Melges 32 World League, a Gaeta Enfant Terrible chiude secondo

Melges 32 World League, a Gaeta Enfant Terrible chiude secondo

Melges 32 World League, a Gaeta Enfant Terrible chiude secondo

Sport

11/06/2022 - 16:21
advertising

Nelle acque di Gaeta Enfant Terrible-Adria Ferries (oggi 1-4-1) è tornato sul podio di un evento internazionale: grazie a un'ottima giornata conclusiva, il team di Alberto Rossi ha infatti chiuso al secondo posto l'Act #2 della Melges 32 World League, evento organizzato dallo Yacht Club Gaeta in collaborazione con Melges Europe.

La rimonta del team guidato dalle chiamate di Vasco Vascotto, unico a vantare tre successi di su un totale di sei prove disputate, si è concretizzata sullo sfondo di una giornata caratterizzata da condizioni meteo eccellenti: la termica si è infatti presentata puntuale sul campo di regata laziale ed è andata aumentando con il passare delle ore, sino a raggiungere punte di 17/18 nodi.

Forte di un totale di 11 punti, Enfant Terrible-Adria Ferries ha ceduto il passo con il minimo scarto al solo Wilma che, guidato dalla coppia Homann-Celon, è tra gli equipaggi più esperti della classe. A completare il podio, a una lunghezza dal team dell'armatore anconetano, è stato il leader della prima ora, Pippa di Petterson-Ferrarese.

Melges 32 World League, a Gaeta Enfant Terrible chiude secondo

"Come detto a Porto San Giorgio, il nostro è un work in progress in vista del Mondiale in programma a settembre a Puntaldia e non possiamo essere che soddisfatti dei miglioramenti registrati nel corso dell'ultimo mese - ha spiegato Alberto Rossi a margine della premiazione - L'ottimizzazione di assetto e vele ci ha portato a poter competere alla pari con il meglio di una flotta che è da sempre particolarmente agguerrita. Accogliamo questo podio come stimolo per fare ancora meglio, pur consapevoli che il difficile è confermarsi":

A Gaeta a bordo di Enfant Terrible-Adria Ferries hanno regatato Alberto Rossi (owner-driver), Vasco Vascotto (tattico), Michele Paoletti (randista), Claudio Celon (trimmer), Matteo Mason (trimmer), Claudia Rossi (pit), Roberto Strappati (albero), Matteo Casali (prodiere). Comandante della barca è Sergio Blosi mentre riveste il ruolo di coach Marchino Capitani.

advertising
PREVIOS POST
Riva celebra 180 anni di storia e i 60 anni di Aquarama
NEXT POST
Inizia così la prima giornata a Riva del Garda per gli Ufo22