Fiera Nautica di Sardegna

Fiera Nautica di Sardegna: non solo barche e accessori

Servizio

06/05/2022 - 16:57
guidi
guidi

Fiera Nautica di Sardegna, alla sua prima edizione appena conclusa, tra i risultati ottenuti annovera anche la forte e importante presenza istituzionale.

Dal 22 al 26 aprile scorso il Marina di Olbia ha ospitato la prima edizione della Fiera Nautica di Sardegna, organizzata dal CIPNES Gallura e supportata dall’Assessorato al Turismo della Regione Sardegna con il progetto Insula, che ha contribuito in modo fondamentale al risultato finale. Tra i patrocinanti l’iniziativa rammentiamo il Comune di Olbia, la Guardia Costiera, Confindustria Nautica, il progetto Insula e Assonautica.

Fiera Nautica di Sardegna è un progetto che si fonda su tre pilastri fondamentali, la presenza delle barche e delle aziende coinvolte a vario titolo nel settore del diporto nautico, la presenza di Insula per la divulgazione della cultura, delle arti e dell’enogastronomia del territorio sardo, i convegni sui temi di attualità riferiti alle attività nautiche nazionali e del territorio.

 Fiera Nautica di Sardegna

Il forte legame tra la città di Olbia e la sua zona industriale a forte vocazione nautica ha decretato sin dalla prima edizione appena conclusa, il successo di un evento del quale molti operatori sentivano il bisogno. Numerose anche le aziende provenienti da lontano tra le banchine del moderno marina di Olbia, le quali tutte hanno già confermato la loro presenza per la prossima edizione chiedendo maggiori spazi a disposizione.

Il successo di una fiera nautica si misura con l’affluenza di pubblico e il rapporto che questo ha con le aziende che espongono i loro prodotti, per questo i numeri assoluti che hanno superato le 15.000 presenze nei cinque giorni di fiera, ci dicono che il primo traguardo è stato raggiunto.  Il secondo, ossia il rapporto del pubblico con le aziende, ci è stato confermato dalle stesse realtà imprenditoriali coinvolte, è stato raggiunto con la definizione di accordi commerciali e l’avvio di trattative, inoltre, durante i giorni di fiera operatori venuti in visita e altri presenti come espositori hanno stretto accordi per la distribuzione in Sardegna di prodotti provenienti da lontano. Indubbiamente come primo risultato è particolarmente incoraggiante.

 Fiera Nautica di Sardegna

Un elemento prezioso per Fiera Nautica di Sardegna è stato il riconoscimento dell'evento che ha ottenuto il patrocinio di Confindustria Nautica, grazie al quale è stato inserito nel calendario delle fiere regionali che si svolgono sul territorio nazionale e riconosciute dall'Associazione Nazionale di Categoria. Il vice presidente Piero Formenti dopo un’attenta analisi di quanto è stato fatto dagli organizzatori per realizzare questo evento alla sua prima edizione, lo ha condiviso con il Consiglio Generale di Confindustria Nautica, che ha accolto anche Fiera Nautica di Sardegna tra gli eventi patrocinati da Confindustria Nautica. L’organizzazione di Fiera Nautica di Sardegna è stata molto orgogliosa del gradito intervento di Confindustria Nautica, alla quale va il nostro ringraziamento anche per la presenza all’inaugurazione del suo vice presidente Piero Formenti, il quale ha contribuito a fornire il quadro generale del settore della nautica in Italia, con indicazioni precise su quanto si può e si deve fare per agevolare lo sviluppo del comparto.

Fiera Nautica di Sardegna ha avuto sin dalle battute iniziali del progetto un prezioso e valido supporto da tutte le istituzioni coinvolte, in particolare da quelle che operano in mare come la Guardia Costiera, la Guardia di Finanza, i Carabinieri e la Polizia di Stato. Nell’area dedicata alle istituzioni Fiera Nautica di Sardegna ha ospitato gli stand dei Corpi dello Stato con i quali è stato possibile interagire direttamente in modo costruttivo e agevolare l’incontro tra il grande pubblico e gli operatori istituzionali. La Guardia Costiera ha supportato Fiera Nautica di Sardegna molto attivamente permettendo agli organizzatori di individuare con largo anticipo le criticità e porvi rimedio, inoltre, ogni giorno era presente in fiera con mezzi che se da una parte svolgevano anche operazioni di vigilanza, dall’altra hanno permesso di far apprezzare al pubblico le risorse tecniche delle quali dispone per la salvaguardia della vita umana in mare, la tutela dell’ambiente e gli altri scopi istituzionali nei quali è quotidianamente impegnata. Anche i Carabinieri oltre allo stand a terra hanno offerto in mostra al grande pubblico uno dei loro mezzi con i quali operano in mare, offrendo la possibilità di visitarlo. La Polizia di Stato era presente con il suo reparto subacqueo e ha esposto le attrezzature di cui dispone attirando giovani e meno giovani. La Guardia di Finanza ha colto l’occasione con slancio e anch’essa oltre lo stand a terra nell’area istituzionale ha alternato sulle banchine della fiera alcuni dei suoi mezzi con i quali svolge in mare i suoi compiti istituzionali, tra questi segnaliamo l’Unità Oltramonti della Classe Di Bartolo V di ben 35,50 m di lunghezza, in aggiunta a due mezzi veloci realizzati dal cantiere FB Design, un 19 metri e un 16 metri, unaclasse V 7000 e vedetta classe V 800.

 Fiera Nautica di Sardegna

Una fiera nautica che intenda rivolgersi al grande pubblico anche per agevolare il contatto tra questo e l’industria nautica, che nell’area del Nord Est Sardegna e in particolare a Olbia sta crescendo in modo molto marcato, non può esimersi dal mostrare tutte le sfaccettature del vasto repertorio delle professioni del mare, che siano istituzionali o private. La molteplicità delle professioni del mare deve essere compresa soprattutto da chi ha la fortuna di nascere in luoghi dove le attività marittime rappresentano uno sbocco per il futuro, per questo Fiera Nautica di Sardegna tra i suoi scopi aveva anche quello di mettere in mostra il maggior numero possibile di professionisti del mare, che operino per il diporto o per ragioni istituzionali. La presenza così importante dei Corpi che operano in mare unitamente alle tante realtà imprenditoriali coinvolte a vario titolo nel settore del diporto nautico, ha permesso di raggiungere l’obiettivo e per questo, gli organizzatori di Fiera Nautica di Sardegna intendono ringraziare tutti gli espositori, militari e civili, che con la loro presenza hanno contribuito a testimoniare quanto l’economia del mare rappresenti una risorsa economica e occupazionale preziosa.

PREVIOS POST
Guyader Bermudes 1000 Race: primo test per la nuova Prysmian Group
NEXT POST
4 regate interzonali per il Ranking Nazionale di vela Open Skiff