Al Marina di Porto San Giorgio torna il festival Salpamenti

Al Marina di Porto San Giorgio torna il festival Salpamenti

Portualità

24/06/2022 - 08:11
advertising

E' tutto pronto al Marina di Porto San Giorgio per issare le vele della II edizione di “Salpamenti” il micro-festival, a cura dell'associazione Karusell, che anche quest’anno proporrà appuntamenti culturali di qualità, nei primi due weekend di luglio, oltre ad un evento speciale, il 20 luglio, realizzato in collaborazione con "BookMarchs - L’altra voce", festival dedicato ai libri presentati da chi li traduce professionalmente per l'editoria. Ogni evento (ad ingresso libero) avrà anche una piacevole conclusione, grazie alla partnership con la condotta del fermano di Slow Food, che proporrà un momento di degustazione, con un calice di vino e un piccolo assaggio di specialità a km 0.

Così spiega Matilde Galletti, referente di Karussell: "Uno degli obiettivi di “Salpamenti” è quello di far percepire il porto come una presenza viva all'interno della cittadina. Il Marina è il primo luogo che accoglie ed è l'ultimo che cordialmente saluta quanti partono e arrivano non solo via mare, ma anche via terra. Grazie al susseguirsi di questi eventi, il porto diviene accessibile, bello e stimolante, entrando a far parte della quotidianità della cittadina e del territorio tutto". Una mission condivisa con il Presidente del Marina di Porto San Giorgio, noché amministratore unico del gruppo Marinedi, Renato Marconi: "Siamo onorati di proseguire nel nostro intento di apertura del Marina alla comunità locale e turistica attraverso proposte significative e stimolanti. Soprattutto nella forma di un'offerta culturale che si muove su più fronti. Quest'azione, che continuerà a spaziare tra musica di alto livello e incontri con importanti autori, affiancandosi a quanto già fatto in questa prima parte dell’anno con percorsi artistici e laboratori didattici, ci permette di estendere l'invito a entrare e a frequentare il porto, affinché diventi sempre più un luogo vivo e attivo all'interno delle dinamiche territoriali e turistiche”.

Ecco di seguito tutti gli appuntamenti dell'edizione 2022:

- 1 luglio, ore 19.30: Concerto di Daniele Di Bonaventura, al bandoneon. Compositore-arrangiatore, pianista-bandoneonista, le sue collaborazioni spaziano dalla musica classica a quella contemporanea, dal jazz al tango, dalla musica etnica alla world music, con incursioni nel mondo del teatro, del cinema e della danza.

- 2 luglio, ore 19.30: Veit Heiniken presenta il suo romanzo "Lontani parenti" (Edizioni e/o, 2022). Scrittore tedesco, da anni trapiantato a Trieste, è fra i maggiori autori noir d’Europa. Ha firmato autentici best seller, tradotti in più di dieci lingue e ambientati sulle rive dell’Adriatico, dove il noir nordico e quello mediterraneo si toccano. L'autore converserà del suo ultimo romanzo con Peppino Buondonno e Francesco Marilungo.

- 3 luglio, ore 19.30: concerto di Anna Carol. Nata a Bolzano, classe 1992, studia e si appassiona in giovane età alla musica jazz. Frequenta masterclass fra cui quelle della New School for Jazz and Contemporary Music di NYC. Lascia l’Italia ed esplora le scene musicali di Colonia, Londra e Rotterdam. In Olanda nasce il suo primo progetto musicale, Carol Might Know, con il quale pubblica il suo primo EP contente 5 canzoni in lingua inglese. Dopo una permanenza di 7 anni all’estero, il calore della terra natia la riporta a casa e la riavvicina alla scrittura in italiano. La musica, caratterizzata da una forte componente pop, trova la sua unicità nella continua ricerca sonora e nella peculiare contaminazione di atmosfere soul, r&b ed elettroniche.

- 7 luglio, ore 19.30: Cimarù in concerto. Ensemble formato da: Sebastian Giovannucci, mantici a mezzaluna (fisa bitonale a 18 bassi e voce), Nicola Grilli, corde a chiavetta (chitarra classica e contrabbasso) e Domenico Candellori, pulsazioni (tamburi a cornice, darabouka e cajon). Il progetto Cimarù nasce dalla voglia di recuperare la poetica musicale attraverso le tradizioni del mondo e l’introspezione d’animo come strumento. Il loro repertorio si muove tra radici mediterranee, caraibiche, sud americane e nord europee.

- 8 luglio, ore 19.30: Tom Kuka, scrittore, giornalista, vincitore del Premio Letterario dell’Unione Europea 2021, presenta "Flama" (Besa Muci editore, 2022). Il romanzo mescola giallo e realismo magico, ambientato in una Tirana novecentesca funestata da un’epidemia. L'autore dialoga con Francesco Marilungo.

- 9 luglio, ore 19.30: Michele Di Toro in concerto. Dalla classica al jazz, dal blues al rag-time, dalla musica etnica a quella pop, il virtuoso pianista riesce a compiere funambolici percorsi sulla tastiera, grazie alle sue straordinarie abilità tecniche e ritmiche, rendendo lo spettacolo sempre imprevedibile e pieno di magnifiche sorprese.

- 10 luglio, ore 19.30: Alessandro Giordano presenta il suo romanzo d'esordio "Mio giudice" (Mursia Editore, 2021). Il magistrato napoletano al suo esordio letterario per la prima volta mette al centro del riflettore la magistratura di sorveglianza e il mondo dell’esecuzione della pena. L'autore dialoga con Sandra Amurri.

- 20 luglio, ore 20.30: Evento speciale  (in collaborazione don BookMarchs – L’altra voce): 

"Ulisse in cammino: A Walk in Progress", con: Edoardo Camurri, autore e conduttore televisivo; Enrico Terrinoni, professore di letteratura inglese, esperto irlandesista e traduttore di Ulysses e Fabio Pedone, traduttore, critico, giornalista e docente di traduzione. Letture coordinate da Piergiorgio Cinì. L'evento si inserisce nelle celebrazioni per il centenario della pubblicazione di Ulysses di James Joyce, con una tavola rotonda e letture con la partecipazione del pubblico.

Con la II edizione del micro festival Salpamenti il Marina di Porto San Giorgio è ancora protagonista di un rilancio culturale dei propri spazi, sempre più attivi nel promuovere occasioni di interesse collettivo, nell'intento di valorizzare aree ricche di fascino e potenzialità attrattive, continuando ad accogliere nuovi visitatori e ampliando l’offerta di intrattenimento di livello per la comunità locale e territoriale. Il porto turistico fiorisce sempre di più, arricchendo la sua immagine di luogo di sosta e transito per i diportisti con una veste sempre più aperta a stimoli culturali e di rilevanza sociale per la comunità locale, per i diportisti e per quanti vorranno visitarlo.

“Salpamenti”

Il festival della mente rivolto al mare

Concerti, incontri e presentazioni

1 – 10 luglio, ore 19.30.

Darsena, Porto Turistico

Lungomare sud

Marina di Porto San Giorgio

advertising
PREVIOS POST
Leopard 46 PC: prova del catamarano a motore che si acquista e si noleggia
NEXT POST
Barletta argento al Mondiale Formula Foil, categoria Junior iQFoil