Edoardo Marenzi

Edoardo Marenzi

Sci nautico a Recetto: i primi record al trofeo Tomassini

Sport

advertising

La 3 giorni di gare che ha animato il centro tecnico federale di  sci nautico (Recetto - NO) da venerdì 29 giugno a domenica 1 luglio ha regalato emozioni sull’acqua e record ai numerosi atleti in gara nelle differenti categorie.
    
La gara riservata agli atleti paralimpici ha premiato lo slalom del sempre in forma Christian Lanthaler, atleta amputato altoatesino che si classifica 1° nella classifica “all skiers” con 2 boe a 16 metri, 58 km orari, secondo classificato il comasco Pietro De Maria, terza piazza per Sabrina Bassi di Legnano.  In figure  ha la meglio  il campione del mondo non vedente  Daniele Cassioli (1720 punti) seguito da Sabrina Bassi e dal francese Philippe Turchet. Cassioli si aggiudica anche la gara di salto con una prova di 18,7 metri.

La gara dei normodotati ha raffigurato il quadro attuale dello sci nautico composto da una schiera di nuove leve molto promettenti.

Iniziamo dal giovanissimi under 10: Giorgia Cuffaro realizza il record personale con 2/49/16 e 1260 punti in figure. Salvatore Martorana, grintoso sciatore siciliano vince realizzando  una bella prova di slalom con 1,5/49/13 avvicinandosi al record italiano di categoria  che è 3/49/13, primeggia  anche nella prova di figure con 3500 punti e  vince il salto con mt. 10,1.
Da segnalare anche  le prestazioni di slalom del secondo e terzo classificato:  Giuseppe Acquaviva, 0,50/49/16 e Ettore Serafica 1,00/46, imprese importanti se proporzionate all’età e alla esile struttura fisica dei giovani agonisti.

La piemontese Lola Balloco, under 12  è invincibile  nello slalom:  è l’unica ad accorciare la corda a 14,25, mentre nella specialità  figure  della stessa categoria ha la meglio Vittoria Saracco con  2000 punti tondi. In salto primeggia Margherita Serafica  premiata per il coraggio  con un salto di 10,5 metri.
Nella under 14 femminile è la romana Nina Mezzetti che dà il ritmo vincendo slalom  (1/52/13), figure (3630 e record personale) e  salto (26,8 metri). Tra i maschi della stessa categoria avviene invece una  “equa” distribuzione delle vittorie: Giuseppe Di Bernardo vince lo slalom 3/55/12 sul filo della corda a 12  condivisa da Vincenzo Marino e Florian Parth. Vincenzo Marino vince in figure con  4430 punti  e Florian Parth , di Bolzano,  si aggiudica l’oro in salto con la bella prestazione di 33,7 metri. Nella under 17 Federica Barone batte Arianna Sacco in slalom  con 2 round da 1/55/12, mentre la Sacco vince in figure con la sua miglior prestazione: 4090 e in salto: 26,7 metri.
Il primato under 17 di slalom è andato in mani straniere, lo svizzero Mike Frei raggiunge le 3 boe a 12 e supera di poco il bravo Gabriele Trani. Nella categoria under 21 Greta Tagliati, romana, vince slalom, figure e salto mentre nella under 21 maschile   Alberto Ghisi, di Cremona si aggiudica la prova di slalom 2/58/11,25.
Sale sul podio della categoria open specialità slalom femminile la tedesca Geena Kruger  5/55/11,25 che batte l’atleta nazionale Alice Bagnoli  3/55/11,25.  Lo slalom open maschile è vinto da Nicholas Benatti  di Desenzano del Garda con 1/58/10,75, al secondo posto il giovane Edoardo Marenzi con 0,50/58/10,75, la sua miglior prestazione, terzo è Francesco Caldarola 4/58/11,25.
Le figure maschili della categoria open  premiano i francesi Alexandre Poteau 11320 punti e Pierre Ballon 10520 punti mentre il nostro figurinista Nicholas Benatti deve  accontentarsi del 3° posto con 9980 punti.

I laghi di Recetto hanno accolto questa prima gara della stagione 2018 con tempo splendido e acque calme, le ottime condizioni hanno reso possibile numerosi record personali e consentito uno svolgimento esemplare di ogni fase di gara.

 

advertising
PREVIOS POST
J24 Dejavù Ruggero Spreafico si aggiudica il Trofeo Autopergine 2018
NEXT POST
Collaborazione tra il porto di Trieste e il cluster agroalimentare FVG