52 Super Series: si torna a Puerto Portals

52 Super Series: si torna a Puerto Portals

52 Super Series: si torna a Puerto Portals

Sport

18/07/2022 - 12:25
advertising

Dopo due regate in Atlantico, a maggio Baiona e a giugno Cascais, la 52 Super Series torna nel Mediterraneo per regatare per la settima edizione consecutiva a Puerto Portals.  Quantum Racing arriva come rivale da battere fresco della corona di campione del mondo 2022, ma la baia di Palma è il campo di regata talismanico per molti dei suoi rivali più diretti. L'ondata di caldo prevalente a Maiorca viene annunciata come un possibile fattore chiave.

La Puerto Portals 52 Super Series Sailing Week si svolgerà dal 21 al 26 luglio in una location perfetta nel circuito sin dalla sua prima volta nel 2015. Dopo un inizio di stagione entusiasmante nelle acque atlantiche, la flotta di nove barche di sei nazionalità diverse sbarca nella baia di Palma per una nuovo evento con cinque giorni di regate.

Quantum Racing arriva come rivale da battere dopo aver vinto i primi due eventi dell'anno e accumulato un vantaggio di ben 14 punti sul suo diretto rivale nel campionato. Ma qualcosa cambia a bordo della squadra americana in questo ritorno in una sede dove non vinceva dal 2018: questa volta non potranno contare sul proprio armatore e timoniere Doug DeVos, che nelle stesse date parteciperà alla Chicago- Regata Mac come ogni anno, affidando il timone del suo TP52 a Terry Hutchinson, tattico abituale del team. Questo cambiamento significa che il solito stratega della squadra, il bronzo olimpico argentino Lucas Calabrese, agirà come tattico insieme al navigatore Michele Ivaldi. Sarà interessante vedere il risultato di questa nuova configurazione.

Michele Ivaldi, navigatore di Quantum Racing:

"Sarà come al solito, abbiamo svolto molti giorni di allenamento in questa configurazione e abbiamo già testato le nostre comunicazioni e i nostri sistemi a bordo, Terry è un grande timoniere e Lucas ha dimostrato di essere un tattico molto forte".
Terry Hutchinson, timoniere di Quantum Racing:

"Senza dubbio, il nostro setup preferito è con Doug al timone. Ad aprile abbiamo fatto la sessione di allenamento a Valencia con lo stesso setup con cui navigheremo qui, con Lucas che fa le tattiche, Michele che fa la navigazione. Io Lucas ed ci siamo anche allenati su un J70 durante la Charleston Race Week per lavorare sulla nostra comunicazione e imparare le sottigliezze del nostro modo di parlare. Ci avvicineremo all'evento nello stesso modo in cui abbiamo fatto il precedente: lavorare su buone partenze, nella gestione della barca e nella velocità. Se uno di questi aspetti non funziona, sospetto che sarà una settimana difficile".
Quantum Racing ha mostrato un dominio assoluto di regolarità nei due appuntamenti atlantici con cui è iniziata la stagione, ma il ritorno nel Mediterraneo potrebbe essere una svolta. Uno scenario ben noto a tutte le squadre, questa volta sarà condizionato da un fattore che confonde velisti e guru della meteorologia: il caldo. Come l'episodio di temperature estreme che sta affliggendo le Isole Baleari in queste settimane influenzerà la tradizionale termica della Baia di Palma è il grande interrogativo da risolvere.

"Tutto dipende da una serie di fattori diversi. Ad esempio, può dipendere dalla forza del gradiente settentrionale. Due settimane fa, nella Superyacht Cup (in gara a bordo della J Class Ranger), abbiamo finito per regatare per un paio di giorni con quella brezza marina, ma in generale Palma è ottima per la generazione termica. In queste situazioni, mi affido al mio buon amico, l'esperto locale Jordi Calafat (stratega del plotone)."
Spiega Jules Salter, navigatore di Platoon del tedesco Harm Müller-Spreer.

