Venere con le Pleiadi nel 2012

Venere con le Pleiadi nel 2012

Guarda il cielo stasera c’è Venere e le sette sorelle del Toro

Storia e Cultura

03/04/2020 - 12:39

Si deve stare casa, lo stanno dicendo in tutte le maniere e allora l’invito di Artemare Club per stasera è di affacciarsi al balcone o alla finestra e ammirare la bellissima congiunzione tra il pianeta Venere e l'ammasso aperto delle Pleiadi.

Cone indicazioni del comandante Paolo Giannetti, simpatizzante del Club di lunga data, per vedere bene questo evento che raggiungerà il massimo proprio stasera basta orientarsi dalla parte che tramonta il sole ad ovest quando il cielo non sarà ancora completamente oscurati così si potrà notare un corpo molto luminoso che non è una stella ma bensì il pianeta Venere, ben visibile nel cielo crepuscolare già da dicembre scorso e lo sarà fino al prossimo maggio, la particolarità è che stasera Venere si congiungerà con le Pleiadi, le sette sorelle costellazione del Toro.

 

Venere nella mitologia è la dea dell’eros e della bellezza, ma la realtà del pianeta presenta invece un paesaggio infernale, arido, atmosfera temperature oltre i 400 °C e pressione superficiale 90 volte superiore a quella terrestre. Le Pleiadi invece nella mitologia greca sono sette sorelle, figlie di Atlante, il titano che con le sue spalle sorregge l’intera volta celeste e nella realtà sono un gruppo di giovani stelle, ancora parzialmente avvolte dai residui della nube di polveri e gas in cui si sono formate circa 100 milioni di anni fa. Il Toro corrisponde alla forma che Zeus assunse per vincere Europa, una principessa fenicia che attratta dall'enorme e docile bestia, salì sul suo dorso e il Toro cominciò a correre velocemente entrando in acqua fino ad un'isola, dove assunse nuovamente la forma di Zeus e corteggiò Europa riuscendo nel suo intento.

 

Occasione da non perdere da vedere a occhio nudo perché certe manifestazioni della natura sono bellissime che hanno affascinato da sempre specialmente i marinai che con l’osservazione delle stelle ancora oggi possono navigare per rotte sicure.

PREVIOS POST
NEXT POST
2022 già in regata sul Garda, la vela d'inverno continua a navigare