Via al Prologo Venezia-Montecarlo: prima tappa da Venezia a Cervia

Via al Prologo Venezia-Montecarlo: prima tappa da Venezia a Cervia

Via al Prologo Venezia-Montecarlo: prima tappa da Venezia a Cervia

Sport

20/07/2023 - 12:32
advertising

Torna la Venezia-Montecarlo la più affascinante gara di motonautica. Questa del 2023 sarà una prova generale che prevede solo un quarto dell'intero percorso previsto per il 2024. Sono infatti quattro le città marinare protagoniste del "Prologo Venezia-Montecarlo", la gara mista di velocità e regolarità fatta con imbarcazioni da diporto: Venezia, Cervia, Pescara e Rodi Garganico.

Sono tanti i nomi illustri che parteciperanno alla gara, tra cui i due miti dello sci italiano Alberto Tomba e Kristian Ghedina, e poi grandi piloti come: Serafino Barlesi, Christian Cesati, Gianluca Coltro, oltre a grandi nomi internazionali come il belga Francis Notschaele, i tedeschi Siegfried Greve, Udo Gross e Andreas Podolski, oltre all'americano Jerome Brarda.

I 19 team iscritti prenderanno la via del mare a Venezia con la classica sfilata delle imbarcazioni il 21 luglio, dopo le verifiche tecniche previste al Porto di Jesolo. Il primo arrivo di tappa è previsto a Cervia, da dove il 22 si ripartirà alla volta di Pescara, per poi concludere a Rodi Garganico il 23 luglio.

Grande soddisfazione da parte dell'organizzatore Giampaolo Montavoci: «Siamo felici di poter far tornare in vita una delle più grandi manifestazioni motonautiche del panorama mondiale; forse la più evocativa a livello di altura. Questo, però, sarà solo un prologo in vista dell'anno prossimo, anche per testare il polso dei partecipanti e la situazione attuale della nautica. Sarà – ha detto Montavoci – una vera e propria festa dello sport, con tanti campioni del mondo di motonautica e anche con la partecipazione di un'icona dello sport italiano e mondiale come Alberto Tomba, che parteciperà con l'amico Kristian Ghedina e insieme all'equipaggio Dream Team Tornado 50 SR. L'imbarcazione non avrà velleità di vittoria, ma sarà una barca simbolo, soprattutto per quel che riguarda la tappa di Cervia. Vogliamo riportare il sorriso in una zona colpita dall'alluvione, facendo anche vedere che il turismo della zona è vivo».

In tutti e 4 i porti di arrivo e partenza sono previste attività di intrattenimento e di approfondimento dei temi dell'impresa turistica italiana. Come emerso al Blue Forum Italia Network di Gaeta, voluto dal Presidente di Assonautica Italiana Giovanni Acampora, il settore infatti è protagonista di un grande fermento ed in piena fase di progettazione: i porti turistici diventeranno a breve una rete nazionale di punti di riferimento e di accoglienza a favore di tutto il turismo costiero. «Non c'è alcuna struttura di accoglienza, quale quella di un porto turistico, così poliedrica e ben organizzata, in grado di rappresentare al meglio il paese nel settore del turismo del mare, sia nei confronti dell'utenza nazionale ed internazionale, sia nelle fiere mondiali del turismo, e questo molto al di là del solo settore nautico», ha affermato il Presidente Acampora, che ha concluso: «Prologo della Venezia Montecarlo è un'ottima occasione per rafforzare concretamente la messa a sistema dei porti turistici italiani, esaltandone l'originalità è potenziando la capacità di conoscenza dei territori costieri e dello straordinario patrimonio fatto di arte, cultura, folklore, paesaggio, vini, cibo, che vi sta intorno. Tutto questo, assieme alla capacità di fare impresa in chiave green, sarà il fiore all'occhiello dell'intero sistema turistico italiano».

Tra i media che partecipano all'evento c'è anche la RAI, con un giornalista del TG1 che seguirà il prologo 2023 della Venezia Montecarlo e salirà a bordo del Tornado 50s per la tappa Cervia-Pescara con il team composto da Alberto Tomba, Kristian Ghedina, Giampaolo Montavoci, Massimo Bulleri, assieme ad Alessandro Correggiari e Daniele Parisi della "Tornado Yachts".

Domenica la troupe sarà a Rodi Garganico, tappa conclusiva dell'evento, per un altro servizio per il tg1 sulla crescita del settore nautico.

Tante e rilevanti le associazioni e le istituzioni che partecipano alla manifestazione sportiva che si svolge sotto l'egida della FIM e della UIM - le 2 federazioni motonautiche, italiana e mondiale- che hanno aderito all'iniziativa: ACI Automobil Club d'Italia, Unioncamere attraverso le Camere di Commercio territoriali, ASSONAT l'Associazione di Confcommercio dei porti turistici, Confindustria Foggia ed Assonautica Italiana, che tra l'altro vede a bordo di una barca di 9 metri con 3 fuoribordo da 300 cavalli il suo vicepresidente Marino Masiero.

L'organizzazione ringrazia la Marina Militare Italiana, i Comandi Generali della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto e dei Carabinieri, le Regioni Veneto, Abruzzo ed in particolare l'Assessore allo Sport per tutti della Regione Puglia Raffaele Piemontese, i Sindaci di Venezia, Pescara e di Rodi Garganico, Luigi Brugnaro, Carlo Masci e Carmine d'Anelli, il Presidente della FIM Vincenzo Iaconianni, i Presidenti delle Camere di Commercio di Venezia, Chieti-Pescara e di Foggia, Massimo Zanon, Gennaro Strever e Damiano Gelsomino, il  Presidente ACI Angelo Sticchi Damiani ed il Segretario Generale dell'Automobil Club Gerardo Capozza, i Presidenti di Assonat e Assonautica Italiana Luciano Serra e Giovanni Acampora, il Presidente ed il Vice Presidente di UIM Raffaele Chiulli e Jean Marie Van Lanker, il Porto Turistico di Jesolo, il Porto Turistico di Pescara - presieduto da Carmine Salce - ed il Porto Turistico di Rodi Garganico per la proficua collaborazione.

PREVIOUS POST
Radio banchina: Marco Viti approda in Benetti Yachts
NEXT POST
Tom Brady diventa team owner nel UIM E1 World Championship