Il vento instabile regala a Sled la vittoria finale senza regate

Il vento instabile regala a Sled la vittoria finale senza regate

Sport

30/08/2021 - 17:29
advertising

Nulla di fatto nell'ultima giornata di regate a Puerto Portals per la 52 Super Series Sailing Week e 20th Anniversary Invitational, il vento la fa da padrone, instabile e perentorio: Sled dell'armatore Takashi Okura si porta a casa la prima tappa di questo 2021.

Nelle acque di Puerto Portals l'ultimo giorno non ha concesso alla flotta di chiudere il programma con lo svolgimento delle due ultime regate. Il secondo posto se lo aggiudica Quantum Racing di Doug De Vos, terzo posto per il sorprendente Phoenix. 

E' stata una settimana ricca di emozioni, per il ritorno alle regate della flotta dopo 18 mesi di stop e il 20th Anniversary Invitational con imbarcazioni Tp52 che hanno fatto la storia di questa classe, vederle ieri, regatare insieme, è stato sorprendente. Alla fine la classifica Invitational ha premiato Beau Geste di Karl Kowk e timonata da Gavin Brady, che malgrado il ritiro di ieri per incidente ha avuto la media delle prime 5 regate, tutte vittorie. Secondo posto per Air is Blue di Roberto Monti e terza piazza per Xio di Marco Serafini.

Il primo appuntamento del 2021 delle 52 Super Series, approdato a Puerto Portals, ha messo in evidenza quanto la flotta, seppur un pò arrugginita, ha messo in campo dei valori tecnico sportivi sempre di altissimo livello. Sled ha saputo capitalizzare la giornata in cui grazie all'after guard capitanato da Adam Beashel, la lettura sull'acqua del vento instabile e un'ottima conduzione della barca li ha portati a vincere nella giornata in cui Quantum ha iniziato la sua fase di rendimento calante. Gli americani, con il ritorno di Terry Hutchinson erano partiti con un 2,1,2 impressionante, annullato dalle successive tre prove fuori dal podio. Phoenix, da ricordare che schierava alla tattica Tom Slingsby, ha avuto un crescendo fatale per i contendenti al podio. Provezza con alti e bassi si è classificata quarta, Alegre ha avuto prestazioni altalenanti, così come Platoon, partita con una vittoria e Bronenosec, in grado di sprazzi di grande conduzione della regata, ed altri momenti non proprio di buona velocità, sopratutto nelle fasi di bolina. C'è da lavorare per il team russo che con l'arrivo di Vasco Vascotto pensava di poter colmare alcune lacune tecniche. Interlodge deve entrare nel mood giusto per essere all'altezza, Gladiator, paga di certo la mancanza di preparazione pre stagionale. 

Murray Jones (NZL) Sled (USA) :

"Innanzitutto siamo davvero felici di aver vinto.  Sarebbe stato bello correre oggi, la fortuna è stata dalla nostra parte perché eravamo in testa. Penso che abbiamo un grande team, possiamo navigare bene e vincere alcune regate nel resto della stagione. Speriamo che il nostro armatore venga per le prossime 2 regate, è un ottimo timoniere e navighiamo molto bene con lui, quindi speriamo che venga a regatare con noi le prossime regate. Il nostro team manager Honda lo ha chiamato subito quando è stata presa la decisione del no race today, sarà molto felice. Qui ci sono state regate molto ravvicinate, ogni gara è così vicina, puoi essere primo o ottavo così facilmente che non puoi nemmeno pensare come andrà a finire la regata. Oggi è stato un peccato non regatare, ma non è mai stato possibile farlo, la brezza stava passando tra la terra e la brezza di mare e non sarebbe mai stata stabile."
Don Cowie (NZL) Sled (USA):

"Primo della stagione e secondo per 7/8 anni.  È un ottimo risultato, è un peccato che il signor Okura non sia qui per godersi la vittoria, ma sappiamo che è tornato in Giappone e sta osservando ogni passo del percorso, quindi è una grande vittoria per il team. Penso che un'unità così fa la differenza, Murray, Visho e Jeremy Lomas, e Josh Junior abbiano fatto un ottimo lavoro. Sfortunatamente non abbiamo avuto nessuna regata oggi, il che ha reso le cose un po' più facili per noi, sapevamo che la pressione era alta perché i punti sono così vicini, poteva succedere di tutto ma siamo molto felici di aver vinto. Cosa è cambiato dal 2019? tutti hanno fatto qualcosa alle loro barche e le regate sono ancora fantastiche."
Terry Hutchison (USA) Quantum Racing (USA):

