La vittoria del primo Campionato Europeo della classe ClubSwan 36

La vittoria del primo Campionato Europeo della classe ClubSwan 36

La vittoria del primo Campionato Europeo della classe ClubSwan 36

Sport

08/10/2022 - 19:16
advertising

Dopo un'avvincente regata che ha visto una classifica in costante movimento, il primo Campionato Europeo, organizzato da ACI Marina e YC Labud, dedicato alla classe ClubSwan 36 è stato vinto dal team Black Seal di Richard Thompson.

Regatando in condizioni in gran parte idilliache al largo dello storico porto croato di Spalato, l'equipaggio anglo-italiano di Black Seal - che includeva Stefano Cherin e Jeremy Elliott - ha conquistato il titolo senza vincere neanche una prova.

Invece, un'attenzione incessante durante la navigazione volta ad evitare le penalità che hanno ostacolato un certo numero di concorrenti, ha visto il monotipo con bandiera britannica ottenere la vittoria con sei punti di vantaggio su G-Spot di Giangiacomo Serena di Lapigio e su Farstar di Lorenzo Mondo, entrambi in testa dall'inizio dell'evento.

"È stata una grande vittoria per noi, anche se un po' una sorpresa", ha affermato Thompson, membro del Guernsey Yacht Club nelle Isole del Canale.

“Vincere non è la cosa più importante, per me ha valore più la crescita della classe e l'aver fatto delle belle regate in luoghi meravigliosi.

"Abbiamo trascorso una settimana fantastica in Croazia, che si è rivelata un luogo meraviglioso. E’ stato fantastico regatare per la prima volta con 12 barche nella flotta. E’ stata una grande emozione per noi".

E ha aggiunto: "Non vedo l'ora che arrivi la prossima stagione, sarà un inverno molto frustrante!"

G Spot, all'inizio del campionato presso ACI Marina di Spalato, aveva iniziato in testa alla classifica alla fine della prima giornata con Black Seal al secondo posto.

Tutto è cambiato il giorno successivo quando G Spot è stata penalizzata per un'infrazione sulla linea di partenza - la prima di quattro barche a commettere un errore - e Farstar è slittata in vetta dopo aver ottenuto la sua seconda vittoria in regata. Nel frattempo, Goddess di Nikolai Burkart ha registrato i migliori risultati della giornata, 2-1, e Black Seal è rimasto in bilico al secondo posto.

Il terzo giorno di evento ha visto G Spot guadagnare un'altra vittoria su Farstar. Nel frattempo, con la sua costanza, Black Seal è salita in cima alla classifica e, con l’annullamento delle prove previste per l'ultimo giorno, ha rivendicato il titolo, ripetendo il successo ottenuto alla Swan Sardinia Challenge dello scorso giugno.

Goddess ha concluso il campionato al quarto posto, ad un punto da Cuordileone di Edoardo Ferragamo, a sua volta distanziato di un solo punto da Lucky di Luka Sangulin, lo yacht croato locale, leader in una battaglia molto combattuta a metà flotta.

Intervenendo a uno degli acclamati eventi sociali, il Crew Dinner Party nel chiostro del Palazzo di Diocleziano, un antico palazzo costruito per l'imperatore romano, Edoardo Ferragamo ha dichiarato: “È un grande piacere per me, il team Cuordileone e per Nautor Swan essere qui in Croazia. Siamo estremamente grati ad ACI Marina e a tutto il loro team per aver creduto in Swan e nel ClubSwan 36.

“Non potrebbe essere più esilarante avere il primo Campionato Europeo in Croazia e nella bellissima città di Spalato. È stato super emozionante essere qui con 12 barche, la flotta più grande finora".

E ha aggiunto che la prima regata del calendario ClubSwan Racing 2023 sarà lo Swan Croatia Challenge dal 25 al 29 aprile con Spalato ancora una volta ospitante. La crescente classe ClubSwan 36 ha già 15 barche confermate per l'apertura della stagione.

Il successo di Spalato nell'ospitare l'inaugurale ClubSwan 36 European Championship è stato evidenziato anche da Federico Michetti, Head of Sports Activities presso ClubSwan Racing.

“Nautor Swan e ClubSwan Racing sono estremamente grati ad ACI Marina per aver creduto nel progetto ClubSwan 36 fin dall'inizio e per aver supportato e organizzato uno straordinario Campionato Europeo".

E ha aggiunto: “La costa croata è magnifica e l'organizzazione e la professionalità dimostrate sia da ACI Marina che da ACI Sail non sono seconde a nessuno. Non vediamo l'ora di tornare qui ad aprile del prossimo anno per l'evento di apertura della stagione 2023 del ClubSwan Racing con 15 ClubSwan 36 già confermati".

"L'intera stagione è stata stimolante e divertente, con grandi regate, grande competizione e grande cameratismo a terra in ogni evento, quindi arrivederci all'anno prossimo!

Con l'attenzione ora rivolta allo Swan Croatia Challenge, il team di ACI sta già pensando al futuro.

"ACI ha diverse idee per il prossimo anno su cui abbiamo già iniziato a lavorare", ha affermato Ivan Kljaković Gašpić, project manager di ACI Sail, che è una sussidiaria di ACI Marina, una delle più grandi catene di porti del Mediterraneo.

"Spalato è uno dei luoghi più attraenti del Mediterraneo, con i suoi dintorni pittoreschi ma anche uno dei campi di regata più tatticamente impegnativi.

"Sono lieto che così tanti team abbiano accettato il nostro invito alla prima edizione del Campionato Europeo della classe ClubSwan 36. È stata un'ottima combinazione di eventi sociali fantastici, vela eccellente, con un'atmosfera favolosa".

L’entusiasmo è stato condiviso da Kristijan Pavić, presidente del cda di ACI d.d.: "E' stato un sogno di lunga data che si è avverato. ACI ringrazia tutti i team e in particolare la famiglia Ferragamo e Nautor Swan che sono venute in Croazia e ci ha dato supporto per questo primo Campionato Europeo in assoluto. Ci siamo divertiti tutti con condizioni atmosferiche ottimali, gentlemen sailing e cameratismo a Spalato. Ci vediamo l'anno prossimo ad aprile per l'inizio della nuova stagione del circuito organizzato da ClubSwan Racing".

advertising
PREVIOS POST
Anywave Safilens non solo vela allo spazio Studio 54
NEXT POST
La nave scuola Amerigo Vespucci a Trieste per la Barcolana