Ejet presenta il primo jet tender elettrico ad alte prestazioni al mondo

Ejet presenta il primo jet tender elettrico ad alte prestazioni al mondo

Ejet presenta il primo jet tender elettrico ad alte prestazioni al mondo

Tenders & Toys

18/07/2023 - 16:40
advertising

Il cantiere EJET ha lanciato sul mercato il primo jet tender elettrico ad alte prestazioni al mondo.
Il 4X, un tender di 3,95 metri, è il risultato di anni di ricerca e test condotti su un prototipo. Ciò ha portato allo sviluppo di una nuovo sistema di propulsione ad alte prestazioni che conferisce al 4X una potenza di 60 kW. Inoltre, lo scafo è stato appositamente progettato ed ottimizzato per garantire una navigazione stabile e sicura, anche alla velocità massima di 35 nodi. Il tender ha un'autonomia massima di 40 miglia nautiche.

L’amministratore delegato, Žiga Jarc, spiega la visione dell’azienda:

“Dal primo istante, il nostro obiettivo era chiaro: creare un jet tender elettrico che potesse competere con i jet tender a propulsione convenzionale presenti sul mercato. Ci siamo dedicati con impegno a migliorare le performance e ad aumentare la durata della batteria dei primi prototipi. Sono orgoglioso di annunciare che ci siamo riusciti. Abbiamo costruito un'imbarcazione ben bilanciata, dalle prestazioni eccezionali, rispettando al contempo rigorosi standard di sicurezza.”

Dopo il lancio del 4X, il team ha avviato la costruzione del nuovo modello di 9 metri, di cui sono stati resi pubblici alcuni rendering. Anche questo secondo modello, chiamato 9X, sarà dotato di un sistema di propulsione a getto d’acqua, 100% elettrico, seguendo la stessa filosofia del 4X.

Esperienza d’uso, sostenibilità ed innovazione.

Il 4X di EJET incarna i tre valori fondamentali del marchio: esperienza d’uso, sostenibilità e innovazione.
Ogni imbarcazione prodotta da EJET si baserà su questi principi.

Il design del 4X lo rende un tender in grado di offrire esperienze uniche sia all'armatore sia agli ospiti. Grazie alla sua propulsione elettrica, consente infatti di esplorare aree incontaminate: sono numerose le aree protette marine che stanno introducendo restrizioni sull'uso di motori tradizionali a combustione. Inoltre, il sistema di propulsione a getto d'acqua del 4X si distingue per il suo basso pescaggio rispetto alle opzioni fuoribordo o entrofuoribordo, facilitando quindi l'approdo in spiaggia e l'esplorazione di aree remote. Per gli appassionati di sport acquatici, il tender può essere dotato di un gancio che consente di praticare wakeboard e sci d'acqua.

La propulsione è gestita da un'unità di controllo elettronico (ECU) che offre diverse modalità di guida (Eco, Normal e Power) selezionabili tramite il display touch da 7 pollici. La navigazione confortevole è garantita dal sistema di governo idraulico e dal nuovo scafo progettato per una buona manovrabilità in tutte le condizioni atmosferiche, anche in caso di mare mosso.

Dal punto di vista della sicurezza, il sistema di attuatori che attivano la retromarcia consentono, in caso di emergenza, un rapido arresto anche a velocità elevate. Quando il livello della batteria raggiunge un livello basso, il 4X passa automaticamente alla modalità "Eco" per garantire un ritorno sicuro ad un punto di ricarica. Il tender è dotato di luci di navigazione a LED per maggiore sicurezza in navigazione durante le ore notturne. Tra gli optionals, sono disponibili anche luci subacquee. La tappezzeria, realizzata con cura, è resistente all'acqua. Per un'esperienza audio di alta qualità, è possibile scegliere di installare un sistema audio Garmin Fusion.

Il sistema di accensione del tender si attiva tramite una chiave RFID contactless, altra caratteristica che lo distingue ulteriormente dalla concorrenza.

Motore elettrico, autonomia e ricarica.

Il sistema di propulsione a getto delle imbarcazioni EJET è stato progettato per durare nel tempo richiedendo una manutenzione minima. Grazie alla propulsione elettrica, queste imbarcazioni eliminano ogni rischio di di fuoriuscite di olio o benzina.

Žiga sottolinea l’importanza di usare fonti di energia rinnovabili : "Vogliamo collaborare con produttori di superyacht che condividono la nostra visione di un'industria nautica più pulita e sostenibile. Una possibile soluzione che apprezziamo molto è l'integrazione di pannelli solari nel design dell'imbarcazione, che consente l'uso di energia pulita e rinnovabile per alimentare lo yacht e caricare il tender".

