Dalla Sardegna al Campionato del Mondo RS21 in Croazia. Le due barche di Nox Oceani portano i colori dello Yacht Club Cala dei Sardi

Dalla Sardegna al Campionato del Mondo RS21 in Croazia. Le due barche di Nox Oceani portano i colori dello Yacht Club Cala dei Sardi

Dalla Sardegna al Campionato del Mondo RS21 in Croazia

Sport

03/11/2022 - 08:20
advertising

Ci sono anche due equipaggi sardi tra i 40 iscritti al primo Campionato del Mondo della classe monotipo RS21, evento velico che ha preso il via martedì 1° novembre a Biograd na Moru in Croazia. Si tratta degli atleti del Nox Oceani, il Sailing Team fondato da Francesca de Natale che ha come mission il rispetto per l'ambiente e l'impegno sociale.

A sfidarsi nel mare della Croazia sino al prossimo 6 novembre ci sono ben 160 velisti in rappresentanza di tredici nazioni. Tra questi, i dieci componenti del team Nox Oceani e portacolori dello Yacht Club Cala dei Sardi vantano già alcuni importanti primati come il più giovane atleta in gara di questa prestigiosa competizione. Giorgio Nocella, 10 anni, un promettente timoniere di Optimist, è a bordo con suo padre Andrea, insieme ad Alessandro Balzani, Giuseppe Marras e Costantino Cossu, mentre i cinque componenti della seconda barca di Nox Oceani sono tutti ragazzi di età compresa tra i 13 ed i 21 anni. Laura Murineddu, Andrea De Matteis, Francesco Columbano, Riccardo Serra e Ferdinand Palomba formano l'equipaggio più giovane della flotta RS21. E infine, Nox Oceani, con due barche in gara, è il team più numeroso di questo Campionato del Mondo.

Gli RS21 229 e 259 del team Nox Oceani in allenamento a Biograd.
Gli RS21 229 e 259 del team Nox Oceani in allenamento a Biograd

Per Nox Oceani la vela è il veicolo per diffondere un forte messaggio di rispetto dell'ambiente dove i giovani atleti diventano i veri testimonial di questa mission. Non a caso è stato scelto l'RS21, una barca moderna costruita utilizzando materiali riciclati e riciclabili. Non solo. Il motore che la spinge dentro e fuori dal porto è elettrico ed è stata progettata per essere impilabile, così che più barche possano essere trasportate insieme da un solo veicolo. Inoltre la RS21 International Class sceglie le località dove svolgere le regate in base a principi di sostenibilità e rispetto dell'ambiente.

«Essere qui in Croazia - raccontano il Presidente di Nox Oceani Luca Giovannini e il team manager Camillo Zucconi - è la nostra prima vittoria. Il livello è molto alto e i nostri ragazzi hanno la possibilità di vivere una grande esperienza. Questo primo Campionato del Mondo di classe RS21 è già un successo, ci sono i più forti professionisti della vela e per noi di Nox sarà una grande sfida considerato l'altissimo livello dei regatanti. È importante esserci e fare esperienza in vista della stagione 2023 dove il mondiale sarà a Puntaldia, in Sardegna» concludono Giovannini e Zucconi.

L'RS21 229 Nox Oceani in allenamento a Biograd con a bordo Alessandro Balzani, Pier Andrea Nocella, Giorgio Nocella, Costantino Cossu, Giuseppe Marras.
L'RS21 229 Nox Oceani in allenamento a Biograd con a bordo Alessandro Balzani, Pier Andrea Nocella, Giorgio Nocella, Costantino Cossu, Giuseppe Marras
advertising
PREVIOS POST
Barche d’Epoca: Yara, torna a navigare lo Sciarrelli perduto
NEXT POST
420 Uniqua Italia e il punto sulla stagione 2022