Ad Amer Yachts con IAQ di Oneside il Premio Speciale Regione Liguria al Design Innovation Award di Confindustria Nautica

Accessorio

26/09/2022 - 08:02
advertising

Oneside con IAQ, Indoor Air Quality monitoring for yachting, porta la sua certificazione a bordo e fa vincere ad Amer Yachts il "Premio Speciale Regione Liguria" attribuito all'interno del Design Innovation Award di Confindustria Nautica.

L’idea è semplice: misurare la qualità dell’aria di bordo e restituire un monitoraggio in tempo reale e uno storico, sia al cantiere - in termini di attestazione dei materiali impiegati nella costruzione e negli impianti - sia al comandante per la gestione quotidiana dell’unità. Partendo dall’assunto che la qualità dell’ambiente in cui si trascorre il tempo libero, come quello del lavoro, è un elemento fondamentale per consentire le migliori capacità elaborative e cognitive. 

La realizzazione invece ha richiesto una specifica ingegnerizzazione per l’ambiente marino e l’adattabilità a ogni tipologia di costruzione. Il sistema è stato messo a punto da Oneside - azienda che con più di 10 anni di esperienza nell’innovazione tecnologica e dopo le implementazioni presso ENI Terna, e primari gruppi bancari, ha deciso lo sbarco nella nautica - in collaborazione con il player tecnologico Nuvap. Nasce così la partnership con Amer Yachts per la prima installazione a bordo di una nave da diporto. La prima installazione a bordo di un Amer Yacht ha fatto vincere al cantiere sanremese il Premio speciale Regione Liguria dell’Innovation Award di Confindustria Nautica.

Il sistema offre, in una serie di videate gestibili da tablet, cellulare o computer di bordo, il report in real time della qualità dell’aria nei vari locali della barca dove sono stati disposti i sensori. Il server ha un set modulabile di rilevazioni, in questa prima realizzazione misura Co2, VOC (compositi organici volatili), tre diverse analisi del particolato - PM1, PM2.5 e PM10 - temperatura e umidità. Con questi sette parametri si può determinare se l’aria interna è salubre.

L’applicazione consente, tramite il dispositivo, di accedere su tutti i ponti dell’unità, visualizzare i singoli rilevatori, ciascun parametro rilevato e la lettura di un indicatore generale con grafica analogica e scala colorata che consente di ricavare immediatamente lo stato generale dell’aria.

Il sistema può affiancarsi ai sistemi di condizionamento delle imbarcazioni fino a poterne determinare attivazione e spegnimento in base alla qualità dell’aria presente negli ambienti. Può dare indicazioni sull’alternanza dei cicli di condizionamento, comportando un risparmio di energia e rendendo la barca meno energivora. Tutto il sistema di condizionamento potrà quindi essere ridimensionato e ottimizzato in termini di volumi e potenza, in funzione dei parametri ricevuti dallo IAQ.

IAQ è la massima espressione del plug-in, i sensori possono essere posti sul cielino, oppure integrati nei moduli degli interruttori delle luci, o mobili e alimentati dalle prese elettriche, tutti realizzati con un accurato design, con le tinte e materiali richiesti dal cliente. Tutti i sensori sono stati sviluppati e certificati dai relativi enti di ricerca specializzati nei vari ambiti rendendo quindi le misurazioni estremamente affidabili ed adatte all’ambiente marino.

“IAQ raccoglie una richiesta crescente sui temi della salute della persona, cui sicuramente è attenta una clientela selezionata come quella della nautica top, ma rappresenta anche un’opportunità di posizionamento sul mercato e di marketing”, aggiunge Tatone. “Pensiamo all’equipaggiamento sull’AMER, che benchè fosse un’unità già esposta lo scorso anno è stata valorizzata e premiata per l’innovazione grazie a questa novità anche quest’anno”.

advertising
PREVIOS POST
Arca SGR, la prima barca da regata con certificazione ESG
NEXT POST
RS21 Cup Yamamay e l’Italian Championship a Marina di Puntaldia