G-Tender Dieci4: anteprima del nuovo 14 metri di G-Tender

Battello pneumatico

30/07/2022 - 07:51
advertising

Dopo aver pubblicato l’intervista a Davide Gessa, fondatore e titolare del cantiere G-Tender, e mostrato in anteprima il primo render del nuovo G-Tender Dieci4, ancora un’esclusiva per PressMare. Nell’articolo nuove immagini del RIB di 14 metri firmato da Marco Ciampa e il commento di Angelo Colombo, che pochi giorni fa ha visto il battello in avanzata fase di costruzione.

Nel pieno rispetto della filosofia che fin dal primo esemplare di 10 metri prodotto nel 2017 ha distinto tutta la produzione G-Tender, anche il G-Tender Dieci4 di 14 metri, porta con sé gli elementi distintivi della gamma del cantiere: prua con V molto profondo e volumi ridotti nel settore prodiero, allestimenti che prevedono la distribuzione dei pesi da centro nave verso poppa in modo preponderante, grande cura nella selezione delle materie prime e nella loro lavorazione. Grazie a queste scelte progettuali anche il 14 metri è in grado di garantire confort e grande sicurezza di navigazione anche con mare formato, doti già espresse con successo sui modelli di 8 e 10 metri della gamma, beneficiando chiaramente di una superficie bagnata e una lunghezza al galleggiamento maggiori.

A differenza dei fratelli minori in questo caso osserviamo la presenza di una cabina matrimoniale, del resto i volumi della zona maestra l’hanno resa realizzabile facilmente senza venire meno a uno degli elementi tipici della produzione G-Tender, dunque, senza spostare masse verso prua in modo eccessivo. Inoltre, gli interni si completano con un bagno di grandi dimensioni, particolarmente comodo durante il giorno ma anche in una crociera di coppia. All’esterno troviamo tutto il necessario per la conservazione e preparazione di bevande e cibi, dunque frigoriferi, cucina, piano di lavoro e tutto quel che serve per essere indipendenti durante le uscite con la famiglia e gli amici.

Tra gli elementi che spiccano dal punto di vista estetico, grazie all’intervento del designer Marco Ciampa, segnaliamo l’hard top con montante poppiero unico e doppio montante prodiero, sul proseguimento della struttura di supporto del cristallo. In tutta la sovrastruttura si osserva una ricercatezza estetica molto accurata, resa armoniosa con le esigenze di natura tecnica e funzionale in modo molto accorto. Per esempio, i tientibene ai lati del prendisole a centro barca, a pruavia della plancia, così come quelli perimetrali del prendisole poppiero e della dinette, svolgono sì una funzione ben precisa per garantire sicurezza a bordo, ma sono stati realizzati per contribuire in modo attivo al risultato estetico dell’insieme. In aggiunta a queste aree, dunque prendisole poppiero, dinette con tavolo centrale, plancia di governo con accesso al sottocoperta, prendisole sulla sovrastruttura della console, si trova anche il prendisole prodiero.

È dotato di inserti laterali che contribuiscono al benessere degli occupanti, essendo un’ulteriore elemento rigido di appoggio. Piccoli elementi che nel quotidiano uso fanno la differenza, così come il calpestio che dai motori fuoribordo al prendisole prodiero è su un unico livello. L’estetica si sa, è soggettiva, ma in linea generale ci sono mezzi come questo G-Tender Dieci4 che si lasciano guardare con piacere e curiosità, per esempio nella zona dell’hard top che ha stilemi evocativi delle automobili sportive e dunque enfatizza lo spirito da gran turismo del mare dei G-Tender.

Veniamo ora ai dettagli di natura più tecnica, per esempio, le massime motorizzazioni previste sono esclusivamente fuoribordo 2x600 HP o 3x450 HP, deputati a spingere i 5,2t di peso a secco di questo bel mezzo dotato di carena planante realizzata da NavalHEAD. La sua velocità massima? Sebbene dai documenti che abbiamo avuto modo di vedere esista chiaramente un dato di progetto, ci è stato chiesto di aspettare l’esecuzione del nostro test in occasione del prossimo salone di Cannes o al più tardi a Genova, perché, e condividiamo, nell’impostazione di questi scafi non è il dato assoluto di velocità l’elemento ricercato, ma la capacità di tenere il mare e poterci navigare a medie sostenute in assoluta sicurezza. Dunque, per ogni altro elemento vi rimandiamo a ciò che pubblicheremo a seguito del nostro test in mare, che a questo punto siamo molto curiosi di effettuare al più presto.

Angelo Colombo

SCHEDA TECNICA

Designer: arch. Marco Ciampa – Ingegnerizzazione: ing. Alberto Blago – Progetto navale: NavalHEAD – l.f.t. 14,53 m – lunghezza di omologazione 14,18 m – larghezza fuori tutto: 4,60 m – larghezza di omologazione 4,56 m – pescaggio: 0,90 m – capacità serbatoio carburante: 1.200 litri – capacità serbatoio acqua: 230 litri – peso a secco: 5,2 t – massima potenza applicabile: 2x600 HP o 3x450HP – categoria di progettazione CE: B – Portata massima persone: 30

advertising
PREVIOS POST
Foil Academy FIV powered by Luna Rossa in Tour
NEXT POST
Al via il Campionato Mondiale Juniores delle classi acrobatiche