Grande riscontro per il recruiting day di Fincantieri con Regione FVG e comune di Monfalcone

Grande riscontro per il recruiting day di Fincantieri con Regione FVG e comune di Monfalcone

Grande riscontro per il recruiting day di Fincantieri

Servizio

18/04/2023 - 20:33

Sono state oltre 2.300 le candidature registrate per il recruiting day organizzato oggi da Fincantieri in collaborazione con i Servizi per il lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (Direzione Centrale Lavoro, formazione, istruzione e famiglia) e il Comune di Monfalcone, la maggioranza delle quali riguarda le posizioni aperte in Fincantieri e nelle sue controllate.

Il recruiting day è un’iniziativa volta a far fronte all’ingente carico di lavoro acquisito dal Gruppo cantieristico che, nel corso del 2023, rende necessario l’inserimento di oltre 500 nuove figure professionali da assumere in Friuli Venezia Giulia.

Per consentire ai candidati di sostenere al meglio i propri colloqui e alle aziende di dedicare a ciascun profilo la giusta attenzione per poterne valutare il potenziale interesse, Regione FVG, Comune e Fincantieri faranno quindi un ulteriore sforzo organizzativo per assicurare un percorso selettivo accurato pianificando una seconda giornata di incontri, prevista il 26 aprile. Alcune posizioni prevedono inoltre una selezione da remoto che si svolgerà nei prossimi giorni, previa calendarizzazione degli appuntamenti on line.

Luciano Sale, Direttore Human Resources and Real Estate di Fincantieri, ha commentato: “Siamo estremamente soddisfatti di questo risultato, che supera le nostre aspettative. Si tratta di un successo che testimonia al meglio non solo la capacità di fare sistema del territorio, con un coinvolgimento virtuoso di industria e istituzioni, ma anche il grande valore attrattivo che Fincantieri gode oggi presso i giovani, che guardano alla nostra società come punto di riferimento per il loro percorso nel mondo del lavoro”.

Anna Maria Cisint, sindaco di Monfalcone, ha dichiarato: “È una grande giornata perché i riscontri, in termini di candidature e di adesioni da parte delle aziende, dimostrano che non è vero che le persone non hanno voglia di lavorare. Le persone hanno voglia di lavorare quando ci sono le giuste condizioni, quelle economiche, quelle relative alla sicurezza e quelle relative alle prospettive future. Un altro punto essenziale del recruiting day di oggi, il più grande mai organizzato in regione, è la presenza di Fincantieri, che torna ad assumere anche operai: un altro
successo importante che corona sei anni di grande lavoro dell’Amministrazione comunale e delle altre istituzioni.

Questo recruiting, il cui modello nasce proprio a Monfalcone, fa oggi un salto di qualità per la dimensione rilevante delle assunzioni – a più livelli – che riguardano la manodopera esterna, ma anche i dipendenti diretti di Fincantieri. Sono più mirati e trasparenti i fabbisogni: aspetto fondamentale per poter governare e pianificare le ricadute delle scelte della Società sulla città.

Queste assunzioni rispondono all’esigenza del Comune di collegare la manodopera dei nostri cantieri al territorio. Una scommessa possibile grazie a un sistema di rete che vede lavorare assieme Comune, Regione e Fincantieri. Un ulteriore aspetto da rilevare è rappresentato dagli investimenti nel sistema formativo, soprattutto dei nostri giovani. Un vero cambiamento rispetto al passato, quando mancava ogni governo di questi processi e le relazioni fra realtà produttiva e Amministrazione comunale erano carenti. Quella imboccata è la strada da seguire, con un sempre
maggior radicamento dello stabilimento sul territorio”.

“Il recruiting ha avuto uno straordinario riscontro da parte delle lavoratrici e dei lavoratori con oltre 2.300 candidature pervenute” commenta Nicola Manfren, Direttore centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia della regione FVG. “Si tratta di numeri tra i più alti raggiunti dalle numerose iniziative di reclutamento organizzate dall’amministrazione regionale negli ultimi mesi.

Le candidature sono state sottoposte ad una attenta preselezione da parte dei Centri per L’impiego coinvolti al fine di individuare i curricula che presentano una forte rispondenza ai profili ricercati. La proposta di una seconda giornata di colloqui consente di presentare alle aziende coinvolte anche tutte quelle candidature che pur non completamente in linea con i profili ricercati sono comunque potenzialmente interessanti per le imprese, dando così a un numero maggiore di candidate e candidati la possibilità di incontrare le aziende ed essere selezionati per le diverse posizioni”.

PREVIOUS POST
Mattioli: dare una rappresentatività effettiva al cluster marittimo italiano
NEXT POST
Gran Premio d’Italia, Coppa Alberti: vincono Farci e Bucau