOITH linear jet centrale.

Rush, 42m in alluminio

Il pescaggio limitato a 2,10m, consente la facile navigazione anche nelle aree con bassi fondali.

Innovativo anche il design della poppa che presenta un portellone con apertura verso il basso così da creare una comoda swimming platform aperta sul mare con zona divani, mentre un portellone laterale consente l’alaggio e varo del tender.

Ampi volumi caratterizzano questo yacht. Il layout degli interni segue una struttura classica, con la cabina padronale a prua a tutta larghezza sul ponte principale comprensiva di un grande bagno e spaziosa cabina armadio. Un’area conversazione accoglie gli ospiti all’ingresso su questo ponte dove trovano posto anche la zona pranzo e la cucina.

La zona notte posta nel ponte inferiore include quattro cabine ospiti: 2 VIP matrimoniali e 2 guest con letti separati. Su questo stesso ponte, a prua, la zona equipaggio con cabina comandante, dinette e 3 cabine con letti a castello.

Sull’upper deck trova posto la timoneria direttamente collegata allo spazioso sky lounge con zona conversazione e cinema room. Il tavolo da pranzo si trova all’esterno. Più a poppa la zona prendisole con lettini e sedute. Una seconda area prendisole è posta a prua su questo stesso ponte.

L’imbarcazione verrà presentata in anteprima mondiale al prossimo Cannes Yachting Festival a settembre.

Rush, 42m in alluminio
PREVIOS POST
L'Emilia-Romagna e il CV Ravennate insieme per promuovere la vela
NEXT POST
Paolissima firma il XXV Trofeo Challenge Ammiraglio Giuseppe Francese