Il catamarano accessibile Lo Spirito di Stella

Il catamarano accessibile Lo Spirito di Stella

Lo Spirito di Stella sarà ospite a Crotone fino a venerdì 22 giugno

Servizio

20/06/2018 - 22:43
advertising

Prosegue a gonfie vele il viaggio WoW 2018: 6 tappe alle spalle, ed altre 9 da affrontare. La settima, giro di boa di questa edizione, ha come sfondo le soleggiate spiagge calabresi. “Lo Spirito di Stella” sarà ospite a Crotone da mercoledì 20 a venerdì 22 giugno, presso lo Yachting Kroton Club; l’Associazione senza fini di lucro, fondata nel 1990, gestisce 150 metri di banchina, 140 metri di pontili, conta circa 90 Soci e svolge attività di Scuola di vela. Lo scorso 8 giugno, la città di Crotone ha accolto l’amico di Andrea Stella, Marco Rossato, velista disabile impegnato in una circumnavigazione in solitaria della penisola italiana.

Un’apertura sociale e culturale che ribadisce l’impegno attivo di Crotone nell’abbattimento delle barriere architettoniche: già due le spiagge libere in provincia, completamente accessibili alle persone con disabilità e supervisionate da bagnini e personale qualificato, addestrato a fornire ogni tipo di assistenza. Piccole ma significative iniziative urbanistiche, atte a promuovere uno Spirito di inclusione universale.

Adolfo Paolino D’Angerio, lo scorso anno a bordo di WoW nella tratta Messina-Crotone, torna oggi nelle vesti di coordinatore della settima tappa. Ex velista crotonese, in sedia a rotelle dal ’92, da anni attivo nella promozione di campagne in favore dei disabili. Nel 2003 l’incontro con il velista Mauro Pelaschier ed Andrea Stella, da cui ha inizio una proficua collaborazione.

Il fitto calendario della tappa crotonese si apre giovedì 21 alle ore 10 con la Conferenza Stampa: Andrea Stella e tutto l’equipaggio presenteranno, assieme alle autorità locali, il progetto e le finalità di Wheels on Waves 2018.

A seguire due giornate di Open Days: nei panni di velista per un giorno, lo sportivo Alex Bellini, sostenitore di WoW in collaborazione con The Walt Disney Company Italia in occasione dell’arrivo dell’attesissimo lungometraggio Disney.Pixar Gli Incredibili 2, che sarà nelle sale italiane dal 19 settembre.

Nella nuova avventura dedicata alla famiglia Parr, Helen viene scelta per condurre una campagna a favore del ritorno dei supereroi, mentre suo marito Bob deve gestire le imprese quotidiane a casa con Violetta, Flash e il piccolo Jack-Jack… i cui poteri stanno per essere scoperti. La loro missione viene messa a repentaglio quando un nuovo nemico escogita un piano geniale e pericoloso che minaccia di distruggere ogni cosa. Ma i Parr non rifiutano mai una sfida, specialmente quando hanno Siberius al loro fianco. Ecco perché questa famiglia è così “incredibile”, proprio come i protagonisti di Wheels on Waves 2018.

“Siamo orgogliosi di essere al fianco di Andrea Stella e del progetto WOW 2018 – commenta Daniel Frigo, country manager, The Walt Disney Company Italia – L’inclusione sociale in tutte le sue forme è per noi un tema fondamentale ed è per questo che ci impegniamo concretamente in iniziative che possano veicolarne l’importanza, stimolando occasioni di resilienza per i ragazzi e i loro care-givers. I ragazzi e le ragazze che stanno affrontando questa avventura nautica sono i veri eroi. Loro sì, sono davvero… “incredibili”, e noi non possiamo che essere felici di questa esperienza indimenticabile per tutti coloro che la vivono a bordo de Lo Spirito di Stella”.

Venerdì 22 sarà la volta delle istituzioni e personalità locali. Nel pomeriggio inizieranno i preparativi per la tratta di navigazione; destinazione: Catania. Tra i partecipanti Samuele Stella, disabile di origine Rom, a bordo con il fratello minore/compagno di avventura Gianluca, che da quasi 20 anni lo assiste e lo supporta; la messinese Tiziana De Maria, founder ed ideatrice della App “Muoviti in libertà”, che consente di trovare un assistente personale nella propria zona: “Il progetto si basa sull'idea di poter sfruttare la tecnologia e il web a sostegno dell’autonomia delle persone con disabilità”; il film-maker ed amico Carlo Concina realizzerà un reportage sulla navigazione.

Un gruppo eterogeneo e composito, accomunato dall’amore per la navigazione e pronto a solcare le onde del mare per diffondere un messaggio di uguaglianza e libertà. Per prendere parte all'avventura WoW e vivere un giorno da autentici velisti, è sufficiente candidarsi sul sito ufficiale www.wheelsonwaves.com, oppure contattare la nostra segreteria.

WoW è nato dalla volontà del presidente dell’Associazione, Andrea Stella: tornare a solcare il mare, nonostante la disabilità. Dopo un incidente durante un soggiorno a Miami nell'agosto del 2000 che lo costringe alla sedia a rotelle, l'imprenditore vicentino si fa portavoce dei diritti per i disabili. Nel 2003 fonda l'Onlus “Lo Spirito di Stella” e progetta l'omonimo catamarano, realizzando così il suo sogno di tornare al timone.

Leitmotiv di WoW 2018: spiegare, (in)formare e divulgare i 7 princìpi dello #UniversalDesign, associandoli alla Convenzione delle Nazioni Unite dei Diritti delle Persone con Disabilità. Il termine, introdotto nel 1985 dall'architetto americano Ronald M. Mace della North Carolina State University, indica una metodologia di progettazione ideale per prodotti ed ambienti artificiali, tali che siano piacevoli e fruibili da tutti, indipendentemente dalla loro età, capacità e/o condizione sociale. I sette punti (equità, flessibilità, semplicità, percettibilità, tolleranza per l'errore, contenimento dello sforzo fisico, misure e spazi sufficienti) verranno reinterpretati, nella routine WoW, in regole deontologiche da osservare durante la vita a bordo, nel rispetto delle esigenze collettive.

Tanti gli sponsor, le associazioni e le aziende che hanno deciso di "salire a bordo" di WoW e di percorrere con "Lo Spirito di Stella" le coste italiane del Mediterraneo. Anche le istituzioni hanno espresso la loro adesione al progetto, attraverso la concessione dei Patrocini del Ministro per lo Sport e dello Stato Maggiore della Difesa. Una grande famiglia con un solo obiettivo: virare tutti assieme verso un'accessibilità universale a dimostrazione di come, ancora una volta, le barriere più difficili da superare siano quelle mentali.

advertising
PREVIOS POST
Marina Militare: presentate le Campagne d’Istruzione 2018
NEXT POST
Progetto A…mare il Mare, il 12 Giugno prima tappa ad Otranto