DarioIngravallo 503

I vincitori della prima tappa del campionato di Parawindsurfing

Sport

05/06/2022 - 19:12
advertising

Si è conclusa oggi al Tutun Club di San Vincenzo la prima tappa del Windsurf Adaptive Challenge. Il progetto è nato da un gruppo di atleti italiani che, dopo aver partecipato lo scorso anno al Windfestival di Diano Marina, si sono impegnati, per rendere possibile il primo campionato italiano di parawindsurfing aperto a ogni tipo di disabilità.

Il campione di windsurf Valter Scotto ha commentato: “Due giornate indimenticabili, già ieri con venti nodi di vento i ragazzi volavano sulle onde e oggi abbiamo avuto in acqua sette concorrenti con cinque guide per i non vedenti, vederli arrivare sulla boa tutti insieme e determinati a vincere fa riflettere sulla forza di volontà di questi atleti.”

Questa la classifica dopo la prima tappa:

1)      Enrico Sulli                 pt. 14

2)      Filippo Calchetti         pt. 19

3)      Cavicchi Roberto        pt. 19

Ancora una volta sulla cresta dell’onda Enrico Sulli “The Fast Blind Rider”, windsurfista non vedente del Club Vela Vico e istruttore CSEN (riconosciuto dal CONI); ha iniziato il windsurf all’età di dieci anni e ha smesso a causa del glaucoma a 36 anni nel 2008. Dal 2019 ha ripreso l’attività sportiva con il progetto Windsurf Club Vico, rivolto a normodotati e disabili visivi. Secondo posto per l’aretino Filippo Calchetti, ipovedente con glaucoma congenito bilaterale, con i suoi diciassette anni appena compiuti è stato il più giovane tra i partecipanti e ha commentato con entusiasmo la sua esperienza: “Ho iniziato a fare windsurf nel 2015 e mi piace veramente tanto, mi dà una sensazione stratosferica!” Terzo, ma solo per ora, Roberto Cavicchi, ambasciatore del Comitato Italiano Paralimpico, ex paratleta olimpico di snowboard e portavoce del progetto Windsurf Adaptive Challenge.

EnricoSulli

Si ringraziano: il Centro Nautico San Vincenzo che ha curato la parte tecnica con il supporto della segreteria e il comitato di regata presente nei due giorni.

Il Comune di San Vincenzo per il patrocinio e un grazie particolare all’Assessore al turismo Cecilia Galligani e il Consigliere con delega allo Sport Pietro Petri che hanno voluto essere presenti in mare per seguire i regatanti e lasciarsi emozionare da vicino.

La Capitaneria di Porto nella persona del comandante Di Mauro per la celerità nelle autorizzazioni.

La FIV nella persona del presidente zonale Andrea Leonardi che fortemente ha voluto che la manifestazione avesse il patrocinio della FIV.

Riva degli Etruschi per la splendida capacità di ospitare atleti ed accompagnatori in questi 4 giorni di sport competizione e tanto divertimento.

Le prossime tappe in calendario sono:

Lago di Vico (Viterbo) - Vela Club Vico 2-3 luglio 2022

Porto Corsini (Ravenna) – Adriatico Wind Club 3-4 settembre 2022

Diano Marina (Imperia) - Windfestival dal 29 settembre al 2 ottobre

L’evento ha ottenuto recentemente il patrocinio del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) che si aggiunge a quelli della FIV (Federazione Italiana Vela) e del Comune di San Vincenzo che vanta la Bandiera Lilla, progetto nato nel 2012 per supportare i comuni italiani che prestano particolare attenzione all'ospitalità dei disabili. 

La preparazione gratuita al campionato per gli atleti disabili, oltre presso i club/eventi summenzionati, sarà possibile anche al 2 Sides Watersports Center Porto Pollo (Sassari) di Francesco Favettini.

Si ringraziano per il sostegno gli sponsor che hanno reso possibile l’evento: Maverx Masts, AL360_Windsurf e Challenger Sails.

advertising
PREVIOS POST
Vincono Ricci e Santoro, solo una prova oggi per Divisione A
NEXT POST
CMC Marine per la prima volta al Trawlerfest Anacortes 2022