Aggiunge Salter:

"Ci piace un po' di varietà. In ogni condizione si tratta di partire al meglio ed essere la barca più veloce dopo due o tre minuti. Ma Portals ci ha sempre favorito, e sia la nostra barca che Provezza si adattano alle condizioni. D'altra parte, questa è una flotta molto difficile. Stiamo facendo di tutto per recuperare il ritardo con Quantum, ma ci sono anche altri che stanno venendo forte, come Alegre, che se riesce a trasformare i suoi ottavi in ​​quinti posti,  potrebbe batterci. Ma come Platoon sentiamo di conoscere la baia e abbiamo un certo livello di fiducia".
Platoon ha vinto gli ultimi due eventi a Puerto Portals: l'anno scorso e nel 2019, quando ha vinto la seconda delle sue due vittorie delRolex TP52 World Championship nella baia di Palma. Platoon occupa la seconda posizione provvisoria del circuito.

L'altro progetto Vrolijk, come Platoon, è il turco Provezza, vincitore a Puerto Portals nel 2017. La barca costruita da Ergin Imre arriva a Maiorca dopo aver mostrato a Cascais scorci del suo enorme potenziale. Senza dubbio un altro dei candidati al podio.

Sottolinea Nacho Postigo, il navigatore di Provezza.

"Nel primo evento il nostro timoniere si è ammalato e abbiamo dovuto sostituirlo, quindi abbiamo dovuto ricominciare da zero nel secondo evento e questo spiega perché eravamo irregolari. Ma tornare a Portals è positivo: Portals e Provezza sono sempre andati molto bene. Forse possiamo fare una buona rimonta qui".
Postigo concorda nell'evidenziare l'incertezza sottintesa dalle alte temperature di queste settimane:

"Il caldo potrebbe rendere la termica più sfuggente, forse più leggera e più difficile da prevedere. Ultimamente abbiamo assistito a una lotta tra la brezza marina e quella di terra, ma una volta che la brezza marina è arrivata abbiamo visto delle ottime condizioni. Ma con Portals a luglio, e non in agosto come al solito, nel complesso penso che sarà ancora buono per le brezze marine".
Proprio a Puerto Portals ha debuttato poco meno di un anno fa il Thai Vayu della famiglia Whitcraft, la grande sorpresa al via di Baiona e Cascais. Puerto Portals sarà la spinta di cui hanno bisogno per salire al primo posto?

"Siamo entusiasti di tornare a Portals, dove tutto è iniziato per noi con la 52 SUPER SERIES. Tutti si sono divertiti a Cascais e abbiamo stabilito livelli che non ci aspettavamo di raggiungere. E con il progredire della settimana, siamo finiti al di sotto di quanto ci aspettassimo. Ma, senza dubbio, siamo in un posto molto diverso da dove eravamo un anno fa. La cosa divertente è che a Cascais siamo migliorati molto in quegli ultimi due giorni. Le nostre partenze e il nostro controllo della barca, ad esempio, sono stati migliori, e questo è l'obiettivo. Stiamo andando avanti. E in Portals avremo alcuni piccoli cambiamenti nell'equipaggio, con più membri della famiglia e più marinai thailandesi a bordo, il che fa parte del piano che abbiamo pensato ad inizio stagione. Non vediamo l'ora di continuare a fare piccoli passi nelle nostre prestazioni".
Spiega il membro dell'equipaggio Pom Green.

Altre modifiche degne di nota alle formazioni dei team includono il tanto atteso ritorno a bordo di Phoenix dell'armatore e timoniere Hasso Plattner, quarto nel 2018 e settimo nel 2019 a Puerto Portals. Cameron Appleton si unisce a Interlodge come tattico, in sostituzione di Ed Baird che si trova a alla Chicago- Regata Mac con Doug De Vos.

Il programma di regate della Puerto Portals 52 Super Series Sailing Week inizia con la regata di allenamento ufficiale giovedì 21 luglio. Le prove a punteggio si svolgeranno da venerdì 22 luglio a martedì 26. La presentazione ufficiale dell'evento si terrà martedì 20, alle 12:00 in Plaza Capricho a Puerto Portals.

advertising
PREVIOS POST
Saim Marine presenta Dynamica mini 150V, campione di efficienza
NEXT POST
Italia Yachts 12.98 new debutta al Salone Nautico di Genova