Circolo Vela Riva e Surf Torbole

Circolo Vela Riva e Surf Torbole

Primo giorno di Scuola con il presidente di Federvela Francesco Ettorre

Sport

17/06/2020 - 19:48

Primo giorno di scuola o, se volete, notte prima degli esami per la vela del lago di Garda, passando dai giovanissimi delle scuole, ai primi test dei velisti azzurri che si stanno allenando per Tokio 2021. A sottolineare questo grande lavoro promozionale c'era il presidente della Federazione Italiana Francesco Ettorre. Il presidente ha simbolicamente salutato i 750 sodalizi che stanno partecipando al progetto "Ritrova la bussola". Cinquanta sono solo alla XIV Zona della macro regione del Benaco, presieduta da Rodolfo Bergamaschi. "Dall'entusiamo iniziale siamo già passati ad una discreta presenza. È bellissimo vedere qui gli atleti della squadra azzurra e i piccoli con l'Optimist – ha detto Ettore, intervistato sul glorioso molo della Fraglia Vela Riva, ispirato e progettato dall'architetto Maroni, l'ideatore del Vittoriale di Gabriele D'Annunzio. "In tutta Italia la vela sta ripartendo. Dopo gli allenamenti e le scuole toccherà alle regate. Già questa settimana sarà messo a punto il nuovo protocollo e si potrà così iniziare a ri-programmare tutte le varie sfide sportive". Il presidente federale dopo Riva si è recato a Torbole, dove al Circolo Surf si stanno preparando gli atleti della tavola a vela, mentre al Circolo Vela di sono 49er ed Fx. A completare le presenze ad Arco c'è il team del Laser Radial, mentre a Malcesine si sono visti i catamarani Nacra 17 e 470. Durante la giornata i reporter e gli operatori Tv si sono spostati tra le diverse location grazie al progetto Eway sulla mobilità sostenibile (Vetture elettriche e moto in Car Sharing) realizzato da Garda Uno, lungo tutto il periplo lacustre. Erano presenti anche Armando Bronzetti (presidente Cs Torbole)  e Alfredo Vivarelli (presidente Fraglia Vela Riva).

Circolo Vela Riva e Surf Torbole
Circolo Vela Riva e Surf Torbole

Il progetto scuola in salsa lacustre

Il velista brasiliano Robert Scheidt (5 medaglie olimpiche e 17 titoli mondiali e internazionali), da 10 anni ormai gardesano d'adozione, il giovane surfista trentino Nicolò Renna (Vicecampione del Mondo Windsurf), il Campione Mondiale del catamarano Nacra 17, l'altro trentino "Ruggi" Tita, sono i testimonial per l'area gardesana, della nuova campagna di promozione delle scuole di vela che la Federazione Italiana Vela ha varato da giugno a settembre. “Ritrova la bussola“ è l'head line della Federazione Vela e delle sue scuole veliche italiane con 750 Circoli di tutta la penisola impegnati in questa iniziativa. L'area lacustre si presenta forte dei suoi 50 sodalizi affiliati, più i laghi di Idro e quelli alpini di Caldonazzo e Caldaro. Sul Benàco le scuole più blasonate sono la Fraglia Desenzano, la Lega Navale di Desenzano-Brescia, i Diavoli Rossi, i Club di Moniga (con Nauticlub-Vela Club Desenzano e Associazione Vela Crema), Portese, la Canottieri Garda, la sua grande attenzione per il Parasport, la Fraglia D'Annunzio a Gardone, il Circolo Vela Gargnano e il Cv Toscolano-Maderno, più la penisola di Campione con le scuole di Kite e Surf, Vela Club, Univela dove ha sede la Andrew Simpson Foundation. L'area della XIV Zona comprende poi le rive venete, da Malcesine a Peschiera, con Brenzone (Acquafresca, Fitzcaraldo e Circolo Nautico di Castelletto, lo Yc Torri, la Lega Navale Garda, il Centro Nautico di Bardolino, la Fraglia Peschiera, più l'entroterra con lo YC Verona, lo Yacht Club dei Mille di Bergamo, lo Yacht Club di Parma, Crema e Cremona, la Canottieri Mincio di Mantova. A questi si aggiungono i Club del Kite e del Surf. Infine, ma non meno importante, il trentino con tutti i suoi piccoli laghi oltre, ovviamente, al Garda.

PREVIOS POST
NEXT POST
2022 già in regata sul Garda, la vela d'inverno continua a navigare