Battesimo dell’acqua per RaceBird che completa con successo le prime prove tecniche, volando sulle acque del Po

Battesimo dell’acqua per RaceBird di E1: prove tecniche del motoscafo

Barca a motore

11/04/2022 - 12:38
rio_yachts
rio_yachts

L’innovativo motoscafo a propulsione elettrica di E1, equipaggiato con hydrofoil, ha toccato l’acqua per la prima volta sul fiume Po a San Nazzaro, sede di uno dei circuiti mondiali di motonautica. Il prototipo di RaceBird ha completato con successo una serie di test e prove tecniche, sotto la guida esperta di Luca Ferrari, ex-campione del mondo di motonautica.  

Gli ingegneri di RaceBird hanno condotto diversi test tecnici e controlli dei sistemi di bordo per verificare le prestazioni generali e l’affidabilità del modello e dei suoi componenti elettrici.

Il programma di prove, che continueranno anche nelle settimane a venire, prevedeva test su rettilinei, prove di qualificazione e simulazioni di gara, con un focus sul set-up e sull’analisi delle prestazioni, con l’obiettivo di raccogliere dati in relazione ai foil e alla tenuta di rotta in diverse condizioni di gara.

La RaceBird monoposto nasce dalla visione della designer norvegese Sophi Horne che l’ha co-creata insieme a Brunello Acampora e agli esperti ingegneri navali di Victory Marine e SeaBird Technologies. RaceBird è spinta da una batteria Kreisel da 150 Kw e un motore fuoribordo Mercury Racing; il motoscafo si solleva velocemente sui foil con il beneficio di virate e accelerazioni istantanee.

Gli organizzatori del campionato di E1 hanno voluto sfruttare questa occasione per valutare anche i diversi elementi che potrebbero essere inclusi nel format delle gare, incluse le boe autonome e l’ampiezza delle virate, oltre a testare il posizionamento delle telecamere di bordo che verranno utilizzate per trasmettere le immagini durante la gara.

Il debutto della prima stagione del campionato Mondiale di E1 è previsto per la primavera 2023.

I fan, tuttavia, non dovranno attendere a lungo per vedere la prima RaceBird sollevarsi sopra le acque, perché la sua prima apparizione pubblica verrà annunciata a breve.

Oggetto:Battesimo dell’acqua per RaceBird di E1: successo per le prime prove tecniche del motoscafo elettrico
Battesimo dell’acqua per RaceBird di E1: successo per le prime prove tecniche del motoscafo elettrico

Alejandro Agag, Co-Fondatore e Presidente di E1, ha dichiarato “Questo è un momento cardine nella storia del campionato mondiale E1. Adesso siamo un passo più vicini al far diventare le gare elettriche sull’acqua una realtà concreta. Mi ricorda da vicino lo stesso momento che abbiamo vissuto nelle prime fasi della Formula E ed Extreme E: questo è un altro di quei momenti fondamentali nella storia di questi sport. Vedere RaceBird correre sull’acqua è per me la conferma che possiamo usare questa nuova ed eccitante piattaforma sportiva per guidare l'innovazione tecnologica nell'industria nautica e creare qualcosa di spettacolare per i fan nelle città che visitiamo".

Rodi Basso, Co-Fondatore e CEO di E1, ha quindi aggiunto: “Anche per me è una grande emozione vedere RaceBird in acqua per la prima volta, e lo stesso si può dire per tutti quelli che hanno lavorato a questo progetto nei mesi scorsi. C’è voluto un grande lavoro di team per arrivare finalmente a questo momento e non sarebbe stato possibile senza l’aiuto e il supporto dei nostri partner Victory Marine e SeaBird Technologies. Un ringraziamento particolare va anche a Kreisel e Mercury Racing per il lavoro che hanno fatto nel preparare la batteria e i motori fuoribordo.

“Finora RaceBird ha superato le nostre aspettative specialmente per quello che riguarda le prestazioni, l’agilità e la capacità di effettuare virate strette. Le prestazioni attuali sono esattamente quelle che ci auguravamo perché potessero consentire emozionanti gare di foil-to-foil vicino alla costa. Nelle prossime settimane continueremo con i test e con la raccolta dati.

Non vedo l’ora di poter mostrare il nostro modello anche al pubblico e presto annunceremo dove e quando. Questo test è la prima pagina di un nuovo capitolo dell’elettrificazione dell’industria nautica, dove il nostro ruolo è accelerare lo sviluppo di tecnologie future a beneficio degli ecosistemi acquatici”.

Sophi Horne, designer di RaceBird e fondatrice di SeaBird Technologies, ha concluso dicendo: “Ho aspettato questo momento per quasi tre anni! L’essere arrivati a questo punto è davvero un sollievo e al contempo un grande orgoglio per quello che siamo riusciti a costruire grazie agli sforzi combinati di SeaBird e Victory Marine. Vedere la barca toccare l’acqua e partire … è un ricordo che porterò con me per sempre.

“È stato fantastico vedere un mio progetto prendere vita e trasformarsi in un motoscafo pronto a gareggiare. C’è sicuramente ancora molto lavoro da fare ma questo primo round di test è stato esattamente quello che ci auguravamo fosse.

Con RaceBird volevo creare qualcosa di unico che spiccasse e si facesse notare per la sua estetica. Nel vederlo ora scivolare sull’acqua posso dire che non solo abbiamo centrato l’obiettivo ma siamo anche riusciti ad andare oltre.”

Oggetto:Battesimo dell’acqua per RaceBird di E1: successo per le prime prove tecniche del motoscafo elettrico
Battesimo dell’acqua per RaceBird di E1: successo per le prime prove tecniche del motoscafo elettrico
PREVIOS POST
Sanlorenzo con Arena ad ACP - Palazzo Franchetti a Venezia
NEXT POST
TISG: nuova vendita di un motoryacht Tecnomar for Lamborghini 63