"Siamo abbastanza felici.  Ovviamente siamo venuti per vincere l'evento e abbiamo però fatto troppi errori nel Day 3. Tanto di cappello a Sled, hanno navigato bene. Quel giorno con tre gare è stato un giorno difficile e hanno messo insieme tre buone prove e hanno fatto quello che dovevano fare. Ci piace giocare un po' al gioco lungo, ti piace vincere tutte le battaglie ma allo stesso tempo abbiamo gli occhi puntati sulla classifica generale e sul campionato del mondo. Questo è un grande evento di base per noi perché non abbiamo navigato insieme dalla stagione 2018. La flotta è davvero compatta, davvero uniforme.  È impressionante vedere come si stanno evolvendo le barche.  Quando abbiamo smesso di navigare su questa barca nel 2018 mi sembrava che avessimo un ottimo vantaggio in termini di velocità, specialmente nella brezza e vedi tutta la flotta avvicinarsi molto allo stesso punto. Penso che la nostra barca sia una buona barca a tutto tondo e non puoi davvero mai dare la colpa alla tua attrezzatura, quindi da lì sembra che la flotta sia tutta gravitata nello stesso punto. Minorca è un evento difficile, è un luogo difficile in cui navigare. Il luogo in sé è incredibile, è probabilmente uno dei luoghi migliori in cui andiamo. Non vediamo l'ora.  Abbiamo dei bei ricordi lì.  Abbiamo vinto l'ultima volta che ho corso lì con Ed al timone. Quel luogo sarà sempre pieno dall'inizio alla fine."
Gavin Brady (NZL) Beau Geste (HK) :

"È stata una settimana davvero divertente per noi. È stato un vero privilegio essere invitati a questo evento per il ventesimo anniversario.  Non avevamo in programma di navigare quest'anno, ma quando si è presentata questa opportunità, Karl Kwok ha pensato che fosse importante essere qui, lui è stato uno dei fondatori della classe. Abbiamo costruito il nostro primo Transpac insieme, credo fosse il numero 5, quindi Beau Geste è stata una parte importante del viaggio per noi, Karls ha avuto diversi TP52, alcuni per l'offshore e altri per le regate a bastone, quindi è davvero bello essere qui, speriamo di essere qui per il 30° anniversario tra 10 anni. Siamo molto fortunati di aver acquistato questa barca, è una barca molto speciale, quando è diventata disponibile si sono presentate tutte le opzioni per esser nelle 52 Super Series e goderci la barca facendo gare IRC.  È fantastico avere la possibilità di partecipare alla Super Series, so che a Karl piacerebbe molto.  È un peccato che non possa essere qui per godersi questa settimana per vedere di cosa si tratta e quanto è professionale gestire questo evento e vederlo di persona. Penso che tu debba essere qui per crederci. Quando sei qui di persona puoi davvero sentire l'atmosfera di trovarsi in mare e a terra con i migliori velisti del mondo."
Appuntamento per la Menorca 52 SUPER SERIES SAILING WEEK, dal 28 settembre al 2 ottobre a Minorca.

Classifica Finale Puerto Portals 52 SUPER SERIES Sailing Week

Sled (USA) (Takashi Okura) (4,7,1,1,2,7) 22 p
Quantum Racing (USA) (Doug DeVos) (2,1,2, 6,7,5) 23 punti
Phoenix (RSA) (Toni Norris) (3,8,7,4,1,3) 26 p
Provezza (TUR) (Ergin Imre) (7,3,4,3,9,1) 27 p
Alegre (USA/GBR) (Andrés Soriano) (5,5,3,2,6,6) 27 p    
Platoon (GER) (Harm Müller-Spreer) (1,4,9,8,4,2) 28p.
Bronenosec Gazprom (RUS) (Vladimir Liubomirov) (8,2,6,5,5,4) 30 p.
Interlodge (USA) (Austin Fragomen) (6,6,5,9,3,8) 37 p.    
Gladiator (GBR) (Tony Langley) (9,9,8,7,8,9) 50 p.
Classifica Invitational dopo 7 prove 

Beau Geste (HK) (1,1,1,1,1,RDG1 RDG1) 7 p
Air is Blue (ITA) (2,3,4,5,3,1,2) 20 punti
XIO (ITA) (3,DNF8,2,3,2,2,1) 21 p.
THA72 (THA) (4,2,3,2,4,4,5) 24 p.
Arobas (FRA) (5,6, DNC 8,4,6,3,3) 35 p.
Zero Emission (FIN) (6,4.5,5,7,5,5,4) 36.5 p.
Blue Carbon (ESP) (7,4.5,6,6,7,DNS8,6) 44.5 p.

advertising
PREVIOS POST
News da radio banchina: Nicola Pomi da Volvo Penta ad Azimut Yachts
NEXT POST
Al 55° Trofeo Riccardo Gorla le barche volanti e poi la bonaccia