Assonautica Italiana al AIC Forum che si è svolto in Albania

Assonautica Italiana al AIC Forum che si è svolto in Albania

Istituzioni

18/05/2022 - 15:45
advertising

Anche Assonautica Italiana è intervenuta con il Vice Presidente vicario Francesco Di Filippo al AIC Forum che si è svolto ieri a Tirana in Albania. Il Commissario Straordinario della Camera di commercio di Brindisi Antonio D’Amore ha annunciato e confermato l’organizzazione dell’evento del Forum delle Camere sulla crescita blu e turismo nautico che si terrà a Brindisi il 29 settembre, un’occasione anche per ricordare il compianto Presidente di Assonautica Alfredo Malcarne che del Forum era stato Vice Presidente . Vi prenderanno parte le camere di commercio italiane, albanesi, greche, serbe, croate, del Montenegro, Bosnia e Slovenia e sarà coinvolta Assonautica Italiana. Il 28 settembre, per accogliere al meglio i componenti del Forum - ha spiegato D’Amore – sarà organizzata una visita guidata della città ed una cena con i prodotti tipici locali.

Di Filippo, portando il saluto del Presidente di Assonautica Giovanni Acampora, ha confermato l’interesse e la convinzione a riattivare la partecipazione attiva dell’associazione nell’azione del Forum dopo la fase di rallentamento a seguito della scomparsa di Malcarne. Ha inoltre confermato che verrà sostenuta con entusiasmo la proposta di organizzare un evento a Brindisi sulla crescita blu e turismo nautico, con un momento qualificato di ricordo all’ex presidente. Due temi importanti per Assonautica Italiana che con la nuova Presidenza ha ampliato il proprio ambito di azione all’economia del mare oltre allo sviluppo della nautica da diporto. Ha inoltre ricordato il Rapporto sull’Economia del Mare, redatto dalla Camera di Commercio presieduta da Acampora, come importante contributo in grado di valorizzare il valore economico ed il contributo che l’economia del mare ha sulle economie delle regioni mediterranee. Infine

Di Filippo ha spiegato l’ incisiva e importante attività politica istituzionale attivata nei confronti delle Regioni e del Governo italiano per affermare l’importanza della nautica da diporto e il riconoscimento del turismo nautico come segmento turistico e il riconoscimento delle strutture e società di servizio al turismo nautico quali società e strutture turistiche. È stata avviata quindi un’ attività di relazioni che porterà ad inserire il turismo nautico nel Piano di Promozione turistica del Ministero del Turismo e delle Regioni unitamente a segmenti turistici tradizionali e maturi come Borghi, Cammini, Enogastronomia, cicloturismo ecc.

advertising
PREVIOS POST
Il 6 giugno la 28ma edizione de Il Velista dell'Anno FIV
NEXT POST
Regata dei Tre Golfi, doppietta vincente per lo YC Adriaco