Mondiali Optimist: l'Italia prima nella classifica provvisoria

Mondiali Optimist: l'Italia prima nella classifica provvisoria

Mondiali Optimist: l'Italia prima nella classifica provvisoria

Sport

05/07/2022 - 18:17
advertising

Condizioni meteo difficili, con vento che tarda ad entrare e rimane instabile, hanno regalato emozioni altalenanti per i colori azzurri nelle due prove disputate oggi ai Mondiali Optimist di Bodrum (Turchia). Francesco Carrieri (Circolo Vela Bari) ha chiuso sia prova 9 che prova 10 al 24° posto e, mentre uno dei due risultati produce lo scarto, l'altro trascina l'azzurro dalla seconda posizione in classifica generale occupata ieri alla quinta di quest'oggi.

Sempre al comando della classifica l'ucraino Danyil Mykhailichenko, nonostante anche lui sia stato protagonista di una giornata opaca con un 58° posto, scartato, e un 23°.

A trarre vantaggio dai risultati dei primi sono stati Henric Wigforss (Svezia - 1-10), James Pine (USA - 13-2) e Erik Scheidt (Lituania - 14-3), che ora occupano rispettivamente il secondo, terzo e quarto posto in classifica. Nelle posizioni alte anche il thailandese Weka Bhanubandh (3-6) che ora occupa il 6° posto a breve distanza da Carrieri.

La lotta per il podio mondiale rimane apertissima con una classifica molto corta in cui l'azzurro Carrieri spicca per avere il miglior punteggio senza scarto e con un distacco di soli 20 punti dal primo, 15 dal secondo e 12 dal terzo.

Gli altri azzurri occupano in blocco le posizioni dalla 13 alla 15 nella classifica provvisoria, con Mattia di Martino (Società Velica di Barcola Grignano - 26-34) Niccolò Pulito (Tognazzi Marine Village - 27-17) e Giuseppe Montesano (Sirena CNT - 32-15), mentre Alberto Avanzini (Centro Nautico Bardolino), occupa la 57.a posizione (31-45).

La performance in generale della squadra azzurra è quindi di alto livello e vede l'Italia prima nella classifica provvisoria della Nations Cup, con un leggero vantaggio sugli USA.

"Ancora condizioni difficili - il commento del coach Marcello Meringolo - ma oggi non siamo stati incisivi come dovevamo. Ora la testa va subito alla giornata di domani, l'ultima di questi mondiali, dove dovremo essere più combattivi per giocarci tutte le carte che abbiamo ancora in mano".

Mercoledì 6 luglio quindi in programma le ultime due prove, con un meteo che si annuncia simile a quello delle ultime giornate, con vento che si alza tardi e rimane molto instabile.

advertising
PREVIOS POST
Un libro da Assouline che celebra i 60 anni dell’iconico runabout Riva
NEXT POST
La festa per le vele d’epoca e classiche di fine estate è in Sardegna