Scirocco_DWC_cerimonia di premiazione

Scirocco_DWC_cerimonia di premiazione

Rope e Sestante vincono la 3a edizione del Design Warm Contest

Accessorio

28/03/2023 - 19:12

Svelati a Milano i vincitori della terza edizione del Design Warm Contest, il concorso ideato da Scirocco H, primo e unico in Italia, per la ricerca di nuovi talentuosi designer per la progettazione di innovativi radiatori e scaldasalviette.

Aperta a studenti e professionisti, senza alcun limite d’età, l’iniziativa, con il patrocinio di ADI Associazione per il Disegno Industriale, ha visto la partecipazione di professionisti e studenti provenienti da tutta Italia, con incursioni internazionali da Albania, Cina, Iran, Germania, Marocco e Ukraina. L’edizione 2022/2023 ha avuto come focus la realizzazione di uno scaldasalviette che combinasse più aspetti innovativi, sia tecnici che estetici, adatto all’installazione su diverse tipologie di imbarcazioni (motor yacht, vela e motor sailer, ecc).

Vincitori della terza edizione i progetti ROPE, per la categoria riservata ai professionisti, e SESTANTE, per quella degli studenti, che si sono così aggiudicati i premi in palio, rispettivamente, di 5.000 e 2.000 euro, nonché, la possibilità che il progetto venga messo in produzione con uno specifico contratto che ne regolerà il rapporto economico con il designer.

ROPE, realizzato dall’architetto Elisa Ciucciovè e dal designer Giorgio Di Cesare, è uno scaldasalviette elettrico che prende ispirazione dal mondo nautico e da due elementi presenti su tutte le imbarcazioni: la cima e la bitta, e li reinterpreta per trasformarli in un elemento riscaldante il primo e di ancoraggio a parete il secondo. La “cima” è stata pensata come un tubo flessibile a maglie metalliche che contiene una resistenza elettrica, rivestito in tessuto. La “bitta” è a forma di T e può essere realizzata sia in metallo che in legno con innesto a scomparsa per i vari tipi di supporto, con la funzione di sostegno ma anche quella di gancio per asciugamani, accappatoi e costumi da bagno.

Le parti in tessuto, dal rivestimento della “cima” fino al cavo di alimentazione, rendono Rope ampiamente personalizzabile e permettono di creare svariate combinazioni cromatiche.

SESTANTE, creato da Diego Spartà, studente del Politecnico di Milano, è uno scaldasalviette elettrico freestanding, ispirato appunto alla forma del sestante, il prezioso strumento di misurazione legato alla navigazione, realizzato con elementi tubolari in alluminio, così da coniugare buona resa termica e leggerezza, tutte caratteristiche che consentono riduzione dei consumi e facile trasportabilità. Punto di forza di Sestante è la possibilità di utilizzo anche al di fuori del consueto ambiente bagno, per esempio sul ponte esterno dell’imbarcazione. Ma grazie alle sue dimensioni compatte e a un ingombro minimo è adatto anche in contesti di piccole metrature. Inoltre, quando non è in funzione può essere utilizzato anche come spazio per riporre le salviette.

Infine, la giuria ha voluto riservare una menzione speciale agli studenti dell’Istituto Tecnico Superiore Machina Lonati, che guidati dal professore Giovanni Tomasini, hanno partecipato al concorso presentando numerosi progetti interessanti ma soprattutto realizzati con estremo impegno e accuratezza.

“E’ stata un’edizione che ci ha regalato tante sorprese – commentano Sabrina Mora e Filippo Arbellia, amministratori e soci di Scirocco H – il focus sul mondo nautico ammettiamo che non era semplice da affrontare ma con grande soddisfazione abbiamo appurato, giudicando i tanti progetti arrivati, che sia i professionisti che gli studenti hanno saputo trovare soluzioni davvero interessanti e innovative per questa nicchia di mercato che si sta sviluppando sempre di più. E’ il caso dei due progetti vincitori che hanno presentato delle soluzioni eccellenti sotto ogni aspetto, dall’ideazione alla progettazione, caratterizzate da un elevato livello tecnico, di ingegnerizzazione e di ricerca e studio dei materiali.”

PREVIOUS POST
The Ocean Race torna in Atlantico
NEXT POST
Marchesini, FIV: puntiamo a migliorare la squadra