A Limone sul Garda una bella e combattuta 2^ Regata Nazionale RS Aero

A Limone sul Garda una bella e combattuta 2^ Regata Nazionale RS Aero

A Limone sul Garda una bella e combattuta 2^ Regata Nazionale RS Aero

Sport

Da RS Aero
12/04/2023 - 08:03
advertising

Limone sul Garda (BS) - Dieci regate con vento sempre abbastanza leggero sono il bilancio della 2^ Regata Nazionale RS Aero, organizzata ottimamente da Limone Garda Sailing. Una manifestazione che ha avuto come base logistica la spiaggetta Cola, a pochi metri dal centro di Limone, facendo scoprire ai più la bellezza di questo tratto di Garda Lombardo.

Le classifiche finali sono state decise soprattutto nella classe RS Aero 6 solo con le ultime tre prove, rivoluzionando il podio così come previsto alla vigilia, considerati i punteggi dei primi 5 classificati che avevano uno dall'altro distacchi minimi, se non nulli. Ma anche negli RSAero7 la battaglia per la vittoria finale non è stata da poco, dato che il britannico Peter Barton, grazie ad un finale strepitoso, ha rosicchiato diversi punti al sardo Filippo Vincis. Solo Francesca Ramazzotti (Veliamoci asd, Oristano) non ha avuto rivali negli RS Aero5, vincendo con distacco. Nella più numerosa categoria RS Aero6 Giacomo Gatta (CN Savio), dopo una valida esperienza nel doppio giovanile FIV RS Feva, si sta mettendo in evidenza anche in questa classe singola: in particolar modo nella fase finale della nazionale di Limone, con due primi e un secondo parziali è riuscito a superare i diretti avversari, aggiudicandosi la vittoria finale anche con un certo distacco (5 punti), davanti a Leonardo Nonnis (LNI del Sulcis), che ha ceduto la leadership, e Francesco Columbano (YC Cala dei Sardi) risalito in terza posizione, in parità di punteggio con Nonnis. Alice Sussarello, prima femminile. Tra le vele più grandi RS Aero7 c'è stato un vero e proprio duello regata dopo regata tra il portacolori della Lega Navale del Sulcis Filippo Sulcis e il britannico Peter Barton: tra i due è finita a favore del primo, che con un 2-2-1 finali è riuscito a mantenere 1 punto di distacco dal britannico, che con due primi e un secondo si è avvicinato alla vittoria finale. Più distaccato, al terzo posto, Davide Mulas.
Dopo tre belle giornate di vela la flotta RS Aero ha confermato il suo spirito di amicizia tra i partecipanti e coach: per tutti l'obiettivo è arrivare a fine luglio (26-30) nella miglior forma possibile per disputare il Mondiale in programma a Calasetta (Sud Sardegna), organizzato dalla lega Navale del Sulcis. La prossima regata nazionale, che segue a Ostia e Limone, è in programma a fine aprile a Cagliari, Zona FIV tra le più attive della classe RS Aero.
"Con l'Rs Aero 6- spiega Guido Sirolli Presidente della Classe Italiana - abbiamo completato l'offerta di questa favolosa barca di soli 31kg costruita sotto vuoto in carbonio e in grado di essere la barca per atleti da 45 a 95kg grazie ai 4 armi, 5,6,7 e 9 mq!
Dopo il mondiale di Calasetta di luglio, grazie alla collaborazione con Negri Nautica, organizzeremo a Roma e a Cagliari, da ottobre a novembre, una serie di raduni tecnici per le ragazze e i ragazzi interessati al cambio di classe. Sono infatti oltre 300 gli atleti provenienti dall'Optimist e dall'Open Skiff interessati a scoprire con quale barca proseguire l'avventura di come andare a vela e noi siamo pronti ad accoglierli!"

PREVIOUS POST
Iniziati a Torbole i Campionati Europei Techno 293
NEXT POST
Prima tappa della Défi Atlantique: Alla Grande - Pirelli e Beccaria secondi