Per quanto riguarda l'autonomia, il 4X è leader del mercato nel suo segmento, grazie alla grande capacità della sua batteria. I clienti hanno a disposizione due opzioni di ricarica: un caricatore standard da 6 kW, oppure un caricatore rapido da 12 kW che ricarica il tender in sole 4 ore. Il 4X può essere ricaricato sia in porto che a bordo dello superyacht. EJET offre anche la possibilità di installare una stazioni di ricarica dedicata per garantire che il tender sia sempre pronto all'uso.


Un nuovo tender di 9 metri è attualmente in costruzione.

EJET ha intrapreso la costruzione di un nuovo tender più grande, il 9X, che debutterà all'inizio del prossimo anno. Dotato di un potente motore elettrico da 270 kW e una robusta batteria da 223 kWh, il 9X raggiungerà la notevole velocità di 35 nodi ed avrà un'autonomia di 50 miglia nautiche.

Progettato per soddisfare le diverse esigenze dei clienti di EJET, il tender 9X sarà offerto in due varianti: una con T-top rigido e l'altra senza. Tuttavia, la caratteristica più sorprendente è la piattaforma idraulica di poppa, che non solo crea una piccola spiaggia privata, ma facilita anche l'accesso. In posizione neutra, la piattaforma è piatta, ma può essere facilmente sollevata o abbassata grazie a un meccanismo ben progettato che la trasforma in gradini, rendendo l'accesso al tender estremamente semplice. Inoltre, il tender può essere equipaggiato con comodi servizi come una macchina del ghiaccio ed un frigorifero, migliorando ulteriormente l'esperienza complessiva a bordo.
Anche il 9X potrà essere ricaricato tramite un caricatore rapido, che completa il processo di ricarica in sole 4 ore.

L'approccio unico di EJET alla propulsione elettrica.

Il team di EJET ha dedicato anni di ricerca nello sviluppare un sistema di propulsione elettrica ad alte prestazioni, affidabile e sicuro.

I cantieri navali che si concentrano sulla propulsione elettrica sono sempre più numerosi, e per riuscire ad essere il primo cantiere ad introdurre sul mercato un jet elettrico ad alte prestazioni, EJET ha adottato una prospettiva nuova.

"Quando si parla di elettrico nel settore nautico, la maggior parte delle persone immediatamente volge lo sguardo verso l'industria automobilistica per trovare ispirazione", ha esordito Žiga. "Ci siamo subito resi conto che questo approccio presenta dei limiti. Elettrificare un’imbarcazione, che si trova in acqua, porta con sé una serie di sfide completamente diverse. La densità dell'acqua è 830 volte superiore a quella dell'aria, è come se un’automobile fosse costretta ad andare costantemente in salita. Abbiamo quindi adottato un approccio diverso ed esplorato nuove soluzioni".

Unendo conoscenze e competenze provenienti da varie realtà, EJET si è concentrata sulla progettazione di un sistema di propulsione elettrica ad alte prestazioni. Žiga ha sottolineato l'impegno a creare una soluzione potente, sicura ed affidabile. "Il nostro obiettivo era quello di progettare un sistema che offrisse prestazioni eccezionali, che richiedesse una manutenzione minima, sicuro e sempre pronto a scendere in acqua".

Per trasformare questa visione in realtà, EJET collabora con VOM creations, guidata da Jalen Vogelnik, l'architetto navale Andrej Justin e gli ingegneri di Alpha Creation. La loro esperienza combinata e il loro pensiero innovativo hanno aperto la strada allo sviluppo del tender 9X, che dovrebbe essere varato all'inizio del prossimo anno, prima di essere presentato ai saloni nautici del 2024.

L'amministratore delegato di Ejet ha dichiarato:

"Stiamo assistendo ad un significativo aumento di richieste da parte di clienti che danno priorità alla sostenibilità e mirano a rafforzare il loro impegno verso uno stile di vita eco-compatibile anche attraverso la scelta di un tender elettrico. Abbiamo già esaurito i nostri slot di produzione per il 2023. Pertanto, invitiamo gli interessati a cogliere prontamente l’opportunità di garantirsi il proprio tender elettrico ad alte prestazioni per la prossima stagione estiva.”

Nel 2024, EJET aumenterà la propria capacità produttiva e ha in programma di ampliare la propria gamma di tender introducendo un modello di 7 metri.

PREVIOUS POST
CMC Marine inaugura nuovi uffici a Poole, in Inghilterra
NEXT POST
Optimist European Championship 2023, Italia ancora protagonista