Lo Yachting Festival di Cannes 2022 si svela

Lo Yachting Festival di Cannes 2022 si svela

Lo Yachting Festival di Cannes 2022 si svela dal 6 all'11 settembre

Servizio

11/07/2022 - 12:09
advertising

«Grazie alla rinnovata fiducia dei nostri espositori, l'edizione 2022 si profila sotto ottimi auspici con previsioni simili all'anno precedente, ovvero 550 espositori e 140 anteprime. Il numero delle imbarcazioni è in aumento e speriamo seriamente di avvicinarci alle 640 unità in esposizione. I nostri visitatori avranno il piacere di scoprire pepite in acqua e a terra, di tutte le dimensioni e di tutti i tipi, dotate di un motore «classico» o proiettate verso il futuro con i primi sistemi integrati di propulsione elettrica, ibrida o a idrogeno,» spiega Sylvie Ernoult, direttrice dello Yachting

Festival, prima di aggiungere: «Siamo lieti di accompagnare i nostri espositori nel loro sviluppo eco-responsabile aiutandoli a mettere in luce le loro innovazioni grazie in particolare al nostro percorso «Green Route» e allo «Innovation Village». L'industria nautica migliora poco a poco la sua impronta ambientale e noi seguiamo l'esempio rinforzando, nell'ambito dell'organizzazione del salone, il nostro impegno eco-responsabile(per es. meno carta, gestione dei rifiuti ottimizzata...)».

Nella continuità della SYE, dall’altro lato della traversante, il Quai Max Laubeuf propone diversi grandi yacht. La marina accoglierà una ventina di catamarani a motore, tra i quali alcune impressionanti unità che misurano fino a 24 metri di lunghezza e 12 metri di larghezza. Su questa banchina vi saranno inoltre circa 40 piccole imbarcazioni monoscafo in acqua e quasi 60 piccole imbarcazioni a motore rigide e semirigide (5-10 metri) a terra. Uno spazio riservato ai motori fuoribordo ed entrobordo offrirà una migliore visibilità e condizioni di esposizione più agevoli ai maggiori produttori di motori che propongono articoli per piccole e medie unità.

Il Quai Saint-Pierre mette in luce unità da 10 a 20 metri. In acqua si trova il regno delle barche a motore di nuova generazione e dei lussuosi day-boat, veloci e di tendenza design, molto pregevoli e apprezzati. Lungo il Quai SaintPierre sono presenti anche altre tipologie di modelli open e fly bridge di medie dimensioni.

La Pantiero raggruppa un’ampia gamma di unità a motore fino a 20 metri, mettendo in mostra, in successione, quelle dai 10 ai 12 m, poi dai 12 ai 14 m, quindi dai 14 ai 16, per infine arrivare, appena prima di ricongiungersi alla
Jetée, alle imbarcazioni di oltre 20 m. Dal 2021, in mezzo allo specchio d’acqua di fronte alla Pantiero e al Quai Saint Pierre, sono installati più di 60 semirigidi dai 10 ai 17 metri e un nuovo settore dedicato alle barche elettriche e ibride che vanta una quindicina di unità. A terra, lungo le banchine della Pantiero, si trovano i cantieri navali. Nel corridoio centrale si sviluppa su oltre 4.600 mq il villaggio delle attrezzature e degli accessori nautici, rinomato per la ricchezza, la diversità e il livello internazionale dei suoi contenuti.

Il Palais des Festivals ospita un’ampia area riservata agli operatori dello yachting di lusso: cantieri navali, architetti e designer, allestimenti d’interni, prêt-à-porter, accessori, istituzioni turistiche, marine, società di servizi (finanziamenti, banche, assicurazioni, ecc.) e, all’esterno, gli spazi Tender e Toys con le loro ultime novità.

La Luxury Gallery, situata nel cuore del Palais, è votata al lusso, all’artigianato e all’arte di vivere, e riunisce, come ogni anno, una selezione esclusiva di marchi rinomati o più riservati che vengono a presentare le loro novità e la loro esperienza ai visitatori che amano i begli oggetti.

L’area delle prove in mare (situata al di fuori del percorso visitatori e accessibile solo se accompagnati da un espositore) è stata ampliata per facilitare le uscite in mare e rendere sicuro il salone riducendo il traffico marittimo all'interno del porto.

Il Port Canto, sull’altro lato della Croisette, è il secondo porto della città di Cannes. È suddiviso in tre settori distinti:

Lo spazio Vela, creato nel 2019, è la più grande vetrina mondiale in acqua dei velieri nuovi. Grazie alla sua ampiezza (4.000 m² di banchine), i visitatori beneficiano di vasti corridoi che offrono un grande comfort di visita. Questo luogo magico offre un bel panorama con 115 monoscafi e multiscafi dai 10 ai 28 metri. Al centro dello spazio Vela, lo «Innovation Village», lanciato nel 2021, è stato creato in collaborazione con Mer Angels e BNP Paribas Banque Privée per mettere in avanti le start-up “intelligenti” del settore nautico che offrono tecnologie dirompenti o servizi ad alto valore aggiunto.

Dalla progettazione della barca, al networking tra proprietari e capitani, queste start-up condividono gli stessi valori di sostegno e sviluppo dell’economia del mare. Proteggendo al contempo lo spazio marittimo, creano lo yachting di domani: più efficiente, più responsabile e più rispettoso dell’ambiente.

Lo spazio Yacht Brokerage, presente da 15 anni, accoglie i maggiori attori francesi e internazionali del mercato degli yacht di seconda mano. Per l’edizione 2022, una selezione di barche usate di oltre 22 metri sarà disponibile in vendita o a noleggio. Sarà inoltre possibile incontrare gli equipaggi, scoprire le loro barche e condividere l’eleganza del loro universo.

Posizionato dal 2018 davanti ai grandi yacht di seconda mano, lo spazio «Toys» sfrutta gli ampi spazi della diga per esporre a terra una varietà sempre più ricca di attrezzature e water toys per il divertimento e le attività nautiche. Un settore in forte espansione, i «toys», giochi per grandi e piccini, sono diventati essenziali sugli yacht. Sempre più design, sportivi, tecnologicamente sofisticati ed eco-responsabili, assicurano momenti divertenti e sensazioni da brivido!

 

 

advertising
PREVIOS POST
Classe Protagonist 7.50: questo weekend il golfo di Salo` Sail
NEXT POST
Argento tra i giovanissimi CH4 di Vallini alla Coppa Italia Techno 293