Maserati Multi 70 tenta la rotta meridionale

Maserati Multi 70 tenta la rotta meridionale

Maserati Multi 70 tenta la rotta meridionale

Sport

01/01/2020 - 01:00
advertising

Maserati Multi 70 è al comando della flotta delle 22 imbarcazioni partecipanti alla Cape2Rio 2020: durante la notte, costellata di temporali, il Team italiano ha sorpassato Sulanga, il catamarano di 48 piedi che, partito da Cape Town il 4 gennaio, guidava la flotta. Alle 8.30 UTC Giovanni Soldini e il suo equipaggio navigano verso Sud Ovest a 27 nodi con 16 nodi di vento da Est-Sud-Est. LoveWater, diretto concorrente, naviga verso Ovest, circa 90 miglia più a Nord.

Soldini spiega: “La situazione meteo è molto complicata: si è creata un’alta pressione a Sud Est di Rio de Janeiro che si sta fondendo con l’alta pressione attorno alla quale stiamo navigando, che ha il suo centro a Ovest di Cape Town. In base ai modelli meteo abbiamo scelto di fare rotta verso Sud Ovest, dove ci aspettiamo che domani si apra un varco nell’alta pressione, mentre i nostri concorrenti continuano a proseguire verso Ovest”.

Maserati Multi 70 tenta la rotta meridionale
Maserati Multi 70 tenta la rotta meridionale

Maserati Multi 70 ha ancora 1824 miglia davanti a sé, mentre LoveWater deve percorrere ancora 1870 miglia prima di raggiungere il traguardo (rilevazioni delle 8 UTC).
Alle ore 5 UTC di oggi il Team di LoveWater ha dichiarato di aver colpito un oggetto in mare durante la prima notte di navigazione: “Abbiamo una crepa sulla barca causata da un impatto con un oggetto la prima notte. È molto piccola e non strutturale e ieri abbiamo lavorato per ripararla”

Segue una ricapitolazione degli scorsi giorni di regata.

11 gennaio

Partenza difficile per Maserati Multi 70: raggiunta la seconda boa di disimpegno, il trimarano italiano subisce danni ai pistoni idraulici che regolano il rake, quindi la spinta verso l’alto dei foil. Il Team riesce a effettuare una riparazione di fortuna, sostituendo i pistoni con un sistema di cime, e riparte all’inseguimento del suo concorrente, che nel frattempo guadagna miglia verso Ovest. A otto ore dalla partenza, alle 20 UTC, il trimarano italiano recupera il ritardo e supera LoveWater, dopo un pomeriggio di navigazione con condizioni di volo ideali.

12 gennaio

Dopo una notte sofferta, con mare formato, Maserati Multi 70 vola tra i 27 e i 30 nodi con vento in poppa, mantenendo uno scarto laterale a Nord rispetto a LoveWater. Il trimarano italiano e il suo concorrente duellano per il vantaggio, ma il vento forte favorisce LoveWater, 10 piedi più lungo di Maserati Multi 70 e il Team italiano non riesce a tener testa al suo rivale. Alle 13 UTC, i due trimarani raggiungono la flotta di imbarcazioni partite più di una settimana prima.

13 gennaio

Il Team di Maserati Multi 70 continua l’inseguimento del suo competitor: nel pomeriggio dimezza la distanza che lo separa da LoveWater grazie alla scelta tattica di “tagliare” una strambata e, nell’arco della serata, riesce a sorpassarlo con un vento stabile di 14-15 nodi.

14 gennaio

Maserati Multi 70 naviga su una rotta più a Sud rispetto a LoveWater, su cui mantiene il vantaggio. Le condizioni meteo si fanno molto dure: il vento è debole e ulteriormente in calo, il Team italiano punta a uscire dalle calme il prima possibile.

advertising
PREVIOS POST
Mondomarine lancia la nuova linea 'Classic' interamente in alluminio
NEXT POST
Hempel World Cup Series a Miami: secondo giorno di regate