40° Meeting del Garda Optimist

40° Meeting Garda Optimist, l'Ucraino Madonich piglia tutto

Sport

17/04/2022 - 20:32
slam
slam

La giornata di Pasqua segna la fine del Meeting del Garda Optimist che, dopo gli anni difficili in cui le regate erano state pesantemente condizionate dall'evolversi della pandemia, ha trovato nella sua quarantesima edizione l'anno della "rinascita": l'edizione 2022 sarà ricordata infatti per la buona riuscita dell'evento sia in acqua - è stata infatti disputata la serie completa di regate per tutte le flotte - sia a terra, con tanti eventi collaterali per intrattenere e informare non solo i partecipanti, ma anche tutta la cittadinanza di Riva del Garda.

La 40° edizione del Meeting del Garda Optimist si chiude nel nome di Sviatoslav Madonich, l'atleta Ucraino che mercoledì aveva già messo il sigillo sulla Residence Centro Vela Country Cup come portacolori della sua nazione e che oggi ha conquistato la medaglia d'oro nella più iconica delle manifestazioni riservate agli Optimist. Dopo aver brillato sin dalle prime giornate di qualificazione, Madonich ha fatto sua anche sull'ultima regata della serie, completata oggi in condizioni assai impegnative, con vento sopra i 15 nodi, in aumento, e onda formata.

Madonich si lascia alle spalle Alessandro Cirinei del Tognazzi Marine Village, già Campione del Mondo a squadre con l'Italia al Mondiale di Riva del Garda 2021, protagonista di una bella rimonta nelle ultime due giornate di regate, e lo Svedese Levi Bernhardtz, che conquista la medaglia di bronzo. Chiudono la top-five Henric Wigforss (Svezia) e James Pine, leader nella prima giornata di qualificazioni. Erik Scheidt è sesto posto overall, primo tra i portacolori della Fraglia Vela Riva.

Nella divisione femminile, al primo posto del podio troviamo ancora una volta la bandiera Ucraina grazie ad Alina Shapovalova, ottava overall; argento per Anna Avanzini del C.N. Bardolino e bronzo per l'atleta di casa Victoria Demurtas, sedicesima overall.

Tra i giovanissimi cadetti, le ultime due prove della serie cambiano gli equilibri del ranking: Filippo Noto della Società Canottieri Marsala vince entrambe le regate dell'ultima giornata e riesce a superare Antonino Mortillaro, leader fino alla penultima giornata, che chiude quindi la manifestazione al secondo posto. Vittoria Berteotti, con parziali sempre entro la top-ten, è terza assoluta e di conseguenza anche vincitrice nella divisione riservata alle ragazze, dove la seguono Mia Paoletti del CV Portocivitanova e Ginevra Rovaglia del C.N. Bardolino.

Alla Fraglia Vela Riva va il trofeo ITAS, assegnato al Club che nella categoria Juniores registra i migliori piazzamenti di almeno quattro atleti (Scheidt 6°, Ghirotti 8°, Loof 10°, Demurtas 16°).

Nel pomeriggio di oggi, si terrà la cerimonia di premiazione, una festa per salutare e ringraziare tutti i partecipanti, lo staff, i volontari e il Comitato di Regata, e soprattutto per dare l'appuntamento all'edizione 2023 del Meeting del Garda Optimist.

PREVIOS POST
40° Meeting Garda Optimist, la rincorsa verso la finalissima
NEXT POST
Inaugurato il Campionato Europeo di windsurf Techno 293