Stage Altura FIV 2022

FIV, il 25, 26 e 27 febbraio è in programma il primo stage Altura

Sport

15/02/2022 - 07:18
slam
slam

La Federazione Italiana Vela comunica che il 25, 26 e 27 febbraio è in programma il primo stage Altura organizzato presso il Porto di Roma.

Il Progetto nasce dalla volontà della FIV di incentivare e sviluppare il settore Under 25 dell’Altura, favorendo l’inserimento di giovani atleti nel mondo dell’Altura attraverso lo sviluppo di competenze specifiche nell’ambito dei ruoli in barca (Tattico – Timoniere – Randista – Prodiere – Skipper, etc…).

Il Progetto si realizzerà attraverso lo svolgimento di due stage della durata di tre giorni (Venerdì - Sabato – Domenica).

I docenti coinvolti nel primo stage saranno grandi campioni ed esperti del settore:

-   Max Sirena

   Ruolo dello Skipper e gestione del team

-   Tommaso Chieffi

   Ruolo del Tattico

-   Lars Borgstrom

   Ruolo del Randista

-   Vasco Vascotto

   Ruolo del Timoniere

-   Alberto Fantini

   Ruolo del Prodiere

Ogni singolo stage è aperto a 25 partecipanti al costo di € 90,00 comprensivi di Pocket Lunch per i giorni di Sabato e Domenica, imbarcazione per uscita in mare, cena partecipanti sabato sera.         

I requisiti minimi per l’iscrizione allo stage sono:

Tesseramento FIV Ordinario.
Visita medica in corso di validità
Presentazione, da parte del Club di appartenenza, che ne attesti lo svolgimento di attività di altura almeno nell’anno precedente a quello di svolgimento del corso.
Sarà possibile inoltrare la domanda di pre iscrizione utilizzando il seguente form: https://forms.gle/PS9uaDMgfAL6x5kHA

I partecipanti allo stage dovranno avere adeguata dotazione per l’uscita in barca di altura.

Al termine dei singoli stage i nominativi degli atleti (che autorizzeranno la diffusione dei propri dati) saranno raccolti in un elenco per ruolo a disposizione degli armatori, in modo tale da iniziare a mettere in connessione l’armatore e l’atleta.

PREVIOS POST
Due J24 della MM al comando delle regate nel Golfo di Anzio Nettuno
NEXT POST
La nave del futuro viaggia senza pilota e con a bordo Furuno