Lunga giornata di arrivi a Riva di Traiano per Garmin Roma per Due 2024

Lunga giornata di arrivi a Riva di Traiano per Garmin Roma per Due 2024

Lunga giornata di arrivi a Riva di Traiano per Garmin Roma per Due 2024

Sport

17/04/2024 - 21:42
advertising

Lunga giornata di arrivi con vento fresco davanti a Riva di Traiano per l’edizione 2024 della Garmin Roma per Due. Come previsto il Maestrale ha soffiato sulla flotta spingendo tutti i concorrenti con una andatura di bolina larga verso la linea d’arrivo.

Per la Garmin Roma per Tutti, la volata per la Line Honours si è conclusa poco dopo le 11 della mattina di questo mercoledi 17 aprile: alla fine il Neo 430 Neomind di Sasha Schroeder, con skipper Manuel Polo, ha tagliato il traguardo per primo in tempo reale pochi secondi dopo le 11, completando la regata in circa 94 ore. Al secondo posto, con arrivo alle 11:36, ha chiuso il Farr 45 Sagola Spartivento di Peppe Fornich e Domenico Sorrentino. Queste due barche hanno fatto il vuoto: intorno alle 20 del 17 aprile il terzo scafo, il Neo 400 Alemaro di Roman Puchtev, si trova a una ventina di miglia da Riva di Traiano. Più staccato il resto della flotta.

La veloce risalita verso Nord ha favorito anche i Mini 6,50, alla loro seconda prova del circuito italiano. Primi a tagliare la linea in prossimità della torre del porto di Riva di Traiano, alle 13:42, sono stati i francesi Antonine Chapot e Aglare Ribon (Bip Bip 1043), terzi dopo la boa Alfa e capaci di superare i due avversari che li precedevano. Secondo posto alle 14:06 per gli svizzeri Joshua Schopfer e Arnaud Machado (Mingulay 1028), seguiti alle 14:32 dai turchi Denis Bagci e Caner Akdolun (Jules Cartoffset 968). Quarti all’arrivo Cecilia Zorzi e Francesco Farci con Eki 1089. Molti gli arrivi ancora in corso, si prevede che tutta la flotta arrivi tra la sera e la nottata. Le classifiche non sono ufficiali perché il Comitato di Regata deve controllare le rotte seguite da tutte le imbarcazioni.

Lo stesso CDR ha confermato che le classifiche finali della Garmin Riva per Due e per Tutti, con la flotta arrivata tutta nella giornata di ieri, saranno ufficializzate domani giovedi 18 dopo le decisioni su alcune proteste discusse oggi.

I primi racconti in banchina riferiscono di una regata interessante e varia, con vento molto leggero nella discesa verso Sud e con uno scenario del tutto diverso nelle ultime ore di regata. Di certo questa notte e domani saranno ricche di arrivi a Riva di Traiano, favoriti dal vento medio forte che ancora soffia nel Tirreno. Sempre domani si potrà ragionare in termini più chiari sulle classifiche di tutte le categorie.

La regata è da anni la tappa di apertura del Campionato Italiano Offshore allestito dalla Federazione Italiana Vela (FIV) e dall’Unione Vela d’Altura Italiana (UVAI).

La premiazione della Garmin Roma per Due, per Tutti e per Uno 2024 è in programma sabato 20 aprile, sempre alle 12:00 al porto turistico Riva di Traiano, seguita da un party.

 

PREVIOUS POST
Ravenna offre una nuova opportunità per le attività legate alla nautica
NEXT POST
Battezzato Taihoro l’AC75 di Team Emirates New Zealand, Defender alla 37ma America’s Cup