La Royal Cup 52 Super Series arriva in Toscana

La Royal Cup 52 Super Series arriva in Toscana

La Royal Cup 52 Super Series arriva in Toscana

Sport

23/09/2022 - 10:28
advertising

La quarta e penultima prova della 52 Super Series 2022 si svolgerà dal 26 settembre al 1 ottobre nella bellissima Toscana con interessanti novità negli equipaggi dei principali candidati al titolo. Il sudafricano Phoenix debutterà con la leadership raggiunta lo scorso luglio a Puerto Portals.

La Royal Cup 52 Super Series Scarlino prenderà il via con la practice race, lunedì 26 settembre, a due mesi esatti dall'ultimo scontro nelle acque di Puerto Portals. La competizione avrà sede a Marina di Scarlino lungo la splendida costa della Toscana, scenario che il circuito mondiale di monoscafi ha già visitato due volte: nel 2016 (con la vittoria di Quantum Racing) e nel 2017 (quando Platoon ha vinto il Rolex TP52 World Championship). Fiato alle trombe quindi da martedì 27 settembre, con un programma di dieci prove fino a sabato 1 ottobre. Ancora una volta con nessuno scarto.

Prima dell'inizio delle ostilità, i team cercheranno di ottimizzare il più possibile i tempi di allenamento. Non invano, a Scarlino debutteranno diversi equipaggi con cambi in posizioni chiave che richiedono un indispensabile periodo di adattamento.

Dopo aver vinto a Puerto Portals (Mallorca) a fine luglio, la Phoenix della famiglia Plattner arriva a Scarlino da leader del circuito, seppur con solo due punti di vantaggio su Quantum Racing di Doug DeVos, vincitore delle prime due regate di stagione e attuale campione del mondo. L'armatore Hasso Plattner torna come timoniere nel suo primo evento 52 Super Series da quando ha regatato a Cape Town nel marzo 2020.

Grandi notizie per il team, come riconosciuto da Tony Norris, project manager e timoniere di Phoenix in assenza di Plattner:

"Non vediamo l'ora, il team è entusiasta e Hasso è super contento di tornare. È stato abbastanza sfortunato da saltare l'appuntamento a Portals a causa di una battuta d'arresto del suo stato di  salute all'ultimo minuto. Sfrutteremo al meglio le giornate di allenamento, ma Hasso ha navigato negli anni su tante barche diverse ai massimi livelli e sono sicuro che tornerà presto in forma".
Anche il tattico del team Tom Slingsby è consapevole dell'importanza di ottimizzare i tempi in acqua:

"Personalmente non ho mai navigato a Scarlino, ma non vedo l'ora. Arriverò direttamente dall'evento Cadiz SailGP (dove è co-timoneiere dell'Australia SailGP Team), quindi dovrò imparare in fretta. Penso che siamo fiduciosi di poter fare bene in tutte le condizioni come squadra, ma ci sono anche molti altri che probabilmente sono fiduciosi."
Phoenix spera che Tina Plattner (assente in questa stagione per problemi alla schiena) si alleni a Scarlino in vista del suo rientro a Barcellona per l'ultima regata della stagione (24-29 ottobre).

Quantum Racing riprende il suo timoniere talismano, Doug DeVos. Dopo aver saltato la regata di luglio a Maiorca in cui Quantum è arrivato quarto, a 19 punti da Phoenix, il carismatico armatore torna a bordo della barca americana con l'intento di recuperare la leadership conquistata nelle prime due prove della stagione. All'equipaggio mancherà il trimmer principale, il quattro volte campione della Coppa America Warwick Fleury, che si sta riprendendo da un problema di salute e sarà sostituito a Scarlino da Chris Hosking.

Ed Reynolds, attuale team principal, sottolinea:

"Stiamo andando a vincere per Warwick e ci piacerebbe rivederlo, ma sarà un po' una sfida per noi, le cose non saranno così automatiche come in anni recenti. Abbiamo tempo per lavorarci prima dell'evento, ma penso che la l'afterguard funzioni molto, molto bene come gruppo. E ci piace la configurazione della barca. Fondamentalmente, siamo abbastanza veloci per lottare alla pari con gli altri".
Dopo essere arrivato secondo a Baiona e al Rolex TP52 World Championship di Cascais,  e con sesto a Puerto Portals, Platoon di Harm Müller Spreer occupa il terzo posto nella classifica generale provvisoria. A Scarlino l'armata tedesca rafforzerà la sua struttura di poppa con l'inserimento di Vasco Vascotto in sostituzione di John Kostecki nella posizione di tattico. L'asso italiano, tre volte vincitore della 52 Super Series, unirà le forze con lo stratega maiorchino Jordi Calafat e il velista inglese Jules Salter.

Vascotto è lieto di tornare nella 52 Super Series:

"Sarà grandioso veleggiare con Jordi Calafat, che già ammiravo come una leggenda quando gareggiavo contro di lui da bambino. Sono molto felice di navigare con persone come Víctor Mariño, un grande velista e amico con il quale ho trascorso molti anni sul Farr 40 Nerone, vincendo anche un campionato del mondo. Sono felice di tornare nel magico mondo della 52 Super Series".
Müller Spreer, fulcro del team tedesco, spiega la sostituzione:

"A volte bisogna fare dei cambi. Purtroppo i primi tre round della stagione non sono andati come speravamo e non siamo dove vorremmo essere in classifica per la stagione. Vasco è un tattico con un record di vittorie sia nella classe TP52 che in molte altre, e penso che porterà aria fresca".
Alegre di Andy Soriano esordisce con un nuovo tattico. Il veterano Adrian Stead lascia il team britannico per trascorrere più tempo con la sua famiglia e sarà sostituito dall'ex stratega, l'ex campione del mondo 470 Nic Asher. Si unisce l'australiano Will Ryan, attuale campione olimpico di 470, che si occuperà della strategia.

Nic Asher sottolinea la sua affinità con Ryan:

"Ci conosciamo da oltre dieci anni, andiamo d'accordo come amici e navighiamo insieme in altre classi. Abbiamo idee simili ed è per questo che Will è stata la prima chiamata. È bello portare sangue giovane nella classe".
Alegre è arrivato secondo a Scarlino nel 2016, la prima prova con Asher come stratega.

"Sento di avere un buon track record a Scarlino. Sembra che questa settimana ci saranno dei cambiamenti, quindi dovremmo vedere un po' di tutto."

La Royal Cup è uno dei trofei annuali più prestigiosi della classe TP52. Originariamente chiamato Royal Cup Challenge Trophy, è stato donato nel 1995 dal re Harald di Norvegia, Pasquale Landolfi, Willi Illbruck e Yannis Costopoulos per essere utilizzato come trofeo nelle regate IMS50, allora la classe di rating più importante del mondo. Il TP52 è stato il naturale successore e la prima Royal Cup della classe è stata assegnata nel 2012. Tra i vincitori del passato figurano Rán Racing, Azzurra, Luna Rossa, Provezza e Quantum Racing, l'unico team in grado di sollevarlo due volte (2013 e 2014). Platoon di Harm Müller Spreer è l'attuale difensore della Royal Cup dopo aver vinto la Menorca 52 Super Series Sailing Week nel 2021.

advertising
PREVIOS POST
Seconda giornata iQFoil International Games Torbole
NEXT POST
Absolute premiata al Yachting Festival Cannes